Commisso taglia il nastro del mercato: a gennaio almeno tre arrivi. E quante uscite…

Commisso taglia il nastro del mercato: a gennaio almeno tre arrivi. E quante uscite…

Commisso lo ha detto chiaramente: a gennaio la Fiorentina interverrà sul mercato. Ecco cosa serve alla squadra

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Non lo ammetterebbe nemmeno sotto tortura, ma il giorno dopo la chiusura del mercato estivo il Ds viola Daniele Pradè ha iniziato a pensare a quello di gennaio. In maniera più o meno ufficiale ha sempre fatto filtrare un messaggio, utile ai dirigenti per non dare indizi. Poche occasioni, chi ha giocatori buoni li tiene, i prezzi sono alti. Tutto vero, ci mancherebbe. Ma questa volta la Fiorentina riparte da una certezza che, in dirigenza, si augurano che il mondo del calcio abbia dimenticato. Al termine della scorsa campagna acquisti, proprio il Ds spiegò come decise di non investire un ingente somma di denaro. La cifra stanziata superava i trenta i milioni, i profili di Tonali e De Paul per quanto diversi erano i preferiti. Ci passerete un po’ di malizia, ma questa volta buchi di bilancio da sanare non ci sono. Tradotto: la Fiorentina fra poco più di venti giorni arriva al banco delle trattative col portafogli pieno.

A ribadire il proprio impegno, la necessità di intervenire sulla campagna rafforzamenti è stato direttamente il patron Rocco Commisso. “Ci stiamo pensando, dobbiamo fare certi acquisti. Il mercato di gennaio non è facile, non sono tutti disponibili. Dobbiamo avere un po’ di tempo per fare un bel percorso” ha detto ieri sera prima di partecipare alla festa di Natale della squadra. All’interno del club c’è la consapevolezza che l’estate movimentata abbia tolto tempo alle strategie. Proprio per questo alcuni innesti di rilievo dovrebbe avvenire già a gennaio, per due motivi. Il primo: aiutare la squadra ad uscire dalla parte torbida della classifica. Il secondo: trovarsi nel prossimo campionato giocatori di livello già inseriti nel gruppo base.

Ma dov’è che la società intende intervenire? Partendo da dietro, dalla difesa. Serve un rinforzo, un giocatore che sappia far partire l’azione. Un altro rinforzo serve pure a centrocampo, l’assenza di Pulgar e Castrovilli a Verona ha riportato alla luce perfino Cristoforo. E poi molto può succedere davanti. Fino a pochi giorni fa l’idea del club era di non acquistare una punta, per non togliere spazio in questa annata transitoria a Vlahovic e Pedro. Se le cose non dovessero migliorare in tempi brevi, ecco che oltre che sulle corsie esterne (RIPRENDE QUOTA POLITANO) un giocatore potrebbe arrivare anche come terminale offensivo. In tutto questo anche le uscite: da Terzic a Rasmussen, da Dabo a Zurkowski fino ad Eysseric. Senza dimenticare Thereau. Fa sorridere, ma l’operazione più difficile di gennaio sarà questa.

Montella, fiducia a tempo: se salta, ipotesi Prandelli. E poi due big come suggestioni

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 10 mesi fa

    Io vado controcorrente. Cambierei l’allenatore e non comprerei proprio nessuno perché con un altro in panchina ci salviamo alla grande. Non siamo inferiori a sei/sette squadre e a Gennaio chi ha i cani da caccia buoni se li tiene per se. Riempiamo dell’altro il portafoglio e aspettiamo il mercato estivo dando al sostituto di Pradè, da cacciare insieme a Montella, una bella cifra che aggiunta alla cessione di Chiesa ci permetterà di rifare tutta la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Valter - 10 mesi fa

    Indipendentemente da quello che i giornalisti possono scrivere.. Rocco è sul pezzo, state tranquilli che i cambiamenti ci saranno, date tempo, non tutto può essere fatto subito.
    O con le buone o con le cattive Rocco ribalterà questa squadra.
    Date tempo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 10 mesi fa

    Ma che ca**o scrivete?? Con 30 milioni si doveva prendere tonali?
    Articolo volutamente fazioso e che soffia sulla brace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Rossi - 10 mesi fa

      C’è scritto questo? C’è scritto quali erano i profili che piacevano. Nessuno gli ha attribuito quella valutazione. Sta male usare il turpiloquio, specie se per accuse infondate. Il concetto di fazioso poi… Ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Barsineee - 10 mesi fa

    Già iniziamo a parlare di mercato difficile? Sei in crisi nera? Money is not a problem? Si possono fare minusvalenze? Ieri Oliveira ha detto che vuole restare in Uruguay. Idem Cristoforo. Théréau rescindi e Davo idem. Metti sul piatto 100 milioni e vedrai che quattro giocatori lo prendi il 5 di gennaio. Ovvio che se si deve aspettare i soldi di Théréau per comprare … Bonaugoooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. filippo999 - 10 mesi fa

    situazione complessa…visto che ci dobbiamo salvare , bisogna
    concentrarsi solo su ciò che è assolutamente essenziale …
    poi , naturalmente si tratta di vedere la qualità di chi arriva…
    ma insomma , 2 centrocampisti e 1 attaccante sono necessari..
    ma i nomi che si leggono non li capisco : Praet gioca decentemente 1
    partita sì e 3 no . E cmq , ci vuole uno che in mezzo al campo
    porti la croce , perchè Pulgar e Badelj sono inadeguati del tutto allo
    scopo . Quando vedo che una squadra come il Parma in mezzo al campo
    ha Kucka , poi non mi stupisco più se il Parma è davanti…
    quanto all’allenatore , se deve venire Iachini può tranquillamente
    restare Montella . Per il prossimo anno , l’ideale , per me , sarebbe
    un allenatore emergente , un giovane .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fa_774 - 10 mesi fa

    La priorita senza dubbi 2 centrocampisti di qualita. Pulgar e Badelj non possono giocare in una squadra che lotta per l’Europa. Per il resto mi sembra molto difficile trovare meglio di quello che abbiamo gia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Chianti - 10 mesi fa

    Anche qua si vede l’inesperienza della proprietà. Mai dire che si devono fare acquisti, dopo ti prendono per il collo. Gli acquisti vanno fatti, non annunciati. Comunque sono errori di crescita, così come quelli fatti la scorsa estate. Con Rocco ci si divertirà, diamo tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 10 mesi fa

      Si ok, ma non mi sembra un mistero che ci servano certi giocatori. I problemi della Fiorentina li vedono non solo i tifosi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 10 mesi fa

      Ci si sta divertendo un sacco effettivamente. Dicevate così anche ad agosto quando scrivevate che a Dicembre si sarebbero fatti i conti. Toh è dicembre!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fudo77 - 10 mesi fa

    forse con un DS ed un allenatore “normali” Dabo e Zurkowski sarebbero già scesi in campo e (sempre forse) si sarebbero resi più utili alla causa, del tanto AMATO (da giornalisti e curvaioli) BRADIPO CROATO !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 10 mesi fa

      Zurkowski diventerà il prossimo Muriel. Pradè parla bene eh … Ma i danni che ha fatto in questi 6 mesi nessuno li ha fatti. Ah sì c’era un panzone che faceva danni … Si ma con metà dei soldi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. cla - 10 mesi fa

    Rocco, non farlo fare a Perde’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Up The Violets - 10 mesi fa

    Sento parlare di Politano e Berardi, di Banega e Praet. Posto che quelle in circolazione di questi tempi sono solo voci senza fondamento, non ci servirebbero.

    I primi due sono le ennesime alette che non aumenterebbero significativamente il rendimento offensivo (forse un po’ Berardi, che però non è una punta come non lo è quel Boateng che pure sembrava esserlo, nel sistema di De Zerbi al Sassuolo), non rafforzerebbero il centrocampo e l’unica cosa che farebbero di sicuro sarebbe creare problemi con Chiesa e soprattutto con Ribery, uno che ha già dimostrato di fare casino se non gioca. Casomai potremmo tagliare Ghezzal e prendere una terza/quarta ala che insieme a Sottil fornisca un’alternativa più valida ai due titolari, ma se prendi Berardi o Politano, ti chiami Fiorentina e sei nei bassifondi della classifica li devi far giocare con una certa continuità. Vaglielo a spiegare a Ribery, vai…
    Banega, invece, è l’ennesimo regista. Forte, per carità, ma (ammesso e non concesso che il Siviglia te lo dia, e che lui voglia lasciare una squadra terza nella Liga a tre punti da Barça e Real e già qualificata ai sedicesimi di Europa League per venire in quest’immondo macello) non sarebbe quella mezz’ala di quantità e qualità che ci manca come l’aria da respirare, da quando Pradè, venduto Veretout e perso Nainggolan, ha avuto la stupenda pensata d’investire tutto su due doppioni tendenzialmente scarsi e poco mobili (eufemismo) come Pulgar e Badelj.
    Quanto a Praet, è il classico trequartista trasformato da Giampaolo in mezz’ala, ma costa un botto, non segna nemmeno con le mani e l’essere finito in panchina nel Leicester, cioè in una delle squadre che corrono di più all’interno del campionato più probante al mondo dal punto di vista atletico, non fa che confermare che anche il belga non sarebbe l’uomo giusto per noi.

    Nomi? Bene, ne ho proprio due che secondo me sarebbero perfetti, oltre a essere più realistici per un mercato come quello invernale. Se i gobbi fossero così desiderosi di prendere l’ennesimo pacco da parte nostra, potremmo vendere loro Chiesa per l’estate (o, se proprio volessero, già da subito, e qua sì che ci servirebbero Politano o Berardi) e farci dare come acconto Mandzukic ed Emre Can, entrambi fuori dalle rotazioni di Sarri a Torino.
    L’ex Liverpool è il centrocampista duttile e bravo in entrambe le fasi che ci serve (nei Reds ha fatto bene anche il terzino destro, sicuramente meglio di Lirola…); il croato è quella punta d’esperienza, carattere, duttilità tattica e capacità realizzative da doppia cifra che dobbiamo ASSOLUTAMENTE prendere, cedendo in prestito almeno uno tra Vlahovic e Pedro. Inoltre, la coppia Mandzukic-Ribery ha già funzionato alla grande nel Bayern. Erano entrambi più giovani, ma per salvarci con calma e iniziare DAVVERO a mettere qualche base per un futuro meno ridicolo del presente vanno più che bene.

    Concordo anche sulla necessità di prendere un difensore che sappia impostare da dietro, ma questo solo se restasse Montella. E qua si apre il capitolo più delicato, quello dell’allenatore: è evidente che l’Aeroplanino abbia chiuso e non possa più andare avanti, perché ormai solo il suo amico d.s. lo sostiene pubblicamente al cento per cento. Neppure Commisso lo fa più.
    I devastanti ritardi accumulati da quest’ultimo nel prendere una decisione che bisognava prendere già nello scorso mese di giugno hanno però creato una situazione critica e praticamente senza via d’uscita: o convinci Spalletti (già di per sé impresa titanica, in queste condizioni) con qualche mese d’anticipo, magari mettendo di tasca tua quegli ultimi soldi che il tecnico di Certaldo deve ancora prendere dall’Inter, o se no rischi di rimanere con Montella. Gattuso, l’unico decente, è stato preso dal Napoli, le restanti alternative sono tutte sull’improponibile a eccezione forse di Prandelli e di Guidolin, che però sarebbero rischi clamorosi: il primo è un cavallo di ritorno in crisi non meno grave di quella montelliana, il secondo non allena da un po’, le sue ultime esperienze in panchina non sono certo state positive e, soprattutto, il suo rapporto con la piazza praticamente è inesistente. Al primo pareggio partirebbe la rumba, esattamente come accadrebbe con Montella. Quindi, a che pro?

    Intanto pensiamo a prendere due o tre giocatori veri, che altrimenti non ci salva nemmeno Guardiola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 10 mesi fa

      Concordo con l’ultima parte, soprattutto sul giusto ragionamento riguardo l’allenatore. Se però c’era davvero l’intenzione di andare comunque su Spalletti a fine stagione e c’era davvero la sua disponibilità, un accordo penso possa esser trovato. Hai ragione anche sul valutare l’acquisto di un centrale che sappia impostare in relazione al tipo di allenatore che si ha intenzione di mettere sotto contratto. Anche se nel calcio moderno molte squadre hanno un centrale del genere e dunque -nel caso- sarebbe un “di più” che alla fine male non farebbe.

      Mi trovi d’accordo anche su Emre Can, perchè non mi aspetto un Rakitic e dunque lui potrebbe essere un’occasione.
      Non sono d’accordo invece su Mandzukic, perchè per quanto mi sia sempre piaciuto per la grinta ed il sacrificio che mette in campo, è pur sempre un giocatore che va per i 34 anni a maggio. Poi magari farebbe benissimo, ma il rischio di aspettarci un giocatore e poi scoprire che non è più quello di qualche stagione fa (vedi Badelj), è alto. Chiaramente non concordo sul dar via Chiesa.

      Della prima parte concordo su alcune valutazioni che fai (tipo su Praet e Banega), ma tutto il pippone si basa su voci di mercato, indiscrezioni giornalistiche, articoli che potrebbero benissimo provenire dall’entourage dei giocatori e che magari non sono realmente trattati dalla Fiorentina. Quindi si, dici bene sui giocatori, ma tutto il discorso si basa un po’ su aria fritta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 10 mesi fa

        L’ho premesso al rigo numero due che sono tutte voci, se rileggi.

        Quanto a Mandzukic, è vero che è vecchio, ma è integro come Ribery e le tragicomiche evoluzioni degli ultimi mesi mi pare abbiano chiarito una volta per tutte anche ai neofiti che di bambini imberbi AKA “pianticelle” non è più aria.

        A gennaio non credo ci sia molto di meglio in giro, potresti forse fare un tentativo con l’Indah per Gabigol che però mi sa tanto del classico attaccante che in Sudamerica fa tre gol a partita e in Europa tre partite buone a campionato. Mandzukic invece sarebbe un usato sicuro, non solo in relazione al suo rendimento in Serie A ma anche alla possibile coppia con Ribery, e terrebbe il posto in caldo per Vlahovic e Pedro, quando mai dovessero essere pronti a fare il centravanti della Fiorentina.

        Sono comunque d’accordo sul fatto che il tutto sia basato su aria fritta, ma non perché io abbia preso spunto da voci giornalistiche di dubbia fondatezza. Il punto è che il mercato lo farà Pradè.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gianni - 10 mesi fa

          E quindi si casca nel ridicolo , visto chi ha preso questa estate mi sembra un sicuro flop la prossima campagna acquisti di gennaio. I due amici fraterni dovrebbero essere accompagnati alla porta .. di uscita .

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Burlamacchi - 10 mesi fa

          Personalmente dico “Meno male che lo fa Pradè!” dopo lo scempio visto negli ultimi anni. Peraltro non ritengo neanche così pessimo il mercato estivo, anzi. Perfetto no, ma se ripenso che l’anno scorso a centrocampo avevamo Norgaard, Edimilson Fernandes e Gerson, mi tengo tutta la vita Pulgar e la scelta della società di scommettere sul giovane Castrovilli (scelta che lo scorso anno non è stata fatta, sbagliando clamorosamente).

          A parte questo: si hai ragione, l’avevi scritto e l’avevo anche letto. Poi andando avanti col commento e rispondendo non ci ho fatto caso. Mi scuso.

          Su Mandzukic concordo pienamente (ripeto anche il mio apprezzamento per il giocatore), ma diciamo che non lo metterei tra le mie prime scelte. Non cerco pianticelle perchè questa squadra ha bisogno di giocatori pronti,a una via di mezzo può essere trovata. Infatti credo che si cerchi Berardi, che se non erro ha sui 25-26 anni, proprio in quest’ottica. Poi nello specifico per me il Sassuolo chiede troppo.

          Su Gabigol ora l’Inter ci prenderebbe per il collo, sparando altissimo, quando in realtà ha fatto bene solo in brasile.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. gianni - 10 mesi fa

      Complimenti per la relazione tecnica fatta con grande intelligenza calcistica. Dovrebbe leggerla Commisso per cominciare ad imparare qualcosa di serio sulla viola .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bura_2831690 - 10 mesi fa

    “…portafoglio pieno…”? Permettetemi di essere scettico di fronte a questi articoli un po’ apologetici (ma c’è di peggio, vedi Bucchioni). Finché non vedo non credo, soprattutto se questo presunto portafoglio pieno sarebbe nelle mani di Pradè…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Rossi - 10 mesi fa

      Prova a mandarci un pezzo tu visto che i nostri non ti piacciono 🙂 Ciao!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 10 mesi fa

        Che risposta simpatica … Rispondere così ad un cliente è veramente imbarazzante. Ci può dare una mail dove mandare un pezzo così magari facciamo un contest e vediamo se qualcuno riesce a scrivere un pezzo degno di attenzione?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Stefano Rossi - 10 mesi fa

          Imbarazzante è arrivare qui, scrivere contestando tutto e andare via. Manca il rispetto. Coi toni giusti si può dire qualsiasi cosa e fare qualsiasi critica.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 10 mesi fa

            Si ma i toni giusti non li hai usati nemmeno tu. o no? Voi giornalisti ci siete perché noi utenti compriamo i giornali, leggiamo i blog e quant’altro. Dire ad una persona “mandaci u pezzo tu!” ti sembra di usare toni giusti.
            Comunque fai bene perché noi, utenti abbiamo una scarsa considerazione della vostra professionalità e tutti i giorni ci date motivo per avere ragione.

            Mi piace Non mi piace
          2. Violaviola - 10 mesi fa

            Imbarazzante ci sei tu visto che lui ha detto la verità

            Mi piace Non mi piace
          3. buran - 10 mesi fa

            Dove sarebbero i toni sbagliati, fammi capire…Ho scritto che l’articolo è ” un po’ apologetico”, è forse un’offesa? E’ forse un’espressione maleducata? Nessuna delle due. Ho una visione in questo momento più critica della tua e ritengo il tuo articolo troppo ottimista. Visto che è possibile commentare, l’ho fatto, tutto qua

            Mi piace Non mi piace
      2. simuan - 10 mesi fa

        …la risposta e’ palesemente infantile…l’articolo e’ basato sulla conoscenza del pensiero di un’altra persona. Ora siccome io alla lettura del pensiero non credo mi sento di affermare che t’hai cannato due volte di seguito. Non andiamo bene amico, non andiamo bene per nulla…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Stefano Rossi - 10 mesi fa

          L’articolo è basato sul lavoro quotidiano. Ora che tu arrivi a dire come si fa il mestiere degli altri, no grazie. Ho ottimi colleghi da cui punto ad imparare…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. SangueViola - 10 mesi fa

            …e infatti gli ottimi colleghi da cui imparare, sono sicuro che ti diranno di non replicare mai ad una critica su un tuo articolo, anche di fronte alle critiche non costruttiva.

            I tuoi articoli possono piacere e/o non piacere, la risposta stizzita “Prova a mandarci un pezzo tu visto che i nostri non ti piacciono” e voler stabilire tu quali siano i toni consentiti o meno, perdonami, è un peccato di presunzione, o forse, il che sarebbe ancor più grave per un giornalista, una certa mancanza di sicurezza e fiducia in quello che si scrive.

            Chiudo ringraziando te e i tuoi colleghi di redazione per tenerci costantemente aggiornati sulle vicende viola.

            Mi piace Non mi piace
    2. Violaviola - 10 mesi fa

      Che poi…. Portafoglio pieno…. 30 milioni… Nel calcio del 2019 non è che ci si faccia un granché con questa cifra. Se devi comprarci 3 giocatori, prendi 3 pipponi. Io sono convinto che rocco investirà ben altro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Hatuey - 10 mesi fa

    Mi pare difficile trovare tutto quello che serve. Le priorità nell’ordine sono (secondo me): Un centrocampista forte di qualità e quantità, un attaccante che la butti dentro, un difensore centrale. Se il modulo sarà il 3-5-2 allora Lirola e Dalbert possono andare bene per ora, ma se fosse 4-3-3 ci vuole un terzino e aver perso Darmian in estate è stato un delitto. Poi potrebbe servire anche Politano perchè si è visto che Ribery 36 partite non le farà mai, Ghezzal non si può vedere e Sottil è ancora *****. Insomma non credo che si possa costruire una squadra forte a gennaio, ma almeno il centrocampista e la punta ci vogliono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy