Anche Pradè sul banco degli imputati. Commisso lo conferma, ma il ds sarà sotto esame

Anche Pradè sul banco degli imputati. Commisso lo conferma, ma il ds sarà sotto esame

L’operato del dirigente ha deluso tifosi e proprietà. Il prossimo anno non potrà sbagliare scelte, a partire dall’allenatore

di Simone Bargellini, @SimBarg
Pradè

Inutile girarci intorno, l’operato di Daniele Pradè è ad oggi decisamente negativo. Pochi dei giocatori acquistati la scorsa estate hanno reso quanto ci si aspettava e le cose non sono andate meglio con gli (onerosi) arrivi di gennaio. Solo Ribery e, in parte, Caceres – entrambi arrivati a costo zero – si possono definire operazioni pienamente azzeccate, tutti gli altri sono ad oggi bocciati o rimandati. Del resto quando una società investe sul mercato e sul monte ingaggi e si ritrova a lottare per non retrocedere, la responsabilità del direttore sportivo è evidente. E Commisso non può essere soddisfatto se è vero, tra l’altro, che il “colpo” più interessante (Amrabat) non è figlio dell’uomo mercato ma piuttosto dello stesso presidente. Al momento la posizione di Pradè non è in discussione, complice il forte rapporto con Barone e soprattutto il recente rinnovo di contratto. Ma è chiaro che da lui ci si aspetti una netta inversione di tendenza, altrimenti la fiducia potrebbe venire meno. Fondamentale sarà la scelta del nuovo allenatore, su cui è ancora aperto il dibattito interno al club, ma anche la prossima campagna acquisti che nei piani della proprietà dovrà dar vita ad una Fiorentina capace, quantomeno, di insidiare squadre come Roma e Milan, per provare ad inserirsi nella corsa all’Europa.

 

Mandzukic in attesa di una chiamata: la concorrenza aumenta

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 1 mese fa

    “. Al momento la posizione di Pradè non è in discussione, complice il forte rapporto con Barone e soprattutto il recente rinnovo di contratto”.

    Il più grosso errore di Rocco.Affidare la nuova campagna acquisti a Pradè significa ripetere,pari pari,il campionato che si sta facendo adesso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Johan Ingvarson - 1 mese fa

    Riconfermare Pradé significa buttare via anche l’anno prossimo. hA avuto a gennaio l’occasione di riscattarsi ed l’ha ciccata, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ottone - 1 mese fa

    Una manica di incompetenti. Il prossimo anno, il prossimo anno, il prossimo anno…Ormai il livello è quello del Bologna, hai voglia di chiacchiere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 1 mese fa

    È giusto che Pradè possa lavorare in questa estate per dimostrare di che pasta è fatto, ora o mai più Daniele!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 1 mese fa

    Non ha senso cambiare direttore adesso, va fatto prima per dargli il tempo di pianificare. Sennò siamo punto e a capo. Comunque noi paghiamo prima di tutto l’errore della conferma di Montella e forse anche della non cessione di Chiesa, scelte di Commisso, visto che Pradé li avrebbe mandati via entrambi. Però bisogna anche smetterla di cercare sempre il colpevole di qualcosa, la società è nuova ed è arrivata tardi per pianificare al meglio la stagione. Vediamo cosa faranno per il prossimo anno. Ma prima ricordo che bisogna salvarsi e se disgraziatamente si perde a Lecce diventa un casino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 1 mese fa

      Pradé ha sbagliato totalmente anche il mercato di gennaio, eh… l’unico colpo buono è stato Amrabat, che pare sia stato preso per un’impuntata di Commisso, quindi neanche merito del nostro Ds. D’Amico del Verona, con 2 spicci, ha costruito una squadra che ci ha preso a pallonate l’altra sera, a dimostrazione che spendere e spandere, come fa spesso e volentieri Pradé, ha poco senso se non hai una strategia chiara in mente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antonino - 1 mese fa

    Preferisco Corvino a Pradé

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolocasini.f_14413539 - 1 mese fa

      Allora prendilo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. cla - 1 mese fa

    No aspettate, come il prossimo anno??? Via subito!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Up The Violets - 1 mese fa

    Tra i tanti, troppi orrori gestionali di Commisso, che poi sono la ragione prima per cui ci troviamo lì, c’è la CONFERMA di questo signore.

    Cioè, se già il riprenderlo era stato un grosso errore, addirittura confermarlo dopo due mercati orrendi e una stagione letteralmente buttata via, nella quale non si è costruito nulla per il futuro, è stato veramente un errore fatale per le ambizioni future di questa squadra. Pradè è ormai a fine corsa, esattamente come lo era Corvino.

    Ma per certi giornalisti filocommissiani è tutta colpa di Iachini. Che evidentemente qua c’è venuto da solo, peraltro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barsineee - 1 mese fa

    Al momento la posizione di Pradè non è in discussione, complice il forte rapporto con Barone … Caro Rocco guarda cosa ha fatto Joe Barone a New York. Forse sarebbe necessario sostituire il nuovo Cognini?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Sonoio - 1 mese fa

    Rocco tu hai avuto tre mesi di fermo per farlo fuori….riconfermarlo vuol dire buttare via altri milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Jermyn st. - 1 mese fa

    Fare carte false per provare a prendere Sartori, al momento il numero uno; Tare immagino sia legato a doppio filo con la Lazio, quindi inutile provarci…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. magicdolc_8322107 - 1 mese fa

    Rocco,piglia la palla al balzo…l’è il momento buono….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ilRegistrato - 1 mese fa

    Vorrei vedere se Pradè non è sotto esame. Era molto meglio silurarlo insieme a Montella. Purtroppo temo che questa indecisione della proprietà nel non trarre le conseguenze in maniera tempestiva la pagheremo anche l’anno prossimo. Pradè si deve liberare di tutta la caterva di bidoni rimessa insieme da lui e Corvino e poi dovrebbe fare un mercato evitando troppi ex-roma, troppi calciatori da rilanciare a parametro zero, e calciatori reduci da seri infortuni. Mi pare un po’ troppo per Pradè, meglio sarebbe stato avere subito un altro manico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. damci - 1 mese fa

    Conosce solo i romani,ha sbagliato due campagne acquisti totalmente,ha aumentato molto il monte ingaggi,ha sbagliato l’allenatore,dopo aver trattenuto troppo Montella,lascia trasparire i movimenti della società,che vogliamo di più per sostituirlo.Ma è simpatico,loquace,pacioso,quindi piace a Voi ed a tutti i giornalisti.Allora va confermato!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. simuan - 1 mese fa

    …sotto esame??…alla porta!!!..altro che sotto esame…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy