Commisso avverte: “La burocrazia sta uccidendo l’Italia. Visto che ha fatto Pallotta?”

Commisso avverte: “La burocrazia sta uccidendo l’Italia. Visto che ha fatto Pallotta?”

Il patron parla dagli Stati Uniti

di Redazione VN
Rocco Commisso

Rocco Commisso, che rischia di essere trattenuto negli Stati Uniti ancora per un po’, ha rilasciato un’intervista a Forbes: ecco i passaggi più significativi.

“La Premier dimostra l’importanza strategica degli stadi per i club, dato che hanno aumentato di molto i ricavi. Grazie agli impianti di proprietà i primi venti club d’Europa fatturano in media 464 milioni. La Fiorentina è ferma a 93. Siamo vincolati a queste entrate in più, se vogliamo competere rispettando il fair play finanziario.

In Italia, specialmente a Firenze che ha nel turismo la sua massima fonte di entrate economiche, serve subito una legge da parte della politica nazionale e locale che permetta agli investitori stranieri di spendere in infrastrutture, e in maniera rapida. La burocrazia sta uccidendo l’Italia. Per avere tutti i permessi dall’inizio alla fine ci potrebbero tranquillamente volere 5-10 anni per fare un nuovo stadio. A Firenze, per esempio, ne stanno discutendo da 15 anni. Nessun investitore ha avuto la pazienza di attendere così a lungo. Guardate la Roma, Pallotta ci ha perso 6 anni, e ancora non è arrivata la parola fine ai progetti. Può essere che sia anche per questo che alla fine ha messo la Roma in vendita…

Le leggi sugli stadi pensati come monumenti non hanno senso. Le leggi in ogni città vengono interpretate in modo differente. A Milano, San Siro può essere buttato giù e rifatto ex novo, mentre a Firenze non si può ristrutturare e rifare il Franchi, che negli anni diventerà un monumento decrepito che per una città splendida come Firenze sarebbe un peccato. E quanto costerà mantenere il Franchi così? La Fiorentina può giocarci altri 100 anni? Chi farà i lavori e chi li pagherà? A me sembra evidente che prima o poi debba essere buttato giù e rifatto”.

Eppur si muove

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pierre - 2 settimane fa

    Ho il vago sospetto che anche questa volta non succederà niente e rimarremo al Franchi senza ristrutturarlo. Spero di sbagliarmi e che Rocco riesca a farlo,a Campi o in qualsiasi altro posto, compreso il Franchi, ma ci credi poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Xela - 2 settimane fa

    L’ipotesi Campi è talmente fattibile che Commisso continua a ragionare sul Franchi. Si Sì… tra 4 anni la Fiorentina al Campi Now secondo qualcuno, c’è l’opzione no? Ha opzionato dei terreni, la discesa è iniziata.

    Sulla burocrazia e sui cavilli che non permettono investimenti in italia è assolutamente in linea con quanto diciamo tutti da decenni ma sul Franchi se ne faccia una ragione. Se lui non comprende il concetto di arte essendo un grezzo americano è un problema suo. In Italia tuteliamo i nostri beni. Se il franchi non può proseguire come stadio diventerà altro ma non è che per lui si cambiano i concetti di tutela che vengono da molto più lontano di pessina e company.

    Visto che campi è tanto facile, secondo alcuni, si punti a quello e basta. La mercafir l’ha voluta scartare lui, gli erano state date le stesse identiche possibilità che vengono date a qualunque imprenditore che vuole investire su un terreno, nè più nè meno, ed ha rifiutato. faccia campi allora. non capisco il problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

    @NJ Warrior….tutti compreso il sottoscritto vorrebbero rifare lo stadio nuovo a Firenze, magari proprio al posto del Franchi, ma non con le condizioni capestro poste da Sopraintendenza (vincoli architettonici, in quanto considerata opera d’arte) e Comune (stessa solfa, mantenendo cioè le scale, le curve ecc. ecc.) senza poi permettere di costruire quella parte di infrastrutture accessorie (albergo più centro commerciale ecc.).
    Io comprendo perfettamente lo sfogo del Presidente, non so quale sarà l’effetto, ma vuole una risposta chiara dai politici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 3 settimane fa

    Commisso deve smettere di rilasciare sempre dichiarazioni in cui lascia diverse porticine aperte, la strada da percorrere è solo una e ci porta tutti a Campi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. botero - 3 settimane fa

    Commisso è stato molto chiaro … che sia un’avvertimento ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. viola1946 - 2 settimane fa

      Quindi ci sono due soluzioni, si va a Campi oppure il Parlamento Italiano per fare felice Commisso modifica il Testo Unico in materia. Secondo te quale è la soluzione pratica e quella velleitaria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. NJ Warrior - 3 settimane fa

    Commisso vuole chiaramente il Franchi. L’ideale per lui sarebbe prenderlo di proprieta’, buttarlo a terra e rifarlo nuovo di zecca. La scelta del Franchi e’ logica perche’ ti garantisce introiti dal turismo, nuove leve di tifosi internazionali che magari visitano lo stadio con la famiglia in vacanza…ecc.
    Non sono di Firenze e chiedo, ma Campi puo’ diventare una desinazione turistica come accadrebbe al Franchi in mano a Commisso? Per quello che ho letto no….anche se la distanza non e’ poi cosi’ proibitiva. Questa e’ la ragione per cui ancora oggi si temporeggia. Chiedo lumi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 3 settimane fa

      Beh, dall’aeroporto a viale Allende è veramente vicino, molto più che campo di marte.
      Se facessero la tramvia prevista per esempio sarebbe a un tiro di schioppo. Il turista estemporaneo di Firenze se passa dall’aeroporto in quella mezza giornata morta prima di riprendere l’aereo può fare una visitina alla cittadella dello sport della fiorentina, per poi tornare a peretola. Ammesso che parta da peretola ovvio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ursusminimus - 3 settimane fa

    ma che palle!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Lore1697 - 3 settimane fa

    Va bene fare il nuovo stadio Commisso, credo anche io nel tuo progetto a lungo termine, però cerca di fare più attenzione al breve/medio termine e all’attualità perché Pradè ti ha fatto buttare 100 milioni e rotti sul mercato per rischiare di nuovo la B…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Qualcuno lo avverta che è sempre stato così e non cambierà (purtroppo) perché è arrivato lui dall’America. Questo continuo ripetere l’Italia, l’Italia comincia a puzzare un pochino di altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 3 settimane fa

      Vai, si ricomincia..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Daniele72 - 3 settimane fa

      Di cosa puzzerebbe dai ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

        Quando si vuol fare qualcosa non si mette sempre in ballo qualcosa che sappiamo benissimo non poter cambiare. Si lavora per trovare delle soluzioni e non si ripete sempre la stessa novella. Prima di tutto pensino a fare una squadra che non solo debba migliorare il terzultimo posto a presa di culo. Poi si ragiona sullo stadio. Prendano un DS che sa quello che fa e dei giocatori per non farci penare, lo stadio viene dopo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. batigol222 - 3 settimane fa

          Lo stanno facendo, fin’ora senza riuscirci. Non ci capiscono tanto di calcio ma mi sembra stiano imparando in fretta.
          Fare una cosa non esclude l’altra (infatti a gennaio hanno speso 70 milioni perché si sono accorti che servivano, e dello stadio non c’era l’ombra)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

            Guarda Nati fare i soldi in mano a Pradè è come buttarli via. Ma lo vedono cosa fanno i DS di Verona, Atalanta, Parma, Cagliari. (Carli aveva preso fior di giocatori) e non ti rammendo squadroni. Noi da tempo immemorabile per INCOMPETENZA anche troppo evidente prima degli uni adesso degli altri sono stagioni che ci ciucciano il dito. Possibile che non si reca dallo schema Corvino-Prade. Non c’è ne sono altri? Non vorrei che lo stadio servisse come alibi per altre situazioni.

            Mi piace Non mi piace
          2. Burlamacchi - 3 settimane fa

            A me fate ridere quando fate di sti discorsi.

            Citate i Ds di squadre come Verona Parma o Cagliari (ma pure Atalanta va) come se avessero vinto scudetti e coppe.

            Pradè qualche risultato in carriera l’ha ottenuto. Qualche coppa l’ha vinta. Il tuo Carli, che risultati ha ottenuto?

            E a me Carli piace pure eh. Ma star qui a dipingerlo come un fenomeno per avere azzeccato un paio di mercati credo farebbe sorridere pure lui.

            Che poi vabbè, rispondere a te che parli di Ds, che eri un seguace sfegatato della setta di Corvino, è un po’ come sparare sulla croce rossa…

            Mi piace Non mi piace
  10. A ndrea - 3 settimane fa

    A me con questo franchi sempre nel mezzo….ho paura che Commisso propensa per il rabbercio. Lo avrà intortato il Casamonti? Che dovrebbe essere ben smanicato con Nardella e la politica fiorentina??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

      Io invece penso che sia stato chiarissimo….ha detto che il Franchi bisognerebbe buttarlo giù da capo a piedi, cosa che non verrà mai permessa con le norme attuali ergo l’unica soluzione è Campi. E poi ce lo vedi Commisso via skype con Casamonti? Dopo 5′ lo avrà rimbalzato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Dejan - 3 settimane fa

    La logica: questa sconosciuta in Italia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy