Tanto tuonò che piovve. Ma la Fiorentina è davvero in vendita?

Tanto tuonò che piovve. Ma la Fiorentina è davvero in vendita?

Come un fulmine a ciel sereno arrivato un comunicato ufficiale di ACF Fiorentina

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Il malumore della famiglia Della Valle, già ampiamente manifestato dal Pater familias Diego che da tempo ha assunto un atteggiamento distaccato nei confronti della Fiorentina, e reiterato dal Patron Andrea poco prima della fine del campionato, non aveva mai portato pubblicamente la famiglia proprietaria della Fiorentina a manifestare la possibilità di cessione che invece era sempre stata smentita da tutti.

Invece il vecchio detto popolare, tanto tuonò che piovve, pare aver cambiato le carte in tavola. La spallata definitiva (ma sarà proprio così?) è arrivata dalle dichiarazioni al vetriolo di Roberto Cavalli (leggi qui) via Instagram. Lo stilista fiorentino è stato prontamente querelato e oggi ha abbassato i toni chiedendo scusa (leggi qui).

Ma ci sono anche i continui striscioni appesi sulle cancellate del Franchi a dare fiato alle polemiche che i denigratori dei Della Valle, primi fra tutti molto gruppi della Fiesole, portano avanti da diversi mesi con sempre maggiore insistenza. E non dimentichiamo i cori di protesta sempre presenti al Franchi anche se osteggiati dal pubblico di Tribuna e Maratona. E’ probabile che la miscela esplosiva abbia trovato dunque terreno fertile a Casette d’Ete e che il tutto sia sfociato in un comunicato di ACF Fiorentina, ovvero della famiglia Della Valle.

C’è un passaggio che però mi lascia perplesso. All’inizio del comunicato possiamo leggere “La proprietà della ACF Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l’insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e mettere la Società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare” ma poi nella parte finale le cose cambiano decisamente perché parrebbe che i Della Valle si rivolgano solo agli imprenditori fiorentini “Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da ‘fiorentini veri’, questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della Proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze”.

Quale delle due frasi è quella giusta? La prima che dà mandato a tutti di poter acquistare la Fiorentina a patto che si “voglia veramente bene alla Maglia Viola” e si “abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una Società impegnativa come la Fiorentina” o la seconda parte dove i Della Valle si rivolgono agli imprenditori fiorentini che da sempre sono stati latitanti su questo tema.

Nel primo caso le possibilità sono da sempre presenti, anche se sempre smentite, nel secondo posso dire senza tema di essere smentito che il comunicato peraltro molto diretto e corretto avrà pochi effetti se non quello di far campare ACF Fiorentina solo con un’autogestione che si sta preannunciando da diverse settimane.

Ad maiora

86 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. woyzeck - 3 anni fa

    Ma l’avete capito vero di cosa si è trattato? Contiamoci, disse Sua Maestà DDV… Questo è il momento della spallata decisiva altrimenti ci consegneremo loro mani e piedi… Investitori stranieri non mancheranno certo e
    siccome pecunia non olet…. Chi investe nel calcio lo fa per un proprio tornaconto, in massima parte di immagine, e per questo ha bisogno di creare squadre competitive, altrimenti l’investimento non avrebbe senso, ok?….. Quindi SURSUM CORDA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea - 3 anni fa

      Ma sei un prete????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Violanellevene - 3 anni fa

    Complimenti ai contestatori di professione. E ora tutti a Gualdo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. max59 - 3 anni fa

      ti ricordo che la Fiorentina esiste dal 1926…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bitterbirds - 3 anni fa

      speriamo, ma ne dubito dato che il ruzzolapalla è socialmente considerato un farmaco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Schicchi - 3 anni fa

    Comunicato dale sponde dell’Arno: con la siccità i boccaloni sono quasi tutti spariti.
    Per ora,l’unica cosa allamata è il motorino di Kharja, con un contachilometri da paura.
    Provare a pasturare con l’omelette di Sousa.
    Forza Viola Sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Angel - 3 anni fa

    La stampa ovviamente esente da colpe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ELROND - 3 anni fa

    Lo scericco Ali Babba’ chiama i Braccini: “Ho un offerta che non potrete rifiutare!!! Quanto ci volete? Firmo un assegno in bianco!!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Angel - 3 anni fa

      Però illuso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. andrea - 3 anni fa

    Diciamo che io lo faccio da 40anni. Perché avendo 46 anni, è da quando ho 6 anni che frequento i gradoni del Franchi, e te?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio.viola - 3 anni fa

    Abboccano! Macchè apertura alla cessione. Premesso che qualunque società (come ogni giocatore) è in vendita o meno a seconda del prezzo che qualcuno offre per l’acquisto. Se qualcuno fosse disposto a spendere 300 milioni la venderebbero domani o l’avrebbero venduta ieri. Questo è un comunicato a presa di giro (che comunque io non avrei fatto). Detto questo lasciamogli fare il loro lavoro e poi vediamo a settembre. #iostoconBombolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Barsine - 3 anni fa

    sai che SELFIES in Fiesole mentre si gioca contro la Pistoiese il Livorno e il Siena? Che colpo d’occhio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. To_mae - 3 anni fa

      Davvero, ma dovresti vedere come vengono le foto con dietro tutti i trofei stravinti negli ultimi quindici anni! Ti tocca usare l’autoscatto, perché sennò non entrano tutti nell’immagine!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Angel - 3 anni fa

        mentre se ci metti quelli vinti prima de DV invece, e?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Barsine - 3 anni fa

          E pensano di essere il Milan … Che poi era la squadra che tifavano fino a 10 anni fa poi sono passati dal rosso al bianco per accompagnare il nero

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Up The Violets - 3 anni fa

    Tante elucubrazioni sul nulla. Semplicemente, la Fiorentina è in vendita ma al tempo stesso non lo è, perlomeno non con queste modalità.
    Per vendere una società ci sono le apposite agenzie, dette advisor, che hanno il compito di fare una valutazione congrua per cercare acquirenti senza venire meno agli interessi di chi vende. Non la si mette di certo in vendita così, con un comunicato stampa tipo annuncio su Subito.it, il cui destinatario principale (leggasi i rimandi alla fiorentinità) sono chiaramente Cavalli & C. Va aggiunta inoltre una considerazione: queste transazioni di grandi società sportive si fanno quasi esclusivamente sulla base del patrimonio immobiliare (poiché questo è stabilmente di proprietà di una società, a differenza dei calciatori che oggi ci sono e domani non ci sono più, soprattutto con Corvino nei paraggi) e a tutt’oggi, con lo stadio “a D” degli anni Trenta in concessione dal Comune e il centro sportivo ricavato da due vecchi campini ausiliari del suddetto stadio, la Fiorentina potrebbe valere al massimo 150 milioni, non di più. Se ne vuoi ricavare minimo 200 devi perlomeno avere in mano le autorizzazioni edilizie per lo stadio alla Mercafir; e questo i Della Valle, maestri della compravendita di azioni, lo sanno meglio di chiunque altro.
    Allo stesso tempo, la Fiorentina è chiaramente in vendita e lo è da due anni almeno. Quando si vuole vendere si fa esattamente quello che da due anni a questa parte è stato fatto, ossia ricavare il massimo dalla rosa a livello economico, tagliando gli ingaggi più alti e vendendo tutti quelli da cui si possa ricavare qualcosa (motivo per cui Borja è ritenuto a fine ciclo mentre Tomovic e i terzini sinistri, invece, sembrano intoccabili).

    –> ERGO: i Della Valle non se ne andranno certo domattina, di questo potete stare certi e lasciare Sconcerti & C. ai loro scenari da Götterdämmerung del Campo di Marte. Al tempo stesso, se questo sasso buttato nello stagno dei possibili compratori servisse a far muovere qualcuno dei medesimi, tanto meglio per tutti. Fino ad allora, come recita la chiusa del comunicato, sarà il solito autofinanziamento cui si è ampiamente abituati. Né più né meno, forse con qualche ulteriore difficoltà nel convincere un giocatore a trasferirsi in una società dal futuro incerto (ma dopotutto mi sembra che l’indirizzo sia quello di prendere bambini e scommessone da Casinò di Montecarlo, gente insomma senza grande mercato, ragion per cui questo problema dovrebbe essere secondario).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      puoi star sicuro che da oggi gli investimenti saranno pari a zero. Sinceramente se stessi vendendo casa non andrei certo a fare i lavori di ristrutturazione, considerando che da un bel po’ si sono rotti le scatole del mondo del calcio e di come Firenze li tratta (stampa, pubblico …). Si lamentano di Gaspar? Penso che sarà il nostro miglior acquisto … se hanno intenzione di vendere, certo non spenderanno rischiando di alzare il prezzo (già è grasso che cola se qualcuno ci vuole, figuriamoci se alziamo il prezzo).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 3 anni fa

        Probabilmente non te ne sei accorto, ma sono due anni almeno che gli investimenti sono pari a zero. Sono state ripianate le perdite di gestione (che tuttavia sono colpa di chi è responsabile della gestione, cioè di loro stessi medesimi), niente di più.
        L’ultimo tentativo di ricreare qualcosa che i Della Valle avevano già fatto ai tempi del primissimo Prandelli risale all’estate del 2012, quando, sulla scia di una retrocessione evitata alla penultima giornata e di due anni (poi diventati tre) senza Europa, l’Omo Nero fu accantonato, Corvino fu allontanato e ADV diede a Pradè-Macia-Montella il compito di ricostruire pensando più al bilancio tecnico che a quello economico. Inizialmente andò alla grande, dopodiché l’ultimo passo, quello che avrebbe dovuto portarci in Champions (Rossi-Gomez), si rivelò invece un fallimento.
        Una società “sportiva” nell’accezione propria del termine l’avrebbe considerata per quella che era (una tremenda botta di sfiga) e ci avrebbe riprovato con altri interpreti, da allora invece la Fiorentina iniziò una Restaurazione che ci ha condotti esattamente al punto in cui siamo adesso: via Macia a campionato in corso, Montella eletto nemico pubblico come lo stesso Prandelli, Pradè prima lasciato ai margini (in favore di neofiti del ruolo come Angeloni, Pereira e soprattutto Rogg – che fino a quel momento aveva venduto occhiali) e poi allontanato senza troppi convenevoli; nel frattempo ritorno in grande stile di Gnignigni che, siccome c’era molto di cui liberarsi, richiama il suo vecchio amico Corvino, specialista assoluto nel vendere (ben meno nel comprare, ma è un problema secondario). Solo il tardo ritorno di quest’ultimo ha impedito che la super cancellazione di tutto quello che era stato il ciclo precedente abbia avuto luogo già un anno fa. Dai Cuadrado si è passati agli Joaquin, dagli Joaquin ai Blaszczykowski, infine dai Kuba ai Tello e il resto è storia di questi giorni.

        Tutto questo, si badi bene, dal loro punto di vista di semplici imprenditori senza troppi legami affettivi con una Fiorentina “che non li diverte più” (cit.) ha assolutamente un senso. Ma non veniamoci a raccontare storielle, la dismissione è già iniziata da quel dì.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. filippo999 - 3 anni fa

          UP…mi hai anticipato nella risposta….ovviamente è
          così…non è detto che una grande verità , sotto gli
          occhi di tutti , per ciò stesso sia più facile da vedere ,
          a volte è addirittura l’opposto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bitterbirds - 3 anni fa

            anche perchè è il desiderio che crea il bisogno e assieme annebbiano ogni altra percezione

            Mi piace Non mi piace
        2. Barsine - 3 anni fa

          Quindi gli acquisti per 30 milioni l’anno scorso non ci sono stati? Sai voi citate Cuadrado ma mai Chiesa. Come mai? Per voi i giocatori devono essere comprati. citate Piccini ma non Venuti. Non Babacar o Vecino. O Kalinic. Se Babacar non avesse segnato contro il Palermo Sousa sarebbe stato esonerato e sarebbe arrivato Pioli. Voi vedete sempre le colpe ma i meriti? Chi ha portato Antognoni in società? Chi ha portato i giocatori in mezzo alla gente? Tu parli di Tomovic ma ti dimentichi di Astori (che era arrivato tra gli sberleffi come al solito). Tu parli di Cuadrado ma io mi ricordo gli insulti che si prese perché veniva dal Lecce. Voi giocate la schedina il lunedì mattina. Un po’ troppo facile. Voi vi dimenticate che le squadre grandi non vengono penalizzare dalla uefa ma le piccole si. Parlate male . .. ma dove eravate con il Glad? Perché si sentiva solo i tedeschi? Dove eravate con il Siviglia? Dove? Ecco tra due anni se saremo a Entella allora avrete avuto ragione. Grazie. Non c’è altro da dire. Grazie

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 3 anni fa

      Illuminaci!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. MAUMAR - 3 anni fa

    E’ solo una tattica per stringere i tempi per il nuovo stadio, gli interessa solo quello, della Fiorentina assolutamente niente. Squadra comprata a zero, richiesta del terreno per lo stadio a zero, ed i soldi per costruire dove li trovano, che per comprare 2 giocatori a lo scorso gennaio, quando potevamo sperare in qualcosa di importante risposero picche. Che qualcuno faccia meno il permaloso ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      super informato di tutto vero? Squadra comprata a zero? FALSO. Hanno pagato per il titolo Fiorentina se no si sarebbe ancora chiamata Florentia Viola. Richiesta per lo stadio a zero? FALSO. C’è scritto da tutte le parti che pagherebbero il terreno (è solo il comune che quei soldi non li vuole usare per costruire una nuova mercafir) … Vogliamo aggiungere cosa? Che sono coinvolti con Calciopoli e che ad Incisa hanno fatto le speculazioni? Aveva proprio ragione il Manzoni quando parlava della “fama”. Bravo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. LunigianaViola76 - 3 anni fa

    Io penso questo.
    La gestione dei Della Valle è in linea con la nostra storia, più o meno.
    A volte leggo i commenti dei tifosi viola, soprattutto di Firenze che pensano di essere quelli veri, e mi sembra di avere tifato una squadra diversa.
    Ho 41 anni, e quante volte ho sperato di vincere lo scudetto? 1 sola, se Bati non si faceva male ed Edmundo non andava a ballare forse si poteva fare. Per il resto solo annate belle, grandi partite, grandi sconfitte, grandi umilizaioni.
    Con la gestione Della Valle non è cambiato molto, lo scudetto forse non ci abbiamo mai tirato come quell’anno, ma abbiamo avuto bei cicli, Prandelli, Montella Sousa, e brutti fini cicli, Prandelli Montella Sousa, e cicli mai iniziati Mihalovic.
    Se calcoli che purtroppo si sono dilatate le distanze tra le grandi e le piccole grazie ai diritti televisivi che premiano le più forti e aumentano il gap, e al fatto che non si riesce a fare lo stadio, si capisce perchè siamo ridotti cosi.
    Io non sono ne con i Della Valle ne contro, hanno il loro demerito come la comunicazione scarsa e non aver provato a far qualcosa il primo anno con Sousa, ci dovevi provare fare acquisti a Gennaio sforando il bilanco, ,se andava male vendevi tutti e ricomonciavi, ma non vedo alternative e soprattutto se guardo in casa delle altre squadre è uguale, la Lazio è come noi che fa cicli e poi riparte, la Roma vende i migliori e arriva sempre seconda ed esce ai preliminari, forse il Napoli qualcosa di meglio ma non di tanto.
    Insomma non c’è da stare allegri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. andrea - 3 anni fa

    Azionariato popolare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      inizia tu dai … quanto ci metti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Barsine - 3 anni fa

    e adesso inizieremo a vedere un sacco di postulanti andare a Casine d’Ette a chiedere scusa perché il loro bel posticino di lavoro senza la Fiorentina traballa. Chissà quanti forum e quante radio e quante trasmissioni ci potrebbero essere con una Fiorentina che balla a metà classifica della Serie B … Inutile Direttore che ci si arrampichi sugli specchi. Bucchioni non è un vero fiorentino eppure si riempie sempre la bocca di Fiorentina e come lui mille altri che parlano parlano ma di Firenze se vedono una volta ogni tanto lo svincolo l’è grossa. Siete tutti riusciti nel difficile compito di far incazzare una delle imprenditorie più sane d’Italia. Bravi! Adesso ne pagheremo TUTTI le conseguenze. Come spesso succede in Italia, le COLPE DI POCHI RICADONO SU TUTTI. Bravi. Complimenti a tutti quelli che hanno dato voce ai contestatori, che hanno messo a tutto schermo come notizia super un lenzuolo appeso da due lenzuolari … bravi. Complimenti. Non avete perso un’occasione UNA per denigrare la società e la squadra. Ma oggi aggiornamenti su BORJA VALERO NON LI AVETE? Ah no? Oggi trema la seggiolina vero? A noi ci avete rubato un sogno a voi forse vi ruberanno un posto di lavoro! p.s. cancellate cancellate i post … tanto vedrete chi cancella cosa alla fine!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 anni fa

      Guarda non fa differenza. O scrivere baggianate sulla squadra in serie A o scriverle con la squadra in Lega Pro sempre baggianate sono. Questo è quello che sanno fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. andrea - 3 anni fa

    C’è chi giura che dopo il comunicato della Fiorentina, Nardella abbia stappato la migliore annata di Tavernerio, per festeggiare la fine della vicenda Mercafir

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Axel - 3 anni fa

    Ogni anno facevano passare come colpi di mercato i giocatori trattenuti. Adesso li stanno cedendo tutti e non potranno utilizzare questa scusa e si inventano questa cavolata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      vedrai tra due anni quando siamo in lega pro che colpi! Conoscendo quanto è stizzoso Diego, ci riporta in Lega Pro dove ci ha trovato. Ma tanto a voi che ve ne frega, tanto basta cambiare il colore da abbinare al nero nella striscia!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valentin84 - 3 anni fa

        “Diego lo stizzoso ci riporta in Lega pro dove ci ha trovato?”. Della serie “Non la vendo la fiorentina piuttosto la distruggo con le mie mani” mi ricorda qualcuno…Se questo è il genere di proprietario che a te piace allora tu hai i tuoi gusti io, con tutto il rispetto ne ho ben altri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ceruttigino - 3 anni fa

    hanno fatto bene. ora piagnucolate meno. adesso tabula rasa. vendere il vendibile, massimizzare i profitti e puntare sui giovani costruendo un grande settore giovanile e acconti sul mutuo dello stadio. in cinque anni lo abbiamo ripagato. come l’ajax. e chi non gli va bene portare sceicco col grano oppure zitto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Axel - 3 anni fa

      Sei gobbo? Solo un gobbo potrebbe scrivere ste cose. Solo ad un gobbo potrebbe far piacere un proprietario della viola che cede tutti. Spero veramente tu sia un gobbo, altrimenti i DV hanno plagiato non pochi cervelli…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ceruttigino - 3 anni fa

        1. gobbo sarai te.
        2. plagiato sarai te.
        3. sto ancora aspettando che trovi un compratore. hai già perso un’ora.
        4. siamo arrivati ottavi e i ns giocatori non sono prime scelte per nessuna squadra. tutti li vogliono al ribasso. quali sarebbero i ns campioni per cui dovremmo impedire la tabula rasa?
        5. siviglia, lione, dortmund ecc che vengono presi a modello sono partiti da grande tabula rasa qualche anno fa e ogni 4-5 anni la rifanno. senza chi si strappa le vesti come qui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gerber - 3 anni fa

    Questi non venderanno perché si fanno garanti della cessione solo a chi è affidabile.
    È un modo di dire che solo grazie a loro si puô andare avanti.
    Della serie, fidiamoci di Corvino e a fine anno prossimo faremo i conti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 3 anni fa

      Possiamo andare avanti senza di loro ? C’è un’alternativa seria e credibile ai Della Valle ? secondo me il problema che abbiamo noi tifosi viola è questo. Non ci sono alternative ai della Valle e lo dico sperando di avere torto e che arrivi una persona con un sacco di soldi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. MAUMAR - 3 anni fa

        ma facciamolo noi, meno chiacchiere e più sostanza. Azionariato popolare 5000 euro a testa e con 100.000 persone arriviamo a 500 milioni. Loro hanno comprato a zero, e vediamo quanto chiedono.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ceruttigino - 3 anni fa

          io sono pronto a metterne anche di più. vorrei sapere però se i criticoni cresciuti a caviale e champagne sono pronti a metterli i soldi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. elvis - 3 anni fa

          a parte il fatto che 100000 non li trovi che ti diano 5000€ poi c’è il fatto che tutti gli anni si deve tirar fuori diciamo una 50ml per la gestione, secondo il vostro modo di vedere altri 100 per gli acquisti di campioni quando dureresti MAUMAU – sei prorpio ridicolo con certe affermazioni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. andrea - 3 anni fa

        Falla finita o cambia Nick

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Valentin84 - 3 anni fa

    Sinceramente non credo che le frasi debbano essere soppesate così minuziosamente. La società è senza dubbio in vendita e l’attuale proprietà è disponibile a trattare con chi si dimostri veramente attaccato alla fiorentina ed abbia le capacità (economiche in primis) di poterla mantentenere ad un buon livelllo e a farla crescere. Credo i DV siano perfettamente consapevoli che oggigiorno non solo a Firenze ma in tutta Italia ci siano poche persone con la forza economica necessaria a comprare un club di serie A, pergiunta importante come la Fiorentina. “Fiorentini Veri” quindi per me va letto in senso figurato (fiorentini nel cuore) perchè i DV non vengono da Marte e sanno della crisi che c’è in Italia e quindi è molto più probabile che i potenziali acquirenti siano stranieri piuttosto che italiani, men che meno di Firenze. Dopotutto, che senso ha voler vendere a chi non può comprare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Luca-Pisa - 3 anni fa

    Mi è partito il commento. Dicevo che il comunicato è rivolto agli “oculati” imprenditori fiorentini, ma è evidente che di fronte ad u’offerta da fuori Firenze sarà comunque presa in considerazione dato il clima creatosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Luca-Pisa - 3 anni fa

    Il comunicato è chiarissimo ed è rivolto a Cavalli & Company. A tutti quegli imprenditori che lasciarono fallire la Fiorentina nel 2002 e che da anni osteggiano la cittadella. Però credo che con questa uscita volta a bacchettare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. bura_860 - 3 anni fa

    Ma come, avete ancora dubbi? La Fiorentina è senz’altro in vendita, ma solo a “fiorentini veri”…ahahahahahah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Don Vito - 3 anni fa

    ma, seriamente, credete che un comunicato così, nel bel mezzo del calciomercato, dopo 3 striscioni ironici e sbeffeggianti, dopo un tweet, dica che vogliono vendere? ma ci credete veramente? e le banche d’affari, gli auditors professionali, e tutte le procedure SERIE per vendere tali società…ma, dico, credete di essere su ebay o cosa?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valentin84 - 3 anni fa

      E se per caso capitasse davvero un imprenditore fiorentino interessato a comprare la Viola, poi dovrebbero vendergliela veramente a quel punto no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Don Vito - 3 anni fa

        …acquisti e vendite si fanno sulla base di un prezzo…ecco perchè queste cose devono essere gestite da professionisti, con i giusti tempi…non con comunicati tipo “metto il divano di casa in vendita”…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Valentin84 - 3 anni fa

          Sì hai ragione ma il comunicato non esclude che poi inizino fra qualche tempo delle trattative private serie con potenziali acquirenti. Zamparini disse pubblicamente di voler vendere il Palermo diverso tempo prima di intavolare la trattativa con Baccaglini. Nessuno si aspetta che domani mattina ci sia già il cambio di proprietà.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bura_994 - 3 anni fa

            Hai fatto un esempio di nulla…

            Mi piace Non mi piace
  23. peponio2 - 3 anni fa

    bravi ce l’avete fatta|

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Crjstiano72 - 3 anni fa

    Caro Saverio credo che la domanda finale del tuo articolo sia assolutamente retorica! Nel senso che credo non ti sfugga che in una dichiarazione l’ultimo postulato se in contraddizione con i precedenti li annulla! Quindi il primo viene vanificato dal secondo! E a mio avviso é proprio rivolto a tutti gli imprenditori fiorentini che Diego nominò come “rosiconi” anni or sono. Della serie io la vendo, ma a voi cari amici di Firenze, “veri tifosi viola”, ma solo dopo averne saggiato solidità economica e di impegno! Una parola?? PROVOCAZIONE furba ed intelligente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bura_140 - 3 anni fa

      Meno male che c’è qualcuno che un minimo di ragionamento lo fa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

      Esatto, questo ho scritto senza parlare di domanda retorica, ma è proprio così

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. peponio2 - 3 anni fa

    firenze è un’eccellenza nel rompere i giocattoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Mario Gomez - 3 anni fa

    Saverio secondo me ti fai troppe domande cervellotiche: il comunicato è chiaramente fatto a presa di giro a tutti i fiorentini che si lamentano di una società senza passione per la maglia.
    Per questo le frasi “a patto che si rispetti la maglia” “a patto che siano fiorentini veri”
    Non è che se domani gli arriva cinciampai e gli dà 500 milioni loro gli dicono di no perché non è nato a firenze….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Gerber - 3 anni fa

    Secondo me il comunicato dice: se siete più bravi voi fatevi avanti e vediamo un pò quello che saprete fare.
    Inconsapevoli che TUTTO il malumore nasce dai loro bravi amministratori, Corvino e Cognigni su tutti. Ovviamente mai nessuno che glielo abbia mai fatto notare.
    Elimina Cognigni, ridimensiona Corvino, ammetti gli errori di gestione e metti gente di calcio, vedrai che tornerete ad essere apprezzati.
    Invece di vendere Borja Valero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      caro Gerber invece di pensare a chi eliminare prova a pensare a chi portare a Casine d’Ete con una bell’offerta. Volevate che fosse MESSA IN VENDITA? Compratela! Vediamo cosa sapete fare … oppure siamo sempre li che sapete solo contestare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. elvis - 3 anni fa

      gerber intanto ne Valero ne altri sono stati venduti, poi che ci siano stati errori è vero però un’azienda DEVE stare attenta al bilancio tanto entra tanto esce, ogni tanto provi un investimento che se ti va bene guadagni economicamente e sportivamente se va male (vedi Gomez e Rossi) hai perso l’investimento e devi ripianare. Però questo a gente come te non entra in testa d’altronde siamo tutti bravi con i soldi degli altri. I DV saranno permalosi ma, anche se non si è vinto nulla, siamo stati spesso in alto. Io ho 70anni ho vissuto il 1 e 2 scudetto e visto tanti campioni passare da Firenze ma nessuno restare a lungo (Antognoni a parte) perchè Firenze è sempre un passaggio verso mete più ambite, vedi Neto ha preferito non giocare ma così può dire ho vinto e atanti altri. La fiorentina esisterà, spero, anche dopo i DV ma certo avrà vita ancora più difficile grazie anche a gente come TE! SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Gaetano - 3 anni fa

    Fulmine a ciel sereno… ma che faccia tosta! Sono due anni che ai DV ce lo stanno sfrogoliando un po’ tutti a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

      Prima di scriver faccia tosta vediamo di capire quale sia il fulmine a ciel sereno. Si riferisce alla possibile vendita mai detta prima ufficialmente, questo si intende. Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gaetano - 3 anni fa

        ADV ha parlato già qualche settimana fa ed era già un bel fulmine e non a ciel sereno. E non era la penultima volta. Bisognerebbe ricordarsi delle contestazioni durante la partita Fiorentina-Siviglia, durante tutta la stagione appena finita.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 3 anni fa

          Mai avevano detto che volevano vendere

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Dellone68 - 3 anni fa

    La Fiorentina è per forza in vendita. Un comunicato così non lascia spazio a dubbi. Dico solo che era l’ora. Spero che i compratori vengano fuori piano piano. Secondo me per il passaggio ci vorrà almeno un anno. Forse presto torneremo a respirare aria pulita! Sempre Forza Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. umberto - 3 anni fa

      Se non più inquinata, voi volete la fine

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. umberto - 3 anni fa

      chi vive sperando muore cag …do poveri illusi ora si che si rischia grosso, e non date colpe a chi ha cercato di mantenere la Viola fuori dai guai per 15 anni. Gente senza materia grigia. Mi dispiace dopo 60 anni ammainare la mia passione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. To_mae - 3 anni fa

    Purtroppo no: la proprietà dice di mettere in vendita la squadra, ma chiede troppo; i potenziali acquirenti, dunque, rinunciano; la proprietà, che dal canto suo ha fatto “tutto” il possibile per accontentare la Città, si trova quindi legittimata a continuare il suo mal governo – causa assenza di alternative. Simple as that

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. umberto - 3 anni fa

    Ve la siete voluta ,grazie a voi un film già visto. Sotto a chi tocca con molti dubbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. bura_132 - 3 anni fa

    A mio parere è una evidente ( e sacrosanta) presa di culo dei “fiorentini veri” alla Cavalli e dei tanti fenomeni che gli danno ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. pino.guastell_276 - 3 anni fa

    Caro Saverio il comunicato della Proprietà mi pare non lasci spazio alle ipotesi e ai ragionamenti. Finalmente i Della Valle hanno deciso di farsi da parte. Fare affidamento ad eventuali imprenditori fiorentini è come voler cercare l’acqua nel deserto. Sono convinto che da domani fioccheranno le offerte. Ci sono moltissimi americani disposti ad acquistare la Fiorentina. E allora non ci deve fare altro che aspettare con serenità. Sono fiducioso in una rapida soluzione della crisi societaria. Importante che vadano via questi spilorci dei fratelli Della Valle e lascino Firenze il prima possibile. Via anche Corvino, un uomo dannoso per sé e per la Fiorentina. Renzi se vuole governare il Paese Italia si dia da fare. Però non trovi imprenditori squattrinati come quello che avrebbe dovuto salvare dal fallimento il giornale l’Unità. I fiorentini non dimenticherebbero mai lo sgarbo. Per cui si dia da fare, coinvolgendo i suoi amici americani per invogliare qualcuno ad acquistare la Fiorentina. E’ importante dire grazie di cuore ai fratelli Della Valle ma al tempo stesso spingerli a vendere la Fiorentina. Non se ne poteva più del loro sentirsi i padroni delle ferriere e di sfruttare i sentimenti dei tifosi viola. Facciano scarpe, ma vadano fuori dalle scatole per quanto riguarda la Fiorentiina. Con loro, mai una gioia in quindici anni di gestione del club viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 3 anni fa

      Io di gioie ne ho avute tante. Forse te non le hai avute.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. umberto - 3 anni fa

        Si ma erano altri tempi, ora per fare una squadra competitiva per un solo giocatore bono ci vogliono dai 20 ai 50 milioni di euro ,e come vedo sia Berlusconi e Moratti hanno alzato le mani, per molto meno .Bravi siete riusciti dopo Dante cacciate DDV ,siete favolosi, che brutta strada avete intrapreso!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Brasile - 3 anni fa

      Caro tifo, mi pare che tu vivi sulle nuvole, di imprenditori americani e non non ce ne sono che vogliono tirare fuori i soldi per acquistare la fiorentina, vedrai che fila da domani…..forse se vendono tutti i giocatori buoni e fanno una rosa di under 20 allora qualcuno si trova che spendendo 30-40 milioni per la societa’, il problema poi e’ rifare la squadra come si “vuole noi” (come se fosse nostra….) purtroppo il calcio e’ una rimessa continua ed oggi nessuno se lo puo ‘permettere. Vedi i cinesi tanto acclamati Thoir e’ fuggito, ora ci sono questi nuovi quando capiranno come funziona tassazione e compagnia bella in italia tempo 3 anni venderanno o lasceranno la societa’ con bilancio disastroso che per esempio thoir del inter…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. pino.guastell_27 - 3 anni fa

    Caro Saverio il comunicato della Proprietà mi pare non lasci spazio alle ipotesi e ai ragionamenti. Finalmente i Della Valle hanno deciso di farsi da parte. Fare affidamento ad eventuali imprenditori fiorentini è come voler carcere l’acqua nel deserto. Sono convinto che da domani fioccheranno le offerte. Ci sono moltissimi americani disposti ad acquistare la Fiorentina. E allora non ci deve fare altro che aspettare con serenità. Sono fiduciosi in una rapida evoluzione della crisi societaria. Importante che vadano via questi spilorci dei fratelli Della Valle e lasci Firenze il prima possibile Corvino, un uomo dannoso per sé e per la Fiorentina. Renzi se vuole governare il Paese Italia si dia da fare. Però non trovi imprenditori squattrinati come quello che avrebbe dovuto salvare dal fallimento il giornale l’Unità. I fiorentini non dimenticherebbero mai lo sgarbo. Per cui si dia da fare, coinvolgendo i suoi amici americani per invogliare qualcuno ad acquistare la Fiorentina. E’ importante di grazie di cuore ai fratelli Della Valle ma al tempo stesso spingerli a vendere la Fiorentina. Non se ne poteva più del loro sentirsi i padroni delle ferriere e di sfruttare i sentimenti dei tifosi viola. Facciano scarpe, ma vadano fuori dalle scatole per quanto riguarda la Fiorentiina. Con loro, mai una gioia in quindici anni di gestione del club viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Lk - 3 anni fa

    L ho detto da mesi, il mio parere è che stiano vendendo i calciatori che hanno mercato per rientrare dei soldi spesi, GIUSTAMENTE, cosicché si abbassa il valore e si possa acquistare e la rimanenza metterla in fondo della ac fiorentina, è cosi che si vendono le aziende, poi che vengono i cinesi, arabi o chicchessia poco importa, il problema è che con questo clima di caos, nn si può organizzare una squadra per il prossimo campionato, questo clima è dannoso e pericolo, sportivamente parlando, è per questo che i vari Berna, Kalinic, Borja etc vogliono andar via, e chi vorrà mai esser ingaggiato da questa squadra. Che motivazioni avranno!? Pioli, come la starà vivendo questa situazione!? Può pensare a costruire la sua squadra!? Lo ripeto, nn c sono ne in Italia e spt a Firenze persone che abbiamo la forza di prenderà la viola, ma che sia in vendita o meno l’importante è che questo caos cessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 3 anni fa

      giusto, ma allora come diceva mario cioni/benigni a bozzone nel film berlinguer ti voglio bene, “mangia la tu’ pasta e levati dai tre passi”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bitterbirds - 3 anni fa

        anzi, per la precisione “mangia la tu’ pasta e levati alla svelta dai tre passi”
        (non è rivolto a te ne caso tu avessi dei dubbi)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Lk - 3 anni fa

          L avevo capito che mn era riferito a me.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Lk - 3 anni fa

          Cmq nn è che si gestiscono aziende cn le frasi dei film, specie di Benigni… a quanto pare si stanno facendo da parte.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bitterbirds - 3 anni fa

            volevo solo dire che facciano alla svelta, che incassino quello che devono e si tolgano finalmente dai tre passi, che futuro ci sarebbe con loro e con queste premesse ?

            Mi piace Non mi piace
    2. maxcer_881 - 3 anni fa

      Un comunicato del genere non si fa se si vuol vendere subito la Fiorentina, ma sicuramente non si fa se vuol tenere la squadra, per me si vuol solo vendere i vari pezzi che possano costare con un po’ di sconto: dal supermercato siam passati al sottocosto. Si venderà fra un po’, quando gli ingaggi son bassi e si allarga la pletora dei compratori e si è incassato tutto quello che si poteva. Sicuramente con questo comunicato non si fa del bene alla Fiorentina: delle due l’una, o sono incapaci o sono troppo furbi, e nessun dei casi mi pare sopportabile; per me se ne possono andare anche subito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. bitterbirds - 3 anni fa

    teoricamente certo che sì, ma lo scopo primario era quello di fare passare sotto traccia l’imminente smobilitazione di giocatori. sai in quanti diranno che è colpa di altri se siamo arrivati a questo punto e che loro, poerelli, non potevano fare diversamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Forza viola - 3 anni fa

    E ORA CI SARA’ DA VEDENNE DI COTTE E DI CRUDE
    FORZA VIOLA COMUNQUE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. umberto - 3 anni fa

      Sto alla finestra a godermi lo spettacolo gratuito che ci offriranno i critici fiorentini contenti della cacciata da Firenze della famiglia DV, dopo Dante ora è la volta di DDV. Voi fate disamorare anche chi aveva buoni propositi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. umberto - 3 anni fa

        A CASETTE d’ETE la strada è bloccata dalla fila di coloro che sono accorsi per rilevare la VIOLA

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy