Saper disinnescare

Il rapporto fra società e stampa si è deteriorato, ma siamo convinti che non sia andato perduto: tendiamo la mano

di Federico Targetti, @fedetarge
Commisso

– “Però una cosa importante l’ho imparata.”
– “Cosa ?”
– “Saper disinnescare.”
– “Cioè ?”
– “Non trasformare ogni discussione in una lotta di supremazia. Non credo che sia debole chi è disposto a cedere, anzi, è pure saggio. Le uniche coppie che vedo durare sono quelle dove uno dei due, non importa chi, riesce a fare un passo indietro. E invece sta un passo avanti”.

Con queste parole tra Rocco (nomen omen) ed Eva si conclude il film “Perfetti Sconosciuti“, fantastico spaccato di un’attualità sdoppiata a causa dei telefoni di nuova generazione e dei mezzi di comunicazione istantanea. Nel nostro caso, si parla più di mezzi di comunicazione di massa, coinvolti da qualche tempo a Firenze in una schermaglia con la dirigenza della Fiorentina, il presidente Commisso in prima linea.

Riducendo tutto ai minimi termini, si può dire che la stampa ha criticato squadra e società, e quest’ultima ha risposto a fine novembre criticando la stampa, che a sua volta si è difesa attaccando, in modi diversi, la persona – Rocco Commisso – dalla quale è venuto l’attacco. Tutto sembrava alle spalle dopo lo storico trionfo in casa della Juventus. Sembrava. Perché il numero uno viola ha deciso di non sorvolare su certi epiteti che gli sarebbero stati affibbiati, e ierilaltro ha risposto per le rime (leggi). I toni utilizzati sono stati veementi, ma d’altra parte è inammissibile ricevere offese come quelle che Commisso ha affermato di aver ricevuto. La critica è un diritto, la diffamazione è un reato. E lo è ancor di più nei confronti di una persona che tanto sta facendo, o per lo meno sta cercando di fare, per la nostra Fiorentina.

Chi scrive è la persona incaricata della rassegna stampa su questo sito il giorno successivo al grande sfogo, cioè ieri. Non era difficile immaginare un discreto numero di risposte più o meno accese ai nuovi strali del presidente; eppure, i giornali dell’ultimo dell’anno hanno riportato in coro le pure  e semplici dichiarazioni, senza lanciarsi come la volta precedente in infiorettature di risposta più o meno piccate, e i commenti, anche quelli fra le righe, sono stati ridotti al minimo. Ecco il significato del titolo, e il collegamento con la citazione a “Perfetti Sconosciuti”: la stampa fiorentina ha cercato di disinnescare, di non andare muro contro muro, di fare con saggezza un passo indietro per poi farne uno avanti nei rapporti con la società.

Siamo tutti consapevoli che, molto spesso, gli interessi delle due parti non combaciano. L’inviato cerca di scoprire quali saranno le scelte di Prandelli, che ha tutto l’interesse a mantenerle segrete, e lo stesso vale per il rapporto fra l’esperto di mercato e il DS Pradè. L’editorialista, quando le cose vanno male, critica la società, che però desidera risplendere sempre agli occhi dei tifosi. Le coppie sono varie e variegate, ma il connubio è uno solo: i media e la Fiorentina, in un ambiente come quello di Firenze, che ha ben pochi eguali a livello di passionalità, ambizioni e aspettative. Salvaguardare l’integrità di questa coppia, al netto di sporadici contrasti che, come abbiamo detto, sono fisiologici, è cruciale. Ne va della serenità di chi scende in campo da una parte, e di chi si strugge per il Labaro Viola dall’altra. Violanews.com si schiera con Commisso contro le diffamazioni, e applaude la scelta dei quotidiani di disinnescare la bomba che avrebbe potuto detonare. Le uniche bombe che siamo ansiosi di raccontarvi sono quelle di mercato.

60 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio58 - 2 settimane fa

    L’articolo ha un obiettivo encomiabile, ma purtroppo il livello di interesse alla polemica pura è molto radicato nella stampa fiorentina.
    Questa volta hanno trovato però un signore, che pur con un carattere e modi molto particolari, non accetta quella che vorrebbe essere passata per libertà di parola ma al 90% è una provocazione continua (non considerando ovviamente gli attacchi personali di cui non parlo neppure).
    Ad esempio le critiche sul campo sono ineccepibili, ma c’è tutta la differenza del mondo tra farle costruttive come Bucciantini o distruttive come Calamai o Bucchioni (tanto per non essere generici).
    Fuori dal campo relativamente agli investimenti non ne parliamo, il punto è sempre perché in sei mesi/un anno non siamo già in Champions, non viene speso mai abbastanza.
    La critica sacrosanta è che in alcuni casi si è speso male, ma a chi in un anno e mezzo ha speso/investito il doppio dei Della Valle in 17 anni forse un po più di credito e verità andrebbe concessa. Nessun giornale ha chiaramente evidenziato questo.
    Ora, lo stesso Rocco ha dato alla Fiorentina un 5-6 come voto dal suo arrivo, se questa onestà la ritrovassimo fra molti giornalisti e alcuni leoni da tastiera (ma questi per fortuna sono insignificanti) forse veramente potremmo sperare in una crescita che comporta inevitabilmente grandi difficoltà ma con certe basi non può che essere, alla fine, di grande soddisfazione.
    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 settimane fa

      Parole piene di buon senso, ma purtroppo non trova molta cittadinanza. Speriamo però che, a forza di scrivere e di essere in minoranza (perchè non c’è dubbio che l’80% dei giornalisti di questo sito ed altrettanti tifosi siano dei contestatori) si riesca almeno a far cambiare opinione anche ad un 5%, sarebbe poca cosa ma qualcosa sarebbe. Se poi il 5% manifestasse apertamente il proprio parere allora la minoranza oggi silenziosa potrebbe diventare una minoranza forte e poi addirittura maggioranza. Forza Viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Chi deve fare cambiare opinione non sono gli scritti ma i FATTI. In quanto ad investire il doppio dei DV sono facile da ragazzi. Ha comprato una squadra per 135 milioni (Solo la rosa valeva intorno ai 220) ha fatto il centro sportivo. He è un investimento della SUA PROPRIETA.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Claudio58 - 2 settimane fa

          Vedi dove sta la mistificazione:l’acquisto da quanto scritto è stato di 170 Mil (non 135, ma per uno come te cosa sono 35mil in più…), poi il doppio dei Della Valle è stato speso in un anno e mezzo contro i 17 anni… dei Della Valle (cosa da nulla…). Poi l’investimento sulla SUA PROPRIETÀ, con circa 80 Mil, sono circa 40 anni che nessuno ha mai pensato di investire solo una parte SULLA LORO PROPRIETÀ… dopo anni l’unico investimento sono stati i campi che, credo ma mi potrei sbagliare, sono stati investiti 7-8 Mil in 40 anni…
          Ma io perdo ache tempo a rispondere…
          FORZA VIOLA SEMPRE!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vecchio briga - 2 settimane fa

      Hai ragione, comunque non ho capito quali sarebbero le offese ricevute da Commisso. Forse certi articoli un po’ sprezzanti sul tema stadio, ma su questo punto secondo me agiscono certi “poteri” poco limpidi che ci sono da sempre a Firenze..lo stesso Commisso però dovrebbe usare toni un po’ diversi perché così ottiene poco mi sa..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. roberto - 2 settimane fa

    buon pomeriggio,Nardella il suo finto patriottismo non ha soldi per ristrutturare il Franchi e vuol fare il pacco a Commisso,lui vorrebbe fare la cittadella viola ,poi ,i parcheggi che uefa vuole ,al campo di marte dove tutto questo,gia ingolfata per conto suo ,poi vi ricordate il Marchese Ridolfi,disse lo stadio va costruito fuori citta,Roberto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. manuele da fiesole - 2 settimane fa

    sinceramente leggo in questo articolo molta ipocrisia, si vuol far passare il concetto che i giornalisti fiorentini sono più lungimiranti di Rocco e quindi cercano di disinnescare la polemica, nell’interesse comune. Questo è come quello che dice “guarda come sono più buono e più bravo!”. In realtà si cerca di recuperare i rapporti per non farsi “espellere” da Rocco, quindi articolo ipocrita perchè dietro cela un interesse ben preciso, quello di poter continuare a fare il prorpio lavoro.
    Che poi ci siano giornalisti manifestamente convinti di essere più illuminati di Rocco (c’è chi lo chiama zio d’America, chi bracciono due) non è un mistero e tutti, bada bene, tutti i tifosi, che non sono stupidi, lo capiscono benissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. roberto - 2 settimane fa

    Nardella vuol fare un bel pacco a Commisso, lo stadio Franchi,vuol fare anche la cittadella e tutti non ne parlano ,poi i parcheggi che uefa chiede ,dove verranno fatti a campo di marte gia ingolfato per conto suo e in mezzo ad una citta.
    vi ricordate il Marchese Ridolfi ,disse, lo stadio va costruito fuori citta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. roberto - 2 settimane fa

    Nardella vuol fare un bel pacco a Commisso lo stadio Franchi,vuol fare anche la cittadella e tutti non ne parlano ,poi i parcheggi che uefa chiede ,dove verranno fatti a campo di marte gia ingolfato per conto suo e in mezzo ad una citta.
    vi ricordate il Marchese Ridolfi ,disse, lo stadio va costruito fuori citta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    “Buonismo”. Questa parola viene interpretata come un’‘ostentazione di falsa bontà. Chi indossa l’abito del buonismo lo si riconosce benissimo attraverso tutta la falsità che lo riveste , è una persona che confonde la bontà con il buonismo, l’educazione col perbenismo e la correttezza col moralismo e niente ha a che vedere con tutti quelli che vengono tacciati di buonismo perché sostengono che i richiedenti asilo sono, guarda un po’, persone con dei diritti, e non una minaccia o degli scrocconi che si godevano LA PACCHIA. Vogliamo un esempio di buonismo? Ce lo abbiano questo sito dove tutti si prodigano a difendere le parole di Commisso (Lui si che è un gran buonista) per la paura di “perderlo” per la paura che si “offenda” e se ne vada lasciandoci in tela di braghe. Allora tutti buonisti, come lui, a trovare giustificazioni e ragioni che per altre categorie non valgono, tutti “preoccupati” ad elogiare il mecenatismo della persona, quella “che si è fatta da sola”, tutti pronti a genuflettersi anche se si dicono parole senza senso, anche se si sta due ore a magnificare quanto siamo stati bravi, quanto abbiamo studiato, quanti soldi abbiamo fatto, come siamo superiori agli altri, come dividiamo la gente in buoni e cattivi anche se si parla solo e solamente di quello che siamo e non della ragione per cui tutti sono ad ascoltarci. Il Calcio!
    Il calcio? Che c’entra con tutto questo? Con quello che è stato fatto fino ad ora? Ma cosa vi lamentate abbiamo migliorato il risultato dell’anno precedente ed adesso siamo 10° cosa volete di più.
    Io non ci sto! Sono qui per vedere la Fiorentina darmi qualche soddisfazione dal punto di vista del gioco e della prestazione, sono qui per vedere giocare al calcio ed invece dello stadio o altro voglio vedere una società capace di fare BENE il proprio lavoro, saper scegliere le persone che sanno fare il loro lavoro e basta. Lo Stadio quando si potrà fare lo si farà nel rispetto delle regole DI QUESTO PAESE E SE LE REGOLE SONO MARCE la colpa è nostra di noi cittadini che non siamo vittime del sistema ma solo complici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violaceo - 2 settimane fa

      Se va via Commisso mi dispiace molto ,lo vedo come una persona buona se te ne vai te sono molto felice

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Fino a quando Rocco non mi da il cartellino rosso. mi dispiace ma rimango. Tu non hai i cartellini tu sei come il popolino citato da sordi nel Marchese del Grillo: “non conti un……”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Violaceo - 2 settimane fa

          Eh invece te …..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

            Esattamente come te. Sono io ne sono cosciente mentre tu…… E scegliti un Nick un po’ più deciso.

            Mi piace Non mi piace
    2. fabio1926 - 2 settimane fa

      Ma dove lo vedi Rocco buonista?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Lo ha dimostrato trattenendo fino ad ieri tutto quello che ha detto, dicendoci che Firenze era la città sognata e poi ci fa passare per sempliciotti che non sanno cosa dicono. Non ti dimenticare che prima di comprare noi aveva provato con altre tre!. Ma lasciamo stare tanto gli schierati non lo vedranno mai.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fabio1926 - 2 settimane fa

          Ma veramente quello ha detto ieri lo aveva detto anche prima. A me sembra un tipo molto sincero invece. Poi per il resto non vedo il buonismo che dici tu. Cosa pretendevi che dicesse di Firenze? Che ci vuole speculare? Suvvia… A Rocco piace il calcio e Firenze gli ha dato questa opportunità. Le cose stanno così, non appiccichiamo a Rocco etichette a vanvera.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

            Lui stesso ha ammesso che PRIMA scherzava adesso…… meno.

            Mi piace Non mi piace
  7. fabio1926 - 2 settimane fa

    Iachini è stato esonerato dalla stampa il giorno della sua conferma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dallapadella - 2 settimane fa

    Avete fatto bene ad usare il condizionale, perchè nei due casi citati da Commisso ho fatto fatica a trovare le basi per la diffamazione.
    E’ vero che il mestiere del giornalista sportivo è bellissimo perchè puoi scrivere tutto e il contrario di tutto, tanto la gente dimentica. E’ vero che Commisso sta rischiando in proprio mentre imprenditori, archistar e politica fiorentina non cacciano un euro.
    Ma la strada delle azioni legali deve essere fondata, già Don Diego volle brandire l’arma della richiesta danni in modo sproporzionato nel 2010, salvo poi vedersi respingere la richiesta dal giudice tre anni dopo.
    Fossi in Rocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabio1926 - 2 settimane fa

    Certo.. Oggi parlate di passo indietro, poi alla prossima sconfitta ne farete due avanti.
    Siete molto più permalosi del nostro presidente, lo so bene io che ogni volta che vicritico (bada bene, lo faccio sempre senza offendere) mi censurate i messaggi.
    Volete la grande squadra?
    Avere una grande squadra passa anche da avere giornalisti più professionali ed etici e non casarecci che chiamano ripetutamente il nostro presidente “Lo zio d’America”. E non si dica che è un vezzeggiativo perché pure un complimento quando viene continuamente reiterato diventa una presa in giro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Dellone68 - 2 settimane fa

    I primi a disinnescare dovreste essere voi giornalisti. Ma come sempre lo dite e non lo fate. Anche oggi leggo dei soliti commenti costruiti ad arte per seminare scontento, tipo, Duncan pagato 17 che non gioca, Martinez Quarta la quinta scelta, amenità su amenità che non fanno altro che creare scontento e scompiglio. La Fiorentina è la vostra e nostra gallina dalle uova d’oro (più vostra che nostra perchè chi non ci lavora può vivere anche senza calcio), ma evidentemente non vediamo l’ora di strozzarla. Buon anno a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Hai ragione. Duncan è costato 5 milioni e Quarta ha fatto 20 partite, Scrivere la verità non è reato. quello che tu scrivi è sudditanza e basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 2 settimane fa

        Certo che i 17 sono veri, ma chi se ne frega!! Sei tu che devi rendere conto alla proprietà di come sono stati spesi i soldi? Sono i giornalisti??? Mi pare di sognare. Pensi che abbiano bisogno dei tuoi consigli? Forse si, magari ti assumono, te lo auguro guarda, così ti renderesti conto che cosa significa operare invece che scrivere quattro barzellette su un blog. Quanto alla sudditanza ho idea che tu associ a questo concetto un significato misterioso. Io sono un tifoso che ama la Fiorentina, che va allo stadio da più di quarant’anni, non piglia soldi da Rocco Commisso, anzi io li dò a Rocco Commisso visto che mi abbono tutti gli anni e spendo soldi in gadget. Non ho problemi a criticarlo, ma lo farò quando sarà giusto farlo, per ora state trovando il sistema per allontanarlo sparandosi, proverbialmente, sui maroni. Buona serata caro amico mio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

          Chi deve scrivere che Duncan è costato 17 milioni tu???? Tu su facebook? o i giornalisti attenendosi alla verità? Cosa vuol dire se sono io che devo rendere conto alla proprietà o i giornalisti, non capisco. In quanto all’operare ognuno ha il suo mestiere e deve farlo al meglio e se un giornalista scrive che Duncan è costato 17 milioni scrive il vero. Tu parli di commenti COSTRUITI AD ARTE e dopo dici che provocano scrivendo quello che è la verità. Sei piuttosto contraddittorio mi sembra. Non è un commento COSTRUITO D ARTE è il vero. In quanto a critiche quando ne leggerò una tua verso Commisso ti darò ragione intanto sei solo un genuflesso a quello che dice e basta.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Dellone68 - 2 settimane fa

            Tu credi di essere un ganzo e di non essere un genuflesso? Beata illusione la tua, complimenti. Mi piacerebbe molto avere tutte le sicurezze che hai tu. Purtroppo la vita mi ha insegnato diversamente, sicurezze molto poche caro amico mio, dubbi tantissimi. Non sono comunque genuflesso, almeno verso il signor Rocco Commisso che non conosco, ma non mi prendo neanche la libertà di criticarlo per fare il ganzo qua sopra. Lo criticherò, ammesso che ne abbia voglia, quando scoprirò la sua malafede. Chi non è in malafede non ha bisogno di grandi critiche, capisce da solo quando fa errori e, imparando dagli stessi, può cercare di farne di meno. Sarò ingenuo, ma sia Rocco che tutti gli altri ad oggi mi paiono in buona fede ed hanno già ammesso gli errori. Quanto alle spese, ribadisco, non sei TU quello che deve giudicare ma la proprietà che spende i SUOI SOLDI e NON I TUOI. Tutti quelli che criticate tutti i giorni, e dei quali volete la testa facendo danni abissali ed incalcolabili, hanno già sostenuto di aver fatto errori. Te li cito tutti quanti, dal Presidente, che ha dato 5/6 al primo anno vero di gestione, al DS che voi contestate intanto perchè è romano, poi perchè ha portato Angeloni, poi perchè ha dato ad Aquilani una squadra da allenare, poi perchè ha provato a far venire qua De Rossi. Lo sai a me che cosa me ne frega di queste CA**TE? Un bel nulla. Io voglio che la squadra VINCA, VINCA e ancora VINCA, dopo cinquant’anni di NULLA assoluto, e se a farla vincere sono i romani, gli americani, i giapponesi, gli etiopi, i congolesi, non me ne frega proprio nulla. Vengano pure, li lascio lavorare, poi giudico. Ma li lascio lavorare. Voi state a sputare sentenze dopo neanche una giornata. Di un pò caro 29 agosto 1926, non è che tu sei un ex giornalista? Buon 2021.

            Mi piace Non mi piace
          2. 29agosto1926 - 2 settimane fa

            Per Dellone68
            Siccome ti vedo un poco in confusione su tanti argomenti ti rispondo volentieri.
            1° Mi dici che sono pieno di sicurezze. In che senso? Io ho commentato fatto che un giornalista ha scritto il vero dicendo che Duncan costa 17 milioni e Quarta non ha ancora giocato. Di che sicurezze parli? Ho commentato due FATTI VERI senza bisogno di cercare o avere sicurezze.

            2° Dimmi perché non dovrei opinare se la società, a mio parere, sbaglia? Cosa ci stiano a fare su questo sito? Non è per ognuno esprimere le proprie opinioni?

            3° Se tu ritieni che Pradè abbia agito con competenza va bene, non t’arrabbiare, hai tutto il diritto di dire quello che pensi come io ho lo stesso diritto di criticare I FATTI che sono stati compiuti da l nostro DS e che a me non vanno bene.

            4° Chi sputa sentenze? Tu ti dividi in IO e VOI dicendo che i VOI fanno i danni perché criticano e sputano sentenze. Che sentenze sii più preciso perché ti ripeto mi sembri piuttosto in confusione. SE NON MI SBAGLIO L’UNICO CHE HA DATO UNA SENTENZA SU VLAHOVIC SEI STATO TU, ETICHETTANDOLO COME GIOCATORE DA SERIE C.

            Dammi retta, cerca di fare chiarezza nelle tue impressioni e non dare la colpa a chi ha opinioni differenti dalle tue, non vedere complotti quando vengono scritte NOTIZIE VERE. Tutti, educatamente hanno il diritto di criticare e dire come la pensano. Ultima cosa, se vuoi che la tua squadra vinca hai sbagliato a tifare Fiorentina perché sarà difficile che possiamo vincere qualcosa anche in futuro, io, pensa un po’ mi accontento di vederla giocare bene e fare qualche coppa.

            Mi piace Non mi piace
        2. jackfi1 - 2 settimane fa

          Vabbè Dellone se passa questa linea tanto vale disattivare i commenti da questo blog. Il presupposto per cui credo il direttore e chi gestisce il sito abbia deciso di abilitare i commenti sia far confrontare, sempre nel rispetto, gli utenti, anche perchè immagino sarebbe molto più semplice e facile gestire un sito senza commenti. Ognuno esprime la propria idea e lo stesso devono fare i giornalisti perchè sennò il loro lavoro diventa il riportare passo passo cosa succede in una partita perchè tutto il resto che piaccia o no deve in parte contenere una parte di interpretazione. Se uno deve fare un’analisi della gestione societaria e sportiva deve citare eventuali errori nella gestione, altrimenti tanto vale non scriverlo nemmeno un articolo.
          Mi corregga pure se sbaglio direttore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Dellone68 - 2 settimane fa

            Caro Jack, su questo punto siamo distanti, ma tu esprimi concetti con garbo. Non mi piacciono? Pazienza. Ma tu, come me, rimani un tifoso. Il Direttore di Violanews, dott. Pestuggia, ha la sua linea editoriale e se la tiene, ci lasciano la possibilità di scrivere e gliene sono grato, tuttavia le mie attuali critiche derivano dal fatto che il Direttore, la stampa sportiva in generale, incidono eccome sull’ambiente. Ed anche sui nostri commenti. Li critico perchè sulla questione dei cartellini i colleghi del dottor Pestuggia hanno rovesciato il “tavolo” (si fa per dire). In quella trasmissione c’era Tenerani a moderare, non certo un novellino. Si sono sollevati tutti per una battuta perchè quella, alle orecchie di chi ascoltava, era una battuta. Allora io mi chiedo: a chi giova tutto questo? Non lo so e non voglio neanche saperlo. Ma con Commisso siamo già ai ferri corti dopo neanche un anno e mezzo, ma come si fa??? Ai signori ciabattini abbiamo perdonato tutto per 15, 15 lunghissimi anni, per poi incavolarci, io per primo, negli ultimi due anni. Ma possibile che a questo omino americano si debbano fare le bucce su tutto dopo neanche un anno e mezzo che è qua, con il COVID che ha bloccato il mondo, con i bilanci delle società che fanno acqua dappertutto, con ricavi scomparsi e via discorrendo? Questi sono fatti, non sono opinioni. Perchè si punta il dito su tutto? Spiegamelo tu. Le polemiche poi sul piano tecnico dimmi se non sono montate ad arte o almeno come si fa a non pensarla così quando tutti i giornalisti hanno voluto Prandelli e dopo quattro domeniche molti (Calamai in primis) erano già pronti a mandarlo a casa…. insomma, lasciamo lavorare la società, poi se fra un pò non arriverà nulla (sportivamente parlando intendo), io mi cheterò.

            Mi piace Non mi piace
          2. jackfi1 - 2 settimane fa

            Sul discorso della stampa, specialmente qualche giornalista, calchi troppo la mano mi trovi d’accordo. Sono meno d’accordo quando magari dici che si crea tensioni a dire che ad esempio Duncan è stato pagato troppo e non sta rendendo. Purtroppo sul calciomercato e quello che gli gira intorno non esiste imparzialità perchè altrimenti dovrebbero scrivere solo dopo che le società hanno ufficializzato un colpo

            Mi piace Non mi piace
  11. viola47 - 2 settimane fa

    Non riesco a capire come mai l’ordine dei giornalisti la volta scorsa abbia alzato un polverone sulle parole di Rocco senza aggiungere una singola parola sul trattamento che spesso gli viene riservato mediaticamente .Si potrebbero fare nomi e cognomi di opinionisti (in quanto non si possono definire giornalisti)che usano la radio e tv per divulgare oltre alle giuste critiche sportive quelle viscide ed ambigue sulle infrastrutture ed i pochi capitali che avrebbe immesso. Lo si chiama Rocco Benito Commisso,Zio d’America,Braccino con quel modo sarcastico che farebbe incaxxare anche i Santi e poi ci si meraviglia delle reazioni di un miliardario settantenne che si e’ creato da solo con fatica e sudore partendo dalla Calabria. Qui sotto c’e’ qualcosa di piu’ di senmplici critiche ironiche e sarcastiche mi sembra che Firenze, nella sua versione lobbistica politico/finanziaria,si stia agitando molto per deligittimarlo………….non sarebbe la prima volta…….spero che questa mia considerazione possa essere pubblicata…………………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Guarda, le offese non vanno mai bene ma se uno non riesce a capire ed a elaborare tutto quello che viene detto nel calcio allora non si deve avvicinare a questo mondo. Vuoi un esempio?
      Non ho mai sentito nessuno dei fratelli della Valle insorgere perché erano tacciati di “ciabattini”, “braccini”, “permalosi”. Quello che dicono a Lotito, poi, lasciamo stare, oppure su De Laurentiis che riceve ogni giorno VERE OFFESE.
      UNA PERSONA INTELLIGENTE SE LE LASCIA SCORRERE ADDOSSO .
      Se poi, visto che non sa bene il significato delle parole, si offende perché qualcuno lo chiama “Lo zio D’America” sarà bene che qualcuno gli spieghi che è solo un modo italiano di identificare una persona facoltosa che è ritornata al Paese natio con una certa disponibilità economica. In quanto al fatto che sia di destra ce lo ha detto lui, ammettendo di votare per Trump, ed allora? Se Nardella o Salvini, tanto per essere bipartisan dovessero risentirsi per le volte che ricevono VERE OFFESE saremmo sempre in guerra.
      In quanto alla tua presunta cospirazione credo che tu veda troppi film. In Italia c’è una burocrazia che non esiste negli Stati Uniti o ci se ne fa una ragione o si ritorna da dove siamo venuti. Ve lo immaginate lo stato italiano che aiuta una società a costruire un centro sportivo od uno stadio, come succede spesso negli USA? Scatenerebbe una pandemia politica delle parti avverse. Tra le altre coe dite a Rocco che se ci devono essere degli investimenti da parte dello stato ci devono essere nella salute, nell’istruzione e nel lavoro non negli stadi. Ti vuoi fare lo stadio? Bene te lo fai dove vuoi tu, compri il terreno, ci fai le infrastrutture e costruisci e poi ti prendi tutti gli utili. Lui che ha due lauree dovrebbe saperlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dallapadella - 2 settimane fa

        Confermo, su “Zio d’America” Commisso ha fatto un autogol.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. viola47 - 2 settimane fa

        COMPRI IL TERRENO E CI FAI LE INFRASTRUTTURE ????? come se in

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. andrea_fi - 2 settimane fa

    Una cosa è la critica. Con Iachini invece tra quanto scritto e detto in radio nei mesi scorsi avete oltrepassato il limite. Facendo passare il buon Beppe per un incapace. Avete montato un vero caso con il modulo 532. Il non gioco di Iachini. Non sa allenare. Ecc. Secondo me tutto il giornalismo fiorentino è stato offensivo verso l’ex allenatore della Fiorentina. Voi giornalisti dovreste essere più prudenti e rispettosi nella critica. Non siete infallibili. E forse nel calcio tra voi e Iachini il più competente è Iachini. Non dimenticatevelo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      Purtroppo, e questo ho notato si verifica in modo particolare in radio, gli invitati si dimenticano di essere ascoltati da tante altre persone e parlano come se fossero al tavolino del bar a parlare tra amici. A volte dovrebbero ricordarsi che internet ha dato loro una visibilità sempre maggiore e a volte saper dosare le parole sarebbe opportuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giovanni dalle bande solo nere - 2 settimane fa

        E’ vero quel che dici, ma in rad)io (non parlo dei siti perchè nell’ anonimato di un nickname è troppo facile sparlare) hanno voce personaggi che sono all’ interno del mondo del calcio MA non sono giornalisti…tra opinionisti ( parola che vuol dire tutto e niente o forse vuol dire davvero che potrebbero essere considerati avventori di un bar ma che pur di fare audience vengono cercati e pagati dalle singole radio ), procuratori ed altri tizi che parlano a ruota libera senza dosare le parole.
        Onestamente alcuni giornalisti non mi piacciono, ma devo dire che frasi denigratorie od offensive non ne ho mai sentite pronunciare…ma a volte chi ascolta fa di tutta erba un fascio e non distingue tra il giornalista ed opinionista…e penso che anche Rocco, che ha mille cose da fare, a volte venga informato male riguardo alla figura di chi pronuncia certe frasi in radio – forse anche in tv, ma non seguo trasmissioni su tv locali riguardanti la Fiorentina.
        Buon anno a tutti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Dellone68 - 2 settimane fa

      L’ho detto anch’io e ripetuto in più di un occasione. I giornalisti si sono trasformati in tifosi senza che se ne siano accorti. Iachini è stato umiliato con il “gioca gioca gioca”, roba da vergognarsi, dicendogli che doveva accettare perchè era “uno di noi”…ma uno di noi cosa?? Pioli è stato umiliato (soprattutto dalla vecchia proprietà), tutti gli davano di scarsone. Ci credo che oggi sta bene al Milan. Ma chi crediamo di essere? A Firenze ci piace dire che siamo schietti e che quindi possiamo dire ciò che ci pare. Si certo, purtroppo spesso insultiamo le persone. Ma nessuno vuole rendersene conto. Ci sono molte cose sbagliate. La gente deve cominciare a capirlo. Se si continua così continueremo a vivere nell’irrilevanza totale. Saluti e buon 2021

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. el_sup - 2 settimane fa

        hai ragione su tutto.
        però con Peppe … duballee 😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Tato - 2 settimane fa

    Il mestiere del giornalista per molti versi è facile. Parli bene di chiara bene, e critichi chi sbaglia, il tutto senza mettere niente di proprio, soldi, reputazione etc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ben hur - 2 settimane fa

    Il problema è che 80% dei giornalisti criticano a vanvera e senza mai rischiare di pagare il conto
    Un lavoro belli e semplice,non mettete nulla di vostro a rischio
    Rocco paga e rischia centinaia di milioni di euro
    Giusta l’eventuale scelta di buttare fuori qualche pennivendolo da due soldi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Barsineee - 2 settimane fa

    Caro Targetti, io sono sinceramente stufo di tutte queste polemiche sterili su argomenti che non sono calcio. Il nostro presidente è arrivato promettendo investimenti e grandi risultati. Da tifosi gli investimenti noi li immaginavamo in giocatori, tecnici e anche in strutture. Le polemiche non servono a nulla, salvo spesso a distogliere le attenzioni dagli errori fatti. Da oggi ufficialmente il centro sportivo è in costruzione. Da lunedì sarà aperto il mercato di riparazione. Domenica si gioca. Vediamo i fatti. Nei prossimi 30 giorni se avremo un centro sportivo in costruzione, una squadra ben organizzata e avremo un sesto/ottavo posto ci dovrà essere una sana cospersione di cenere su chi ha criticato … Altrimenti alla prossima conferenza stampa invece di chiedere le solite domandine di routine, chiederete news sui fatti! Buon anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 settimane fa

      Barsinee sei un mito! Oggi (ma solo oggi, non vorrei abituarmici :-)..si fa un pò di chiasso eh… sennò anch’io mi piglio troppo sul serio) ti faccio gli auguri di buon 2021. Ti ho messo un mi piace pure io, visto che pare che li apprezzi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. AndrewsViola - 2 settimane fa

    Domanda per il Dott. Pestuggia

    Buongiorno e Auguri Buon Anno
    Non sono riuscito a leggere e a capire come e andata a finire poi la faccenda di REBIC
    La Fiorentina ha poi incassato qualcosa …??
    Ringraziando anticipatamente
    Buona Giornata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Non vorrei sbagliarmi ma la questione è ancor ferma al fatto che l’Einthacht non abbia voluto rendere note le cifre del trasferimento al Milan. Cosa scorretta per la quale la Fiorentina potrebbe ricorrere al Tribunale della Fifa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dallapadella - 2 settimane fa

        Il 27/28 novembre sono uscite sui giornali le cifre secondo le quali Silva era costato 3 e Rebic 5. Ovviamente un “biscotto finanziario” che ha limitato a 2,5 la nostra percentuale. La società viola non ne ha mai parlato, posso immaginare che avessero pochi appigli legali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          Grazie me ne ero dimenticato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. kk53 - 2 settimane fa

    Il nostro Presidente è la prova provata che chi stà dietro una tastiera spesso
    è un incredibile VIGLIACCO,così come una buona parte di giornalisti che per il
    puro gusto di scoprire chi sà cosa,non da ora hanno destabilizzato l’ambiente fatto pressioni su cessioni, criticato acquisti non buoni,aiutato qualche alle
    natore a fare le valige,forse queste menti eccelse pensano di avere ancora davan
    ti Cognigni e i DV,….ma per uno scoop,si venderebbero la mamma!!!!
    Buon anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Calabriaviola - 2 settimane fa

    Secondo me si sbaglia ad estremizzare, generalizzando, la vicenda relativa al Presidente Commisso e a SOLA PARTE della stampa. Mi pare che l’altro giorno Commisso sia stato per due ore a rispondere alle domande di Guetta su Radio Bruno, dimostrando così di voler tenere in debita considerazione il lavoro di stampa e giornalisti. Il problema è un altro: ad esempio, su un sito (no, ovviamente, su violanews) è uscito un articolo sulle dichiarazioni fatte da Commisso a Radio Bruno dove nel titolo c’era scritto in modo fuorviante “…COMMISSO: I FIORENTINI SONO BRAVI SOLO A CRITICARE”… ovviamente un titolo del genere non può che contruibuire solo ad alimentare destabilizzazione. Ecco, rispetto a queste azioni, Commisso ha tutto il diritto di dire quello che pensa (compresi i cartellini gialli e rossi).
    Cosa diversa è il diritto di cronaca e d’opinione dei giornalisti che, per quando mi riguarda, deve essere cosa da salvaguardare e garantire.
    Buon anno nuovo a tutti!
    FORZA VIOLA Sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. AndrewsViola - 2 settimane fa

    Rocco un manager hand made a cui si insegna poco “ lui sbaglia l costruito la sua fortuna ( decisamente di rilievo ) arrivato al successo con il suo criterio che lo ha distinto come uno degli imprenditori di successo mondiale “ lui sbaglia lui paga “ consapevolmente ed e disposto a rischiare perché mai dovrebbe cambiare è la sua storia ..!!
    Grazie di aver scelto Firenze ..!! Grazie Rocco tutta la vita
    “ Rocco is Rock “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. SPIRITO VIOLA - 2 settimane fa

    Pensare che nel 2021 esista un Presidente nel Calcio che investe soldi in una squadra senza un suo tornaconto personale è quantomeno miope.
    Pensare che un dirigente faccia una scelta sbagliata di proposito per danneggiare la propria Società lo è altrettanto.
    Quindi bisognerebbe parlare tenendo conto della buona fede e del fatto che i Moratti nel Calcio di oggi non esistono più.
    Se Commisso dopo almeno 45 anni dona alla Fiorentina il famigerato centro sportivo e l’attenzione della stampa e di alcuni tifosi è sul fatto che non sta mantenendo le promesse che aveva fatto al suo insediamento vuol dire che si guarda il dito invece che la Luna.
    Poi è giusto dire che un acquisto è sbagliato che alcune scelte sono dubbie che i soldi potevano essere spesi meglio, ma anche che si preferisce tenere il Franchi come è piuttosto che vederlo raso al suolo, e spostato di 50 metri ma sempre tenendo lo sguardo fisso sulla Luna.
    Altrimenti ripetiamo quello che è successo con i Della Valle attribuendogli anche la colpa per la pioggia a Firenze (non dico che hanno fatto tutto bene), per poi vedere che la Mercafir e la cittadella a Castello erano bluff del Comune.
    Vedere che giocatori che qui sembravano inutili e dannosi e che il pubblico e alcuni giornalisti hanno forzato per la vendita in altre squadre giocano da giocatori veri.
    Critiche si ma sguardo sulla Luna. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Guarda che Commisso dona a se stesso non alla Fiorentina perché lui è il padrone del vapore. E’ esattamente come se comprasse un grattacielo per la Mediacom dove lui è il padrone. Tu pensi che quando lui, o i suoi eredi venderanno la Fiorentina diranno a chi la compra “il Centro Sportivo non entra nel bilancio, è gratis!” Con tutto questo è da ringraziare perché perlomeno ce lo da e rimarrà a Firenze ma non è che te lo ha donato, tutt’altro è un bell’investimento futuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SPIRITO VIOLA - 2 settimane fa

        Grazie per la precisazione, davo per scontato che si capisse che mi riferivo al fatto che avremo una cosa che prima non avevamo.
        Ho dimenticato che ci sono tifosi che più che pensare a quanto bene farà a Firenze(Bagno a Ripoli) e alla Fiorentina questo suo investimento, e quanto poco entusiasmo ha suscitato, pensa al fatto che comunque è un investimento che nel futuro gli renderà dei soldi.
        E’ un problema di prospettiva. SFV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. MARIO T. - 2 settimane fa

    Ottimo articolo, encomiabile e totalmente condivisibile.
    D’altra parte bisogna convincersi che lo spirito dissacrante fiorentino oltre la futa e sotto l’Amiata spesso non è capito né gradito e quindi prima di fare gli spiritosoni per forza pensiamoci, sennò rischiamo il Della Valle 2.
    Abbiamo visto che tifosi viola che possano guidare la fiorentina non ci sono e non ci vogliono essere e quindi che tutti si adeguino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SPIRITO VIOLA - 2 settimane fa

      Ottimo ragionamento, mi permetto solo di aggiungere che, qualora un Viola “doc” si facesse avanti e riuscisse a comprare la Fiorentina, si comporterebbe esattamente come gli Americani i Cinesi e i Russi. Nel calcio di oggi soprattutto quello Italiano se la gallina non fa 3 uova : Stadio di proprietà, Centro sportivo, attività commerciali, (per aumentare i ricavi e valorizzare la Società)l’ammazzano e ci fanno il brodo, lasciando noi innamorati senza uova e senza gallina. Allora arriverà un nuovo Presidente e a prescindere da dove provenga vorrà che la sua gallina faccia le altre 2 uova visto che un uovo è stato ottenuto da Commisso dopo 50 anni di attese e speranze. SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Etrusco - 2 settimane fa

    Non si può sempre tirare il sasso e nascondere la mano. Il Presidente ha fatto ciò che ha ritenuto giusto, dopo mesi di attacchi continui da chi usa la penna/tastiera per scrivere, si è stufato ed ha contrattaccato, perché se gli epiteti che ha riferito e che gli sono stati lanciati contro sono veri, lui non ha fatto altro che difendersi. Il presidente può piacere o meno ma ha già messo sul piatto oltre 300 mln ed unico nella storia della nostra squadra, ha già predisposto i lavori per il nuovo centro sportivo. I blabla hanno stufato molti di noi tifosi ed il presidente al posto del blaterare ha messo in campo il fare.
    Auguri presidente, meglio un uomo come te che 1 milione che sanno solo blaterare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Tato - 2 settimane fa

    Non tutti ovviamente, hanno criticato Commisso in maniera dura. C’è stato un giornalista mi sembra che parlando della questione stadio, disse che Rocco Benito Commisso, avrebbe voluto usare le ruspe per demolire tutto. Scrivere il nome per esteso, da tanti credo sia stato percepito come un ricordare i comportamenti di un Benito più famoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. MASSIMO DUBAI - 2 settimane fa

    CHE QUESTA INIZIATIVA SIA L’ULTERIORE SEGNALE DI RINASCITA DELLA FIORENTINA, CHE RAPPRESENTA FIRENZE, LA NOSTRA CITTÀ AMATA DA TUTTI. “CHE TUTTO QUESTO, INSIEME ALLA FORZA DI ROCCO COMMISSO, IL NOSTRO PRESIDENTE, SIA PER FIRENZE ORGOGLIO VANTO E GLORIA”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. jackfi1 - 2 settimane fa

    Ottimo articolo, io avrei addirittura citato i diretti interessati di diffamazione che in nessun social hanno avuto il coraggio di replicare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. LupoAlberto - 2 settimane fa

    Speriamo che da parte di tutti, stampa, società e tifosi, arrivino la saggezza e l’amore per la Fiorentina dimostrati in questo articolo. Non può che essere un bene per rasserenare tutto l’ambiente ed affrontare al meglio le sfide che ci aspettano in questo 2021.
    Buon Anno e sempre forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy