12×12-78: i conti (che non tornano) su Pedro

12×12-78: i conti (che non tornano) su Pedro

Dodici milioni di investimento e dodici giornate senza vederlo: quanti interrogativi su Pedro! E Muriel…

di Simone Bargellini, @SimBarg

12 milioni (più percentuale futura), 78 giorni, 12 giornate di campionato, 8′ in campo. Sono i numeri di Pedro alla Fiorentina. Un investimento pesante, il più oneroso dello scorso mercato estivo, per un giocatore che al momento non si è visto. Se non per quella passerella brevissima nel finale di partita contro il Parma, giusto per dimostrare che almeno esiste. Ma col passare delle settimane intorno al brasiliano aumentano i punti interrogativi. Di fronte ai quali la Fiorentina – da Montella a Pradè, da Antognoni a Barone – ha sempre risposto parlando di “condizione fisica” e “ambientamento”. Ma dopo quasi 3 mesi la spiegazione regge fino ad un certo punto, anche perchè Pedro non è certo il primo brasiliano a sbarcare in Serie A. Nessuno tra gli acquisti di un certo livello arrivati in Italia nell’ultimo mercato ha giocato così poco. E c’è chi più o meno con la stessa cifra si è assicurato attaccanti che fanno la differenza, vedi l’Atalanta con Muriel (già a quota 8 gol). Pedro in viola, al momento, è l’ultima opzione di un attacco che oltretutto, finora non ha certo entusiasmato.

E IL CAGLIARI SI GODE SIMEONE: “FIORENTINA, GRAZIE MILLE”

 

Verso il mercato di gennaio: in attacco nessuna modifica

Antognoni stimola il pupillo Chiesa e lancia Pedro: “Pedina preziosa, fidatevi”

35 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Chianti - 4 settimane fa

    E’ dall’inizio che ci avevano detto che bisognava aspettare gennaio per Pedro. E’ novembre. Che viene prima o dopo novembre 2019 di gennaio 2020 Bargellini?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sblinda - 4 settimane fa

    Io anche di Pradé ricordo qualche disastro economico:
    Gomez
    Richards
    M. Suarez
    Sissoko
    Anderson

    Giocatori con ingaggi folli e inutili totalmente sul campo.
    Purtroppo il ds perfetto non esiste. Ma ne esistono di più bravi o più adatti.
    Corvino 10 anni fa, con un bel budget fece mercati sontuosi, Pradé con meno soldi tirò su una squadra incredibile.
    Probabilmente a noi servirebbe una novità, né il primo né il secondo.
    Hanno puntato sul sicuro perché avevano poco tempo, ma credo che il futuro preveda qualcosa di differente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. uan_973561 - 4 settimane fa

    Anche il Bati,all’inizio, sembrava poho bono…
    Stiamo calmi e diamo tempo al tempo.
    Credo anch’io che questo articolo sia piuttosto polemico,sembra più un commento di un tifoso…
    Però capisco anche che più polemiche si creano, e più banner pubblicitari appaiono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Qua nessuno discute le qualità del giocatore, quanto la tenuta fisica. Batistuta iniziò male, ma almeno fisicamente era sano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pippo - 4 settimane fa

    la campagna acquisti è stata fatta in fretta e furia, con molti giocatori ereditati dalla vecchia proprietà,ma cosa pretendevate quest anno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Masai - 4 settimane fa

      sta fermo Pippo, se non c’erano i giocatori ereditati a quest’ora s’era come la samp! E poi basta con la storia del poco tempo….fanno il mercato nelle utlime due settimane, vogliono le finestre corte e ora ci dicono che c’era poso tempo? C’erano e ci sono poche idee, ecco come stanno le cose…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Enno viola - 4 settimane fa

    Il punto secondo me è che un giornalista, facendo un lavoro di ricerca, dovrebbe oltre a porre degli interrogativi, dare anche risposte, sennò con tutto il rispetto un’analisi come questo articolo siamo in grado di farla tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

      Hai detto bene “Un giornalista”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Per rispondere ai tanti amici qui sotto, dico che Pradè è da criticare per come ha condotto certi acquisti inutili che Fanno il pari con quelli fatti da Corvino ma in quanto a Pedro non lo condannò. Squadre come la Fiorentina che ha una struttura da squadra di media classifica deve fare questo tipo di scommesse sperando che vada bene. Noi non possiamo fare l’Inter o la Juve che comprano giocatori già fatti la nostra struttura ci obbliga a rischiare dille scommesse specialmente se il DS ha 30 milioni da spendere e non lo fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Per 12 milioni si può prendere un giocatore più adatto alla serie A. Un nome su tutti? Aggiungi 6 milioni e ti porti a casa Petagna, non un fenomeno ma italiano, con esperienza in serie A e che sa buttare dentro il pallone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

        Cioè aggiungi il 50% di quello che hai speso! Mi piacerebbe proprio vedere Petagna in una squadra diversa dalla Spal cosa riesce a fare. Sarebbe anche questa una scommessa al pari di Pedro che però è giovanissimo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

          Pedro di anni ne ha 23, Petagna 24. Non vedo tutta questa differenza a livello anagrafico…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

            Veramente sono 22 e 24

            Mi piace Non mi piace
        2. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

          E comunque non è stato Commisso a dire che “i soldi non sono un problema?”

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rossonero982 - 4 settimane fa

    pallone d’oro incompreso 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Staffa - 4 settimane fa

    pedro un lo conosco, ma a me il trio muriel ribery chiesa mi sarebbe garbato vedello…e parecchio…visto anche come si ostina a voler giocare montella…ma ovviamente pradè non aveva nessuna intenzione di riscattare un giocatore preso dal mago del salento..

    forse se sti personaggi(dirigenti-allenatore-giocatori) mettessero da parte un pò l’orgolio per un bene piu grande si potrebbe vedere qualche risultato in piu..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Infatti quello che mi da più fastidio è proprio come si comporta Pradé, che sembra quasi fare le cose per fare un dispetto a Corvino. Riprendere Badelj è stata una follia, ma siccome fu Corvino a non trattenerlo, allora ecco che bisogna riprenderselo, così per principio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Horsenoname - 4 settimane fa

        Mi spiace dirlo ma credo abbiate la memoria corta oppure siete rimasti affezionati ai fratellini e al sensaale salentino ; però vorrei ricordarvi che quando arrivo il Conno eliminò tutti i giocatori acquistati dalla precedente gestione , ed i successivi acquisti han portato al disastro che tutti conosciamo , quindi anche se a me Pradè e Montella non mi fanno certo impazzire di gioia , li considero indubbiamente molto meglio dei precedenti e sicuramente delle precedente proprietà , e comunque a migliorarsi sono sempre in tempo perchè far peggio degli altri son certo che bisogna impegnarsi parecchio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

          Ok, ma diciamo che esistevano alternative migliori di Badelj sul mercato, così invece sembra proprio volersi tagliare l’uccello per fare un dispetto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. viola1946 - 4 settimane fa

          Per una analisi più puntuale, la precedente gestione Pradè, sicuramente positiva sotto l’aspetto dei risultati, non riuscì ad adeguare l’incremento notevole dei costi della rosa con pari aumenti delle entrate, per cui i fratelli Della Valle chiamarono Corvino per rimettere a posto il conto economico, non solo con eventuali plusvalenze (che non vanno nella tasca dei proprietari ma nei ricavi del conto economico contribuendo alla determinazione dell’utile/perdita di esercizio), ma riducendo il costo della rosa. Quindi, le modificazioni della rosa della Fiorentina non furono rivolte a contrastare Pradè ma a riportare l’equilibrio nel conto economico della Fiorentina, riducendo favorendo l’uscita dei calciatori ad alto costo di ingaggio e, ove possibile, con tali cessioni favorendo l’acquisizione di plusvalenze.
          Se noi tifosi vogliamo migliorare le prospettive di questa società e diventare un fattore positivo, formuliamo i nostri commenti evitando di influenzarli con le nostre antipatie o simpatie personali.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. andrea333 - 4 settimane fa

    Non conosco Pedro ma ho letto che se non si fosse infortunato sarebbe andato al barcellona quindi il giocatore dovrebbe essere buono. Mi scandalizza di più Rasmussen pagato una cifra incredibile dalla precedente proprietà.strano che nessuno investighi su come è andata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Anche Rossi poteva giocare al Real se non si fosse rotto il ginocchio 20 volte.
      Il problema è quel SE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nicco - 4 settimane fa

    Se nn trovate tutti i santi giorni qualcosa per fare polemica nn siete contenti, ma voi vivete la Fiorentina h24? Sapete se il giocatore è pronto? In che condizioni atletiche di trova? Ma vi rendete conto che parte della stampa e parte del tifo nn fa altro che criticare e nn gli va bene mai nulla? Nemmeno il cambio di proprietà e la chiarezza vi fa chetare un attimo, ma vi faccio una domanda: ma voi nella vostra vite ogni tanto godete oppure siete tutti i giorni isterici e pessimisti? Se a giugno vi avessero detto che dopo 12 giornate eravamo a 3 punti dal settimo posto sarei stato curioso di vedere chi di voi nn fa altro che trovare lati negativi nella Fiorentina nn avrebbe firmato. Tutti avreste firmato. Ve lo dico con molto dispiacere ma siete veramente pesanti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Ma se il giocatore si sapeva non essere pronto per almeno 3-4 mesi, perché prenderlo comunque? Perché investire così tanto in un giocatore con incognite fisiche così grandi? L’esperienza con Giuseppe Rossi non ha insegnato nulla? Pradé sembra quasi che ci goda a fare simile scommesse, il problema è che per ora non ne ha vinta neanche una.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. damci - 4 settimane fa

    io non rimpiango Muriel,discontinuo e spesso irritante,però aggiungo alle perplessità su Pedro,l’acquisto di lirola,assolutamente inutile,quello di Boateng ed il ritorno di Badely,oltre alle sorprendenti modalità dello scambio Biraghi Dalbert,per concludere che sono state scelte preoccupanti e pericolose,se si considera che sono stati spesi una trentina di milioni.Oltretutto Montella si ostina a difendere quelle scelte,facendo giocare chi dovrebbe stare in panchina ed utilizzando moduli che sacrificano i migliori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LupoAlberto - 4 settimane fa

      Concordo abbastanza, diciamo che forse il Lirola dello scorso anno valeva la spesa, ma essendo stato il migliore assist-man di fascia dello scorso campionato se nella Fiorentina avesse qualcuno a cui fare i cross (tipo, chessò, una vera punta…) invece di fare quasi solo il difensore che rare volte sale, gettando la palla ogni tanto in un’area avversaria senza un nostro giocatore, magari la valutazione sarebbe migliore. O forse no.
      Non so se Montella fa stare in panchina i migliori, ma sembra che a certe scelte (che continua e continuerà a fare tipo Boateng e Badely) lui non veda alternative, mentre almeno per prova forse per qualche partita (non solo pochi minuti) potrebbe provare a inserire qualcuno di quelli in panca.
      Poi magari avrà ragione lui, ma di recente i risultati non sono così entusiasmanti da non poter considerare qualche alternativa, almeno secondo me.
      SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Intanto vorrei fare i complimenti a Bargellini per il titolo che, oserei dire, GENIALE!
    Detto questo mi dovrebbe spiegare se questa mattina si è alzato non sapendo cosa scrivere (gli succede spesso) ed ha avuto il bellissimo pensiero di scrivere questo stupendo articolo prendendo in esame cose che conosce poco dimenticasi di dire che viene da un infortunio molto grave e, al di la di questo, non è il solo a non aver mai giocato (Zurkowsky, Terzic, tanto per dirne due) e che prima di essere in condizione di giocare nel campionato italiano occorre del tempo, specialmente ai sudamericani dove il gioco è molto più tecnico che fisico. Dimentica anche che quei pochi spezzoni di partite, nella Primavera, che abbiamo visto ha dato l’impressione di non essere proprio pronto.
    Cosa ci vuol dire Bargellini senza dircelo?
    Ve lo dico io. Bargellini ci vuol dire che abbiamo preso, secondo lui, un brocco e basta, solo che non ha la forza né intellettuale né professionale per scriverlo ed allora scrive senza dire quello che pensa il che dimostra la pochezza del soggetto.
    D’altra parte la mosca tira il calcio che può!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone Bargellini - 4 settimane fa

      A parte le mille inesattezze del tuo commento (Pedro dal grave infortunio era già rientrato da un bel pezzo, Zurkowski e Terzic non sono stati pagati 12 milioni e sudamericani in Italia ce n’è stato anche qualcun altro, quà e là, ma non ci mettono più di 3 mesi a mettere piede in campo), se a te sembra normale questa situazione mi fa piacere. Un saluto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. biongborg - 4 settimane fa

        Sai cosi ti rispnderei fossi la proprietà? Ma cosa te ne grega li hai spesi tu i soldi? A noi va bene cosi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. 29agosto1926 - 4 settimane fa

        Scrivi quello che pensi e basta. Le inesattezze le scrivi tu rifugiandosi sulle arrampicate sugli specchi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bottegaio - 4 settimane fa

      Anche per me il senso dell’articolo di Bargellini è stato quello descritto da 29agosto1926.
      Severo ma giusto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fudo77 - 4 settimane fa

    colpa della Vecchia Proprietà … l’arrivo di Pedro, sarà sicuramente stato (obbligatoriamente) inserito nel contratto per l’acquisto della Società, da parte dei Della Valle !!
    ahahahah …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-2073653 - 4 settimane fa

    Muriel, prima degli 8 goal segnati nell’Atalanta, ha giocato alla Fiorentina. Tutti questi goal, allora, non ne ha segnati…dobbiamo davvero rimpiangerlo?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      L’anno scorso, con il clima che c’era a Firenze, avrebbe fatto schifo anche Messi.
      Quindi sì.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alexmerano - 4 settimane fa

      Infatti con noi non ha segnato 8 gol ma 9, perdere Muriel, per quanto il colombiano sia discontinuo, è stato un peccato

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy