Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

L'opinione

Calamai categorico: “Attaccare Vlahovic è un autogol. È l’anno per l’Europa”

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

La firma della Gazzetta spiega chiaramente perché il serbo non vada in nessun modo attaccato

Redazione VN

Luca Calamai ha parlato ai microfoni di Radio Bruno in A pranzo con il Pentasport. Il giornalista della Gazzetta è molto chiaro sul tema Vlahovic:

Vlahovic? Se Italiano prima mi stava simpatico, ora ce l'ho nel cuore. Si trova con un bel problema. La situazione va gestita. Primo: non creiamo problemi a Vlahovic. Si è comportato sempre con una professionalità spaventosa. Penso sia mal consigliato, il suo atteggiamento mi fa pensare che sia in mano al suo procuratore, mi lascia disorientato. A Moena ha fatto società, creava simpatia, tecnicamente ha avuto un comportamento da fuoriclasse. Attaccare Vlahovic significa fare un autogol clamorosa. Se la Fiorentina ha qualche probabilità di andare in Europa sarà grazie a Vlahovic. Kokorin non mi convince, c'è un campionato importante davanti. Italiano ruota tutti tranne il serbo. Continuare su questo trend significa dare un senso al campionato. L'anno è quello giusto, non si può sbagliare. Cessione a gennaio? Credo sia realistico pensare che non possano arrivare grosse cifre, all'estero queste operazioni non le fanno. Lui ha dietro una squadra che lo accompagna economicamente e che ha interesse a portarlo più vicino alla scadenza. La Fiorentina può entrare nelle prime 7, non è fantacalcio. Andare in Europa aprirebbe un mercato che neanche immaginiamo. Mi auguro che Italiano isoli il gruppo squadra. Poi, l'intervento di Commisso è legittimo, perché si è sentito preso in giro.

tutte le notizie di