Bucchioni: “Fiorentina valuta più allenatori. Sarri? Perfetto per rifondare, ma occhio al Napoli”

Le parole del giornalista che crede in Sarri ma non esclude altre piste per la panchina viola

di Redazione VN
Bucchioni

Enzo Bucchioni ha parlato a Radio Bruno del momento viola, toccando soprattutto l’argomento Sarri che in queste ore sta infiammando i tifosi viola: “Una possibilità c’era stata a novembre, a maggior ragione c’è ora che devi rifondare un progetto tecnico che nell’ultimo anno e mezzo non ha funzionato. Ripartire da Sarri mi sembra una cosa normale, anche lui ha dato la disponibilità per il futuro mentre a stagione in corso c’erano altre prospettive e un contratto con la Juventus difficile da sciogliere. La Fiorentina sta facendo uno screening dei possibili allenatori, è una cosa normale. Tra i papabili tecnici si è parlato anche di Italiano e Pippo Inzaghi, mentre da Napoli si vocifera che De Laurentiis stia pressando Giuntoli per provare a riprendere Sarri”.

Centro Sportivo? “Sarà un plus, ma non il motore principale dei risultati: quello è lo stadio, che oggi è diventato un asset fondamentale perché infrastruttura che porta reddito. Le strade per Commisso sono due: o mette i soldi, spende e si diverte, oppure con 12 milioni di passivo rischia di stancarsi. Franchi? Per essere redditivo i metri quadrati di commerciale è 50.000, lo stadio di Campo di Marte ne offre 25.000. Adesso tra Comune e società c’è un clima elettrico, ma senza lo stadio la Fiorentina è destinata a vivacchiare. E Campo di Marte non è il futuro a cui pensare fra 30 anni, mentre la Piana sì”.

Su Kouamé: “Ha avuto un’involuzione, resta da capire perché. Forse non ha recuperato a pieno dall’infortunio grave che ha avuto e ha limitato la sua tecnica che già di base non era eccelsa. E’ un contropiedista che va messo nelle condizioni di rendere al meglio, ma non è un campione”.

Virgili, l’amico di Sarri: “Non ne fa una questione di soldi, ma di progetto. Fossi Commisso…”

Maurizio Sarri
(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

 

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antani - 1 settimana fa

    Non se ne può più dei ricattini di dellavalliana memoria. Senza stadio non si vince. Parliamoci chiaro, certo che con introiti spendono di più per la squadra, ma prima di tutto fanno i soldi gli imprenditori. A tal proposito sentite e leggete servizi su questa invasione di imprenditori americani che sostanzialmente vengono per differenziare investimenti costruendo strutture perché solo quelli finanziari non gli rendono abbastanza. Non aggiungo molto che altri non abbiano già detto, cioè che prima di tutto bisogna fare calcio a Firenze con progetto tecnico che valorizzi i giovani a maggior ragione col centro sportivo e dirigenti capaci e scouting di prim’ordine. Da lí arrivano eventuali soldi oltre che giocatori, vedi Atalanta ecc.. Non ho capito bene in questo senso la mossa di mandare via Vergine dal settore giovanile che ha cresciuto i vari Zaniolo Chiesa Berna Mancini (solo questi sarebbero bastati come investimento se gestiti adeguatamente dai Ds) proprio da uno che non licenzia nessuno che invece fa fuori quelli bravi. Vabbè mi sbaglierò.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. purplerain - 1 settimana fa

    L’analisi sullo stadio è chiara, mi stupisco di chi non riesce a capirla.
    Se lo facciamo adesso avremo spazi commerciali che produrranno introiti e andranno a fare fatturato, lo stadio potrebbe ripagarsi da solo in meno di 10 anni e iniziare a generare “utili”.
    Se ci imbarchiamo nel Restyling oltre ad avere uno stadio brutto, vecchio e limitato, avremo anche tanti spazi commerciali in meno, meno introiti e meno entrate a disposizione anche perché non è di proprietà nostra.
    In ottica futura è la scelta tra il Moderno e il Restyling costretti a vedere Sassuolo, Udinese e Atalanta che giocano in impianti più moderni del nostro, a voi la scelta, ma se dipendesse da me il “gioiello” Franchi come dice Nardella lo lascerei a loro, io andrei tranquillamente a farmi il mio stadio a Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valdemaro - 1 settimana fa

    Sarri sarebbe l unica via di salvezza per Rocco dopo le ingenuità (o caxxate) fatte all’inizio come confermare Montella e prendere Pradè….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Kewell - 1 settimana fa

    santissimo signore con questa favola che senza stadio si vivacchia è veramente stancante e avvilente… ma quando siamo arrivati 4/5 per 4 stagioni di fila avevamo lo stadio??? le altre che rivano davanti ora hanno tutte lo stadio?!?!?
    allora se mi si dice che ad andare benissimo senza stadio si può arrivare 4i, mi può andare anche bene anche se alla provvidenza, alla fortuna e alla capacità dei dirigenti non mi piace mettere un freno e voglio sognare che ci possa essere un Leicester anche in Italia prima o poi (arbitri permettendo)…. ma che senza stadio si vivacchia(che poi precisamente cosa vorrebbe dire?!), no NON MI VA BENE, che lo dica bucchioni o che lo dica l’americano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Leonard_21 - 1 settimana fa

      Infatti pando che lo stadio sia da una parte un alibi perle varie dirigenze per non spendere, dall’altro l’ancora di salvezza dei giornalisti quando non sanno cosa scrivere.
      In realtà nè atalanta nè lazio hanno lo stadio ma vanno in champoions ed hanno un bacino ed una storia inferiore alla fiorentina. La stessa fiorentina non più tardi di 5-6 anni fa senza fare passivi di mercato eclatanti si è piazzata ripetutamente fra le prime 5.
      Certo se si cede alonso e si sostituisce con olivera o biraghi, se chiesa è sostitutio da callejon, se veretut è sostituito da pulgar, se ilicic è sostituito dal niente… hai voglia a fare lo stadio…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jackfi1 - 1 settimana fa

    Il futuro roseo e ad alti livelli viene garantito solo da Campi e su questo siamo tutti d’accordo. Qualcuno però può chiedere a Commisso quando tornerà (o ad altri in società) se quanto afferma Bucchioni è il pensiero reale della società o soltanto una sua valutazione?
    Perchè se l’idea che 25000 mq non bastano ci sarebbe da chiedersi per quale motivo si è spinto così tanto sul Franchi prima del responso del MIBACT. Non credo che abbattendo lo stadio vecchio si sarebbe guadagnato altri 25000 mq.
    Bucchioni è molto bravo nel muoversi dove soffia il vento ma sarebbe simpatico chiedergli secondo lui come mai la Fiorentina prima del responso aveva messo Campo di Marte in testa alle preferenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tiz973 - 1 settimana fa

    Chi sa quante squadre hanno uno stadio di proprietà in serie A?
    Quante senza stadio di proprietà vanno regolarmente in Champions?
    Quante con lo stadio di proprietà non si qualificano mai per le coppe?
    C’è troppa disinformazione su questo argomento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rudy - 1 settimana fa

    Sicuramente lo Stadio è importante per aumentare la redditività, ma Atalanta, RB Lipsia e Salisburgo, tanto per fare un esempio, i bilanci li fanno principalmente con le grandi plusvalenze che ottengono dai giovani che escono dai loro Centri Sportivi all’avanguardia. Quindi, viste le difficoltà per lo Stadio, concentriamoci con il C.S., che se messo in buone mani può consentirci di raggiungere ugualmente grandi traguardi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy