Balotelli? No, thanks. Le occasioni di Vlahovic e Cutrone col mercato sullo sfondo

Torna a circolare il nome di Balotelli ma la piazza non gradisce, anzi. Vlahovic ha un’occasione, Cutrone anche. E il mercato sullo sfondo…

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Seguendo il plebiscito sulle pagine del nostro giornale online, l’opinione diffusa è chiaro: Mario Balotelli, no grazie. Il nome è stato rilanciato stamani dalla Gazzetta dello Sport, spingendo soprattutto dalla parte del giocatore che gradirebbe questa ipotesi. La piazza viola invece sembra pensarla in altro modo. E Cesare Prandelli? Negli ultimi anni si è soffermato spesso a parlare di lui. “Mario sta sprecando troppo tempo” disse un anno fa a proposito di quel giocatore su cui aveva puntato molto in nazionale. Al momento la Fiorentina sembra avere altre idee. Intanto fino al mercato di gennaio ci sono partite sufficienti per testare i giocatori in rosa. Su tutti Dusan Vlahovic che negli ultimi tempi ha rallentato nella sua crescita che sembrava ad un passo dal culminare in un’esplosione. Prandelli ha il compito di recuperare, di farlo sentire in fiducia e di spronarlo per tornare ad impegnarsi come ai tempi di Montella. Già, in quei mesi nonostante la squadra non riuscisse a decollare, Dusan andava forte. Merito anche del lavoro che Vincenzino aveva previsto per lui. Una mezz’ora circa di lavoro extra ogni giorno al centro sportivo con Nicola Caccia. Con Iachini invece, dopo la fiducia iniziale, il rapporto si è raffreddato dopo l’espulsione contro la Lazio. Adesso in rampa di lancio c’è proprio lui.

Si defila invece Kouamé, l’allenatore è stato chiaro: “Non è una prima punta”. Dunque potrà fare il sostegno di un centravanti oppure agire adattato sulla fascia per sfruttare la sua corsa. L’altra soluzione, anche questa da valutare una volta per tutte, è Patrick Cutrone. Prandelli ha le idee chiare su di lui (LEGGI QUI). Poi, a gennaio, una decisione andrà presa. Fino ad allora avrà le sue occasioni, poi in caso di mancata fiducia potrebbe chiudere il prestito prima del tempo e tornare al Wolverhampton. Sì, perché sul suo impiego pesa la spada di Damocle del riscatto obbligatorio che scatterà fra una quindici gare giocate da titolare. Se la Fiorentina, nello specifico Prandelli, crede su di lui allora questa sarà una risorsa. Ma se invece le idee sono diverse allora il mercato di gennaio potrebbe portare novità per non precludersi altre possibilità di investimento la prossima estate.

Fiorentina-Cutrone-Vlahovic
GERMOGLI PH
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy