VN – Fattore “K”, la Fiorentina osserva Kean e Keita. L’attacco viola può cambiare volto

VN – Fattore “K”, la Fiorentina osserva Kean e Keita. L’attacco viola può cambiare volto

La Fiorentina ha iniziato a guardare anche ad un centravanti: si cerca qualcuno che conosca il calcio italiano. Idea Kalinic, piace anche Cutrone

di Simone Bargellini, @SimBarg

La Fiorentina sta cambiando idea, o forse l’ha già cambiata. Fino a poche settimane fa il messaggio che filtrava, in pubblico e in privato, era che a gennaio non sarebbero arrivati attaccanti. Poi però le cose sono precipitate, con la carestia di gol, la crisi di risultati e pure l’infortunio di Ribery. Ecco perchè un giocatore in quel reparto arriverà, ma potrebbero anche essere due. Pradè sta infatti monitorando diverse situazioni sia tra gli esterni offensivi (le ultime su Politano) che tra le prime punte. Il nome di Kalinic circolato nelle ultime ore è un’idea che la Fiorentina sta valutando, ma non l’unica. Secondo quanto raccolto da Violanews.com, infatti, il club viola guarda con interesse a Moise Kean e Patrick Cutrone, che in Premier League stanno trovando poco spazio. L’ex juventino (SCHEDA) ha buone chance di lasciare l’Everton in prestito e sulle sue tracce ci sono anche Bologna e Roma, mentre l’ex milanista è più difficile che lasci il Wolverhampton già a gennaio. Occhio anche all’opzione Keita Balde, che può giocare sia prima punta che esterno, seguito dalla Fiorentina già in estate e poi rimasto al Monaco, dove non è quasi mai titolare (SCHEDA). Al momento siamo solo ai primi sondaggi, anche perchè prima di muovere passi ufficiali la Fiorentina vuole aspettare di capire chi sarà in panchina all’inizio del nuovo anno. Di certo l’arrivo di un centravanti prevederebbe la contemporanea partenza, magari in prestito, di uno tra Pedro e Vlahovic.

 

Purple rain – Sono preoccupato, la B non è lontana. Rocco, la priorità è il presente

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tagliagobbi - 7 mesi fa

    Per me può venire chi gli pare ma Kalinic no. Lui e la sua diarrea possono restare dove sono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pepito4ever - 7 mesi fa

    per lo spogliatoio questi sono la definitiva mazzata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. 29agosto1926 - 7 mesi fa

    Se sono veri i nomi Pradè è veramente in confusione. Qui ci vuole Mandzukic, Amrabat, Florenzi altro che pischelli che se la tirano tutto il giorno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Johan Ingvarson - 7 mesi fa

    Se questi sono i nomi, mi dispiace ma siamo già spacciati. Se vogliamo salvarci, ci vuole gente che sputi sangue e lotti su ogni pallone. Chi lo fa, Kean che a Verona manco era titolare, e che a 20 già si comporta da prima donna? Keita, una testa calda che non ha mai concluso nulla se non un paio di stagioni discrete alla Lazio? Forse gli unici che hanno il sangue agli occhi sarebbero Politano e Cutrone, ma convincerli a venire, in queste condizioni, è un’impresa disperata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 7 mesi fa

      …Politano il sangue agli occhi ce l’ha se gli si rompono i capillari…abbi tanta pazienza ma e’ un giocatore inadatto a qualsiasi squadra con ambizioni serie. All’inter hanno ridato una parvenza di giocatore a gente come Borja e Gabbiadini ma con lui c’hanno rinunciato. Giocatore da sassuolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Johan Ingvarson - 7 mesi fa

        E a Sassuolo cosa faceva, secondo te? Giocava per andare in Champions o per salvarsi? Qui ci vuole gente che sappia come si lotta per ogni punto, altrimenti non ne usciamo fuori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy