news viola

Arch. Hirsch (Arup): “Vinto con progetto rispettoso. Copertura torre? Vi spiego”

Arch. Hirsch (Arup): “Vinto con progetto rispettoso. Copertura torre? Vi spiego”

Parla l'architetto a capo del progetto vincitore per la ristrutturazione dello stadio Franchi di Firenze

Redazione VN

Il concorso per il restyling dello stadio Artemio Franchi è stato vinto dallo studio Arup. Un progetto che non ha riscontrato troppo favore nel giudizio dei tifosi, soprattutto sul piano estetico. L'architetto David Hirsch, capo progettista di Arup, è intervenuto a Radio Toscana e ha detto:

"Arrivare primi è stato un grande successo per tutto il team. Noi come Arup siamo una società di progettazione con una lunga tradizione in ambito sportivo, abbiamo lavorato per il Manchester Stadium e fornito servizi di ingegneria per i più grandi stadi al mondo. Il nostro progetto ha cercato di essere molto rispettoso, sapendo che ci sono dei vincoli e che lo stadio Franchi è un esempio di eccellenza. Il tutto con l'inserimento di elementi che potessero trasformare l'impianto in uno stadio moderno che rispondesse all'esigenza della squadra. Il progetto si compone in due parti, la riqualificazione dello stadio e quella della zona circostante, le due componenti sono in sinergia grazie ai pannelli che comporranno la copertura e raccoglierà anche acqua che servirà ad irrigare tutto il campo verde. Il progetto risponde alla capienza richiesta di 40mila posti e ai requisiti che permettano di ospitare grandi eventi sportivi e non sportivi. Punti di contatto col progetto dei Della Valle? Sono molto diversi, il precedente era un progetto completamente nuovo e con altre funzioni. Questo è un progetto più urbano che porta a rivitalizzazione un edificio che è già inserito nel tessuto cittadino. La copertura intorno alla torre di Maratona? L'idea è che si fermi prima della torre per garantirne la riconoscibilità, con la possibilità di inserire una copertura rimovibile con un sistema di cavi per la zona sottostante alla torre".

tutte le notizie di