Bolla-convocati, braccio di ferro con il Sudamerica: Fiorentina e Asl si oppongono

I viola non partono per gli impegni con le proprie nazionali

di Redazione VN
Caceres

Da Radio Bruno arriva il punto sulla situazione relativa alla mancata risposta dei nazionali viola, che resteranno con il proprio club per rispettare la bolla. Le federazioni del Sudamerica però stanno cercando di forzare la mano per portare i nazionali viola con le rispettive nazionali del continente. Ma per adesso stanno riscontrando un parere negativo dal club viola e dall’Asl. I giocatori viola potranno infatti raggiungere le proprie nazionali, solo se tutti i tamponi risulteranno negativi, ma solo quando la bolla sarà terminata. In quel momento i giocatori potranno lasciare la toscana. Questo avverrebbe però molto a ridosso delle partite e quindi ad oggi risulta molto improbabile che i viola raggiungano le rispettive nazionali.

Gravina: “Asl senza uniformità, brutta figura. Firenze? Siamo gli unici con questo problema”

Pulgar
GERMOGLI PH: 28 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI COPPA ITALIA FIORENTINA VS PADOVA NELLA FOTO PULGAR

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy