Calamai: “Campi? Dipende da cosa sarà Firenze tra 10 anni. Per l’Europa serve grande difensore”

Il pensiero del giornalista

di Redazione VN

Intervenuto negli studi di Radio Bruno, il giornalista Luca Calamai ha parlato dei temi caldi di casa viola: “Dobbiamo pensare a cosa sarà Firenze tra dieci anni: bisogna guardare al futuro, ad uno stadio da vivere 150 giorni l’anno pensando che di fiorentini in centro non se ne vedono molti e che più della metà dei tifosi che vanno allo stadio vengono da fuori città. Detto questo, chi è preposto ci dovrà dire quale direzione prendere riguardo lo stadio”.

Campo e mercato

“Serve un difensore, se si pensa alle ambizioni che ha questa società Igor e Ceccherini possono essere solo di contorno. A Iachini piace Lyanco, poi serve la riserva di Biraghi che sarà il titolare. La strategia per l’attacco invece è differente: punteranno a prendere un giocatore come De Paul, aggiungendo qualità e 8/10 gol all’anno piuttosto che prendere un attaccante, perché quelli bravi bravi non ci vengono”.

Sulla corsa all’Europa: “L’Atalanta non mi convince, la Roma è in difficoltà e in un anno di transizione. Dietro le prime 5 c’è margine: il sesto e settimo posto sono attaccabili se la Fiorentina riuscirà a trovare un grande difensore”.

VN – RAMADANI, NELLE ULTIME ORE INCONTRO CON MILAN E INTER PER MILENKOVIC

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. perorin - 1 mese fa

    poero calamai, pensa di arrivare 5/6 comprando solo un difensore…
    “ma è del mestiere questo?”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lampredotto - 1 mese fa

    Al campo di marte resta sempre un gran casino!! Per i parcheggi,la viabilità.per le struttire commerciali,ecc..ecc..Stadio nuovo a Campi che ce tanto posto!!
    Poi Nardella e Pessina si metteranno buttare un po di calcina e a imbiancare il franchi…e se fanno un bel BUFFET gli da mano anche il Giani!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MAXgobbomai - 1 mese fa

    Arrivati a questo punto, guardandoci intorno e con un occhio ai prezzi, l’attaccante da 20 gol SICURI non c’è per noi sul mercato. Il bomber dobbiamo farcelo in casa: dei 3 che abbiamo almeno uno dovrà venire fuori questa stagione(15 gol minimo).
    In pole c’è Kouamé e dopo metto a pari Cutrone e Vlahovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. jackfi1 - 1 mese fa

    La politica urbanistica delle città ha smesso di essere l’espansionismo da almeno 30 anni. Quindi se partiamo con l’idea di costruire a campi pensando che tra 10 anni quella zona sia Firenze ci sbagliamo. Quella zona rimarrà Campi anche tra 10-20-30 anni, ma è giusto che sia così. Se vogliamo per una volta ad essere una città moderna lo stadio lo si deve fare a Campi ma a dover cambiare deve essere il contesto. Non ci può volere 30 minuti a raggiungere campi se c’è un po’ di coda. Lavoriamo sulle infrastrutture in modo che i comuni limitrofi possano respirare un po’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SoloLaViola - 1 mese fa

    Ha ragione, il giro grosso di affari oramai si è spostato in periferia, vedi I Gigli, UCI Cinema, Asmana ecc. In centro ovviamente girano più turisti, ma lo stadio non sarebbe raggiungibile a piedi, e molti turisti che vengono a firenze hanno un raggio di 1/2 chilometri, visitano la città in 2 massimo 3 giorni, pochissimi soggiornano più a lungo (lavoro in hotel quindi so di cosa parlo), e in quei 2 giorni riescono a malapena a vedere il centro, Boboli e un paio di musei. Figuriamoci se vanno al Franchi a fare shopping..di cosa? Bisogna puntare sugli italiani, che in centro non ci vivono più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy