A Napoli non ci stanno: “Paghiamo ancora il rigore regalato a Mertens contro la Fiorentina”

La rabbia dei partenopei per la mancata concessione di un rigore su Milik nella sconfitta di ieri contro il Lecce

di Redazione VN

Carlo Alvino, giornalista TvLuna e Radio Kiss Kiss Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione ‘Radio Goal’, in merito all’episodio di ieri del presunto rigore su Milik che ha fatto arrabbiare tutta la dirigenza partenopea (CLICCA QUA)  :

Non abbiamo avuto difficoltà la prima giornata di campionato a dire che l’arbitro in quel Fiorentina-Napoli avesse regalato un rigore agli azzurri, condannando l’atteggiamento di Mertens, purtroppo lo paghiamo ancora, ma questo è un fardello che il Napoli si sta portando sulle spalle per troppo tempo. Quel rigore risale ad agosto, ora siamo a febbraio. Al netto dei tanti errori del Napoli, quello più grande è quello dell’arbitro, che indirizza la partita. Giua è stato irriverente anche nei confronti del VAR Abisso.

Bucchioni: “Peggior partita dell’era Iachini, mai pericolosi. Cutrone e Pulgar totalmente fuori dal gioco”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violaceo - 9 mesi fa

    Ma quando avrebbero ammesso che il rigore su Mertens non c’era condannandolo , mai sentito , per il resto sono completamente d’accordo con il commento di staffa , i giocatori di oggi fanno ridere per gli atteggiamenti che hanno in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Staffa - 9 mesi fa

    è la prima volta che sento dire ai napoletani che mertens ha fatto la sceneggiata…

    piu in generale la colpa è solo e soltanto dei giocatori, di tutte le squadre, la smettessero di fare tuffi olimpionici, di rotolarsi a terra appena sfiorati, di simulare sempre e comunque contatti sul viso anche quando palesemente si vede che sono stati colpiti altrove, di lasciare la gamba aspettando il contatto, di essere tarantolati quando subiscono un fallo..

    lungi da me difendere la classe arbitrale, ma già è palese la sudditanza(al VAR sta diventando una costante), se i giocatori fossero piu “uomini” invece di fare “le checcarelle”(passatemi il termine)…sicuramente ci sarebbero meno proteste.
    secondo me dovrebbero dare la possibilità al giudice sportivo di dare squalifiche postume per palesi simulazioni..una a caso quella di pianjc ultima scorsa con la fiorentina…vedrai che l’abbozzano di buttarsi sempre in terra come gli avessero sparato…

    mi ricordo un certo gabriel omar batistua che prima di cadere si trascinava dietro almeno 2 difensori che per fermarlo dovevano azzannargli le caviglie…

    ormai anche il calcio, oltre al “mondo”, è dei furbi…non c’è nulla da fare…che tristezza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio - 9 mesi fa

      vero, se Batistuta cadeva in area c’era solo il dubbio che fosse scivolato, altrimenti era rigore, punto.
      La cosa più infame è la simulazione quando vengono toccati in faccia. Sarei per la prova TV: sei svenuto per una presunta gomitata che in realtà era un buffetto ? due giornate fuori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lore97 - 9 mesi fa

    Direi anche che ve lo meritiate

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy