Chi si rivede: Agudelo, da colpaccio a “pacco” spedito allo Spezia senza rimpianti

Agudelo sarebbe dovuto diventare il todocampista della Fiorentina. Invece è stato spedito in Liguria senza rimpianti, dopo aver giocato poco più di un’ora in viola. E anche nel neo promosso Spezia il suo “habitat” è la panchina

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3
Agudelo

Qualcosa è andato storto. Anzi, più di qualcosa. Potremmo riassumere così l’avventura di Kevin Agudelo alla Fiorentina. Meglio chiamarla toccata e fuga. Poco più di sei mesi a Firenze. Lo score è desolante: un minuto contro la Juventus, per di più sul risultato di 3-0 a favore dei bianconeri, il 2 febbraio, sette contro il Lecce il 15 luglio e “ben” cinquantacinque contro la Spal il 2 agosto, partita tra l’altro inutile per la squadra di Beppe Iachini ai fini della classifica. Il colombiano entra di diritto nella lunga lista di meteore che hanno vestito la maglia viola.

E pensare che la Fiorentina era sicura di aver portato a casa un gioiello. “Agudelo è un colpo per il futuro. Ha ottima tecnica e grandi margini di miglioramento”. Dichiarazioni di Daniele Pradè datate 31 gennaio. Fu poi lo stesso direttore sportivo a “rincarare la dose” il 6 febbraio in conferenza stampa: “L’obiettivo è farlo diventare todocampista. Ci piacerebbe che ripetesse la carriera di Cuadrado”.

Speranze rimaste vane. Iachini non ha mai puntato sul classe 1998, avversario dei gigliati domenica pomeriggio a Cesena (dovrebbe partire dalla panchina, il titolare è Verde). Colpa del giocatore? O dell’allenatore? Oppure, altra ipotesi, del modulo? Probabilmente un mix fra le tre cose. Nell’arco di nove mesi Agudelo si è “trasformato” in pacco, spedito allo Spezia con Genoa come tappa intermedia. Alla corte di Vincenzo Italiano ha collezionato, fin qui, 103 minuti: 72 contro il Sassuolo e 31 contro il Milan. Gara, quella di San Siro, macchiata dall’anticipo subìto da Theo Hernandez, autore poi del 2-0 rossonero.
Agudelo-Fiorentina, nessun rimpianto: ciò che poteva essere e non è stato.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. el_sup - 2 settimane fa

    per quanto lo abbiamo visto in campo, potrebbe essere anche un fenomeno….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Solo glover, noto anche come il nipote di Pradè, lo definì “colpaccio”. Il resto aveva già capito che era il solito pacco portato a casa dal nostro DS.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. iG - 2 settimane fa

    Che era un pacco lo scrissi a gennaio tra i pollici verdi di invasati conoscitori di tanburelli che frequentano questo sito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Eziogòl - 2 settimane fa

    Beh, di solito ce ne fanno SEMPRE ameno 1. Dopo questo articolo sono persuaso che domenica farà o 2 gol o 1 assist vincente ed 1 gol.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MATTEO1926 - 2 settimane fa

    Calmi con i giudizzi…si è visto poco…e per quel poco la tecnica si è vista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dallapadella - 2 settimane fa

    L’avevamo preso in prestito dal Genoa con diritto di riscatto a 11 milioni. Na barzelletta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy