esclusive

Venezia-Fiorentina, le pagelle VN: Odriozola va in tilt, Sottil rovina tutto

I viola cadono in Laguna e mancano l'aggancio al quarto posto: i giudizi della serata targati Violanews

Federico Targetti

VENICE, ITALY - OCTOBER 18: Mattia Aramu of Venezia scores the opening goal during the Serie A match between Venezia FC and ACF Fiorentina at Stadio Pier Luigi Penzo on October 18, 2021 in Venice, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

ODRIOZOLA 5: Largo, larghissimo e con licenza di spingere, ma senza perdere di vista Johnsen: Italiano chiede a lui lo sforzo maggiore, ben consapevole delle sue doti aerobiche. Bello lo spunto che lo porta ad incunearsi in area, contratto ai limite del fallo da Haps. Fallo che invece c'è tutto - e gli costa il giallo - sullo stesso olandese, intervento in netto ritardo bissato pochi secondi dopo: Massimi lo grazia, ma lui va fuori giri. In ritardo su Aramu libero di insaccare a porta vuota. Data l'ammonizione e lo stato confusionale, Italiano lo sostituisce nell'intervallo.

(dal 46' BENASSI 6: Il vantaggio di avere uno con i suoi piedi in fascia è che possono arrivare palloni come quello che mette in moto Callejon all'inizio del secondo tempo; lo svantaggio è che, non essendo un difensore, le letture spesso non sono efficaci, come nel caso dell'ammonizione rimediata poco dopo l'ora di gioco)

SOTTIL 5: Titolare, festeggia col gettone dal 1' il rinnovo di contratto. Commette un errore di passaggio in avvio subito riscattato con una bella corsa in ripiegamento su Ebuehi. Lo stesso Ebuehi può solo prendergli la targa e vederlo mettere un pallone pericolosissimo in mezzo poco prima del 15'. Dei giocatori davanti, è per distacco il più vivace, poi nella ripresa abbassa anche lui i giri del motore, riuscendo comunque a creare qualcosa sull'altra fascia dopo l'ingresso di Gonzalez e a far ammonire Ampadu. Quindi commette una vera e propria sciocchezza, proprio come Gonzalez contro l'Inter, con modalità diverse ma stesso risultato: rosso e speranze di rimonta azzerate. Come l'argentino contro i nerazzuurri, sarebbe stato il migliore per quel che aveva fatto vedere, e invece "ruba" a Vlahovic il posto tra i peggiori di una serata da dimenticare...

tutte le notizie di