Commisso: “Finché i tifosi saranno con noi non rimpiangerò mai di aver comprato la Fiorentina”

Il presidente parla in collegamento dall’America

di Redazione VN
Commisso

Rocco Commisso torna a parlare: il presidente gigliato si è collegato con lo studio di Radio Bruno durante il Pentasport per tracciare un bilancio dell’anno che va a concludersi.

“Il giorno della vittoria con la Juve eravamo qui con mia moglie a vedere la partita, ho temuto fino al momento del terzo gol perché poteva sempre succedere qualcosa, quelli della Juve li vedevo molto agitati, forse gli serviva un tè, una camomilla, specie a Nedved. I tifosi sono stati splendidi, ci hanno aiutato molto e speriamo di andare avanti così. Come abbiamo festeggiato? Non vado al ristorante da un anno… Un pochino di moscato, quello sì. Tutti ci hanno messo qualcosa in più, il dato più significativo è quello che dice che abbiamo fatto più falli noi.

Chiesa osservato speciale? Forse i ragazzi volevano difendere la società. Quando uno se ne va come è andato via lui dispiace, ho imparato nella mia vita che non bisogna mai tagliare i ponti, perché non sai mai cosa potrà servirti in futuro.

Un bilancio? Il primo anno non è stato eccellente, un po’ di transizione, ma ci dobbiamo accontentare, meglio decimi che sedicesimi. Siamo andati avanti, abbiamo evitato lo spettro della retrocessione e abbiamo concluso in scioltezza, ragion per cui ho deciso di rendere merito a Beppe Iachini. Se dovessi dare al 2020 della Fiorentina un mio voto, mi terrei fra il 5 e il 6, non abbiamo fatto bene né male. Abbiamo avuto 44 persone malate di Covid, ultimo in ordine di tempo Callejon. Sappiamo tutti quanto i tifosi manchino alla Fiorentina.

Menomale che c’è la Mediacom… I ricavi della Fiorentina sono stati decimati. Siamo oltre i 300 milioni di spesa, come tutti sapete, ma quanto hanno speso i Pontello ai loro tempi? Io ho messo molti più soldi di tutti i precedenti proprietari. Io ho detto certe cose, ma ci sono persone che credono che io sia lo zio d’America e questo non va bene. Le critiche ci stanno, ma c’è modo e modi di rivolgersi alle persone, anche indirettamente. Oltretutto io non posso difendermi subito dopo, e quando viene attaccato mio padre è veramente un colpo basso. Vedo poco contraddittorio. Il concetto dei cartellini gialli e rossi? Ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. La mia era una battuta, ma adesso sono convinto di farlo davvero. Nella Costituzione Italiana l’Articolo 14 dà il diritto di fare ciò che si vuole all’interno della proprietà privata, mentre l’Articolo 21 dà la libertà di espressione. Ma se vengo chiamato in certi modi, allora non ci sto. Io non ho bisogno di far soldi in Italia.

Mediacom tra un mese certificherà l’anno di crescita migliore di sempre, una crescita consecutiva che dura ormai da anni. Nello spazio di pochi mesi, il tempo che abbiamo impiegato per discutere, solo discutere, dello stadio, abbiamo investito un miliardo di dollari e ridotto il debito di trecento milioni. Differenze tra dirigere Mediacom e la Fiorentina? Beh, nessuno va a scrivere su di me… Per la Fiorentina c’è da prendere una decisione al minuto, è una cosa che non finisce mai, eppure me ne viene un ricavo inferiore. Devo spendere molto più tempo per una cosa molto più piccola di Mediacom.

Stadio? Ribadisco ciò che ho già detto, sono insorti in molti, ma ho visto che in tutto questo sono tanti coloro che vogliono ricavare qualcosa, altro che tutelare la memoria di Nervi… Poi nessuno si preoccupa mai dei tifosi, parlano solo del monumento, come se non venisse mai vissuto. Io penso che Brunelleschi oggi il Duomo non lo potrebbe fare. Primo perché la sua tecnologia non è replicabile, secondo perché oggi non ci sono i soldi. Cosa è successo a Roma allo stadio Flaminio? Hanno parlato, parlato, parlato, ma non hanno investito nulla. Adesso vogliono venire a Firenze e dirmi cosa devo fare? Se vogliono fare come piace a loro, mettano i soldi, io sono pronto anche a dare una mano di tasca mia. Io non spenderò mai una somma del genere per mettermi sotto il volere di qualcun altro. Lo stadio si deve muovere, non può essere posizionato così, accanto alla strada. I campini non ci servono più, possiamo farlo, e possiamo anche preservare la Torre e quel che c’è da salvare. Io ringrazio i sindaci di Firenze e Campi che sono stati disponibilissimi nel cercare e proporre alternative. In America addirittura si va a giocare in altri Stati… Non dico di fare questo in Italia, ma questa differenza è assurda. Campi Bisenzio? Siamo fermi, perché stiamo aspettando la risposta del Ministero sul Franchi. Poi si potrà nel caso procedere a Campi, ma l’opzione ha una scadenza, ricordiamocelo. E in ogni caso ci sono tante altre spese da sostenere nell’eventualità di una scelta del genere.

Come funziona la Fiorentina quando non ci sono io? Chi lavora per me ha la mia massima fiducia e il mio supporto. Ovviamente se c’è da fare delle critiche le faccio, ma in privato. E state certi che ci sono state cose che non mi sono piaciute. Come non mi è piaciuto il trattamento riservato alla squadra quando le cose andavano male. Guardate Pirlo, ha molti meno punti rispetto a Sarri e Allegri, eppure non vedo tutta questa bufera.

Il ritorno in Italia per adesso è un problema, vediamo nei prossimi giorni, c’è da risolvere una questione legata al passaporto di mia moglie. Prandelli? Sono contentissimo per lui, ci ho parlato diverse volte e ovviamente anche dopo la vittoria in casa della Juventus. Pradè ha sofferto molto in questi giorni, voglio ringraziarlo per tutto quello che ha fatto. Il mercato? No, non ne voglio parlare, non sono uno che conosce il calcio… (ride, ndr). Su Amrabat, che ho voluto personalmente, non sono mai stato preoccupato, neanche quando le cose non andavano nella maniera migliore. Se col senno di poi ricomprerei la Fiorentina? Io nella mia vita non ho mai preso decisioni sbagliate. Fino a quando i tifosi, la loro maggioranza, saranno dalla nostra parte, non rimpiangerò mai di aver fatto questa scelta.

Il Centro Sportivo? Sì, siamo ai dettagli, dobbiamo ancora definire a chi andrà l’appalto ma il più è fatto. Poteva essere tutto più snello, ma la situazione è quella che è e ci dobbiamo accontentare. Abbiamo accettato i suggerimenti della Sovrintendenza, speriamo di poter finire per l’inizio del 2022. Grazie a Marco Casamonti e all’Amministrazione di Bagno a Ripoli. Il concetto che passa spesso è quello che a me interessa più la parte infrastrutture rispetto a quella sportiva… Ma mia madre mi ha fatto due mani, la sinistra e la destra, quindi sono in grado di fare due cose in contemporanea. Non si possono fare le cose in un battibaleno, sono progetti a lungo termine e che vanno portati avanti con perseveranza. Il centro sportivo ancora non l’ho fatto, l’ho progettato. Sembra che possa andare in porto, sono contento di questo.

Vlahovic? Mi ha impressionato fin dalla prima volta, nei primi venti minuti in cui l’ho visto giocare. Ma tutti i nostri giovani vanno coccolati e aspettati. Bisogna entrare nell’ordine delle idee che la Fiorentina non è stata comprata quando era nei primi quattro posti. L’obiettivo è sempre fare meglio dell’anno precedente, qualcuno dice che non sono obiettivi veri ma io non posso puntare alla Champions League se non sono sicuro di poterla raggiungere. Qualcuno sperava anche che perdessimo a Parma per farmi mandare via Iachini…

Il mio augurio per il nuovo anno è che tutto vada per il meglio, ne abbiamo bisogno. Se tutti rimaniamo uniti e ci rispettiamo, arriveremo ad ottenere quello che tutti vogliamo”.

 

91 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. stileliberty364@gmail.com - 2 settimane fa

    Il Dott. Commisso ribadendo la sua laurea mi lascia supporre che conosca la citazione “Non sono d’accordo con quello che dici ma darei la vita affinché tu possa dirlo” che per onore di precisione non è di Voltaire ma bensì della scrittrice Evelyn Beatrice Hall; citazione che invita a non estrarre cartellini rossi e gialli nei confronti di giornalisti italiani con una neppur tanto velata minaccia.
    Essere ricchi non significa essere padroni di una città ma bensì ospiti attenti agli usi e leggi che regolano questa polis.
    Ritengo che un Presidente debba sembra avere un atteggiamento istituzionale lasciando a noi tifosi le espressioni tipiche dei locali fiorentini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. stileliberty364@gmail.com - 2 settimane fa

    prova

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cosimo90-fi_492 - 2 settimane fa

    Redazione vergognati. Mi hai cancellato il post di ieri e hai messo come commento le risposte che mi avevano dato ai quali ho ri risposto. Siete peggio del comunismo la censura su un dissenso da parte di un semplice tifoso è una vergogna atroce. Mandatelo questo commento ma tanto non lo farete, vili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Il commento non era dissenso ma conteneva offese, si deve vergognare lei non noi che l’abbiamo tolto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Daniele72 - 2 settimane fa

        Su i miei 2 post di ieri dove sono le offese ?
        mi tocca dar ragione a Cosimo , nonostante lui a differenza mia abbia avuto il privilegio di esser pubblicato pur chiamandovi vili. Sò che non pubblicherete questo commento visto che ieri nei miei confronti è stata fatta una cosa vergognosa e gravissima , aspettatevi la pubblicità che meritate .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dallapadella - 2 settimane fa

      La redazione è corresponsabile di ogni cosa tu scriva, se conteneva offese hanno fatto bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Barsineee - 2 settimane fa

    come giustamente commentato da 29agosto si parla di tutto salvo che di calcio giocato. Come altrettanto giustamente commentato da jackfi, Rocco ha demandato le domande a Pradè sul calcio mercato e sulla gestione sportiva. Allora mi chiedo … come mai non ha demandato a Barone tutte le domande sullo stadio e sulle infrastrutture. Parla 120 minuti e parla solamente cinque minuti di calcio e tutto il resto parla di altra roba. E tutti sono contenti che finalmente abbiamo un presidente che dice le cose chiare. Ma chiare tipo? Cosa vuol dire “io non posso puntare alla Champions League se non sono sicuro di poterla raggiungere” ??? Nessuno è sicuro di raggiungere la Champions all’inizio dell’anno. Nessuno ha la certezza del risultato sportivo. Quindi ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      Penso perché abbia capito che in ambito calcistico ha poche competenze e non vuole creare problemi come fatto in questo anno e mezzo. Dall’altra parte sul tema infrastrutture può muoversi più facilmente perché è il suo terreno naturale. Almeno questo mi auguro sia il motivo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 settimane fa

        Hai ragione. Peccato che la platea sia una platea di tifosi e gli obiettivi sono sportivi. Voglio portare la Fiorentina in Europa o voglio tornare a fare divertire la gente o non voglio retrocedere … Obiettivi. Poi come farlo, sarà compito di Pradé e Prandelli!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Etrusco - 2 settimane fa

      Un tempo cioè fino a 2 stagioni fa, si parlava di calcio ma infrastrutture zero, coppe europee da anni anch’esse zero però si parlava più di calcio che di altro ma alla fine la società non cresceva. Rocco ha esagerato coi modi puntellato poi da Guetta? Si ha esagerato ma nei termini ha ragione da vendere, perché lo ha detto più volte che anche il calcio è un’azienda e come tale deve comportarsi….provate a chiedere al Real Madrid se non incassasse 500 mlm da proventi come farebbe ogni stagione a spendere 300-400 mln per i giocatori! Rocco sta cercando di creare tutte le infrastrutture possibili ed invece che ringraziarlo perché “crea”, la politica gli mette i bastoni tra le ruote e perché? Mica ha chiesto di fare lo stadio in piazza della Repubblica e gratis! Il calabroamericano ha chiesto solo uno “spazio” che paga di tasca sua dove costruire e produrre economia e benessere non solo per lui.
      Quindi detto quanto sopra comprenderete la sua rabbia nei confronti di politici e giornalisti che quotidianamente direttamente o indirettamente lo attaccano….signori il presidente non è un benefattore (anche se a volte sembra), è un imprenditore e come tale dietro lauto pagamento pretende beni e servizi, come tutti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Superviola - 2 settimane fa

    Rocco mi piace, è diretto, dice sempre quello che pensa, sia le cose che fanno piacere sia le cose che fanno storcere il naso.
    In Italia uno così può non piacere, non ci siamo abituati, siamo un popolo di bugiardi, di furbetti, di manipolatori delle parole.
    Ma a me Rocco piace assai…
    Poi ieri David Guetta ha detto una cosa sacrosanta, meglio avere un Presidente permaloso e che non accetta critiche ma che spende 300 milioni in 2 anni, che uno tutto impeccabile nella forma e nella comunicazione ma col braccino corto.
    A chi ha il prosciutto sugli occhi e continua ancora ad affermare che non è vero che Commisso spenda abbastanza nella squadra, rammenti che abbiamo il 7 monte ingaggi della Serie A, con i DV mi sembra fossimo al 9 o 10 posto in questa classifica. Ovvio che sono stati fatti errori, ma non si può dire che lui non metta i soldi nella squadra perché è una grave falsità.
    Sullo stadio secondo me lui ha già capito tutto, sa che non gli faranno fare il nuovo Franchi, ed infatti ad un certo punto dell’intervista ha lanciato un appello a Nardella e alla Regione di trovare altre soluzioni, cioè indicargli altre localita, dove poter costruire lo stadio.
    Oggi Nardella, nella lettera ai Fiorentini trasmessa tramite un noto quotidiano locale, ha parlato di tutto, di alta velocità, stazione Foster, tramvie, manifattura tabacchi, ma non ha fatto un solo cenno sullo stadio.
    Resto pessimista perché non vedo, purtroppo, nel Sindaco Nardella un soggetto adeguato a portare in fondo concretamente l’operazione del nuovo stadio della Fiorentina, che è il sogno di tutti noi tifosi.
    Spero di sbagliare.
    Buon Anno a tutti e FORZA VIOLA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 settimane fa

      Secondo me Rocco spende e senza di lui, in tempi Covid, rischieremmo il fallimento. Ma sta storia dei 300 milioni andrebbe raccontata bene e i paragoni fatti da Guetta sui costi d’acquisto ieri erano superficiali.
      Su Nardella, purtroppo, concordo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Ma nessuno di è accorto he abbiamo parlato di stadio, di giornalisti, di politici, di lauree, di utili aziendali e niente di calcio? Io non ho sentito dire “metterò a disposizione di Pradè quanto necessario per rinforzare la squadra”. Nessuno si è accorto che diamo alle solite? Nessuno di è accorto del solito “i soldi sono miei e di fa quello che dico io”. Ma davvero la sudditanza verso questa persona arriva al punto di non vedere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      Diciamo che ha risposto in modo molto diplomatico come fanno anche tanti altri presidenti demandando a Pradè il compito di rispondere a queste domande e che avrebbe potuto, dato soprattutto il clima, metterci più enfasi. Però riguarda il video dell’intervista, anche a Guetta di fare le domande sull’aspetto calcio interessava poco. La domanda sul mercato è arrivata dopo lo stadio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        E’ chiaro che a Guetta interessava poco perché alla prima domanda sul “calcio” ha detto che lui non rispondeva e quindi ha smorzato sul nascere tutte le eventuali discussioni tecniche. Nessuno pretendeva che ci dicesse “Si compra Tizio o Caio” ma che perlomeno dicesse che la società era pronta a investire e che c’erano degli obiettivi di mercato da raggiungere questo poteva farlo. La gente non si è accorta che ha fatto solo uno spot personale su quello che lui era ed è oggi, su quanto ha studiato, su dove ha studiato, su quanto ha guadagnato, sui confronti con altre società industriali, su quello che ha speso, sul tempo che dedica all’una e all’altra società, sulla malvagità dei giornalisti, dei politici, dell’Italia in generale comparandola con gli USA, sul fatto che COMANDA LUI e che farà quello che dice lui su tutto anche sul limitare il lavoro altrui per poi finire in bellezza dicendo che se i tifosi saranno con lui non lascerà la Fiorentina. MA LUI LO SA CHE QUESTI TIFOSI HANNO CONTESTATO UNA SEMIFINALE DI EUROPA LEAGUE? Questo vuol dire che alla prima contestazione, ai primi fischi, che ci sarebbero certamente stati se non fosse per il Covid, lui se ne andrà?
        Senti a me non è piaciuto ma nemmeno un po’, se vuole fare il dittatore o l bambino padrone del pallone lo faccia a casa sua negli USA dove ha portato i Cosmos in terza divisione. Per me la Fiorentina sarà sempre la Fiorentina ma non basta parlare a venavera per farmi amare il suo Presidente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. jackfi1 - 2 settimane fa

          Si ma la domanda sul calcio è arrivata dopo un’ora e mezzo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fran 80 - 2 settimane fa

    Che hai fatto stanotte gioia mia per alzarti cosi?…hai dormito male? Hai avuto degli incubi?…ho capito qualcuno ti ha sculacciato e te purtroppo devi esprimerti nella unica maniera che conosci…veramente ancora una volta ti dico che la tua maleducazione e la tua frustrazione nn ti porteranno da nessuna parte…finiscila!!! Nn lo vedi quanto ti stai rendendo ridicolo con i commenti che fai?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Etrusco - 2 settimane fa

    Perché questo sito non ha riportato la parte dell’intervista al Presidente che fa riferimento a due giornalisti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Perché Commisso ha parlato di persone che non possono replicare direttamente alle sue parole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Invece di difendere la casta pubblica TUTTI I Post anche quelli scomodi o dai ragione a Rocco sui giornalisti. Poi, altra cosa. Avete tutti accettato i cartellini gialli o rossi perché non ho sentito la categoria replicare su quello che è un abuso da parte di Rocco? Un po’
        Di dignità vi è rimasta?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          Per quanto riguarda la categoria mi spiace ma forse ha perso la replica immediata dell’Ussi alle dichiarazioni di Commisso che noi abbiamo pubblicato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Etrusco - 2 settimane fa

        Possono replicare da queste pagine, così facendo avete omesso l’informazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          Se replicheranno lo scriveremo, sia dell’accusa che della loro replica. saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. jackfi1 - 2 settimane fa

            Mi scusi direttore ma perchè allora lo stesso metro non viene usato ad esempio quando ci sono state interviste che attaccavano il lavoro di Iachini o Montella?
            Non mi riferisco a quanto detto su Basile che quello andrebbe affrontato da Rocco in tribunale ma alle altre due persone citate

            Mi piace Non mi piace
          2. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

            Semplicemente perché la Fiorentina in questo caso non ci faceva parlare con Montella e Iachini. Credete non è facile per niente riuscire a parlare con gli addetti ai lavori

            Mi piace Non mi piace
          3. Etrusco - 2 settimane fa

            Non sono d’accordo Saverio ma apprezzo almeno la tua risposta.

            Mi piace Non mi piace
          4. jackfi1 - 2 settimane fa

            Ma sulla difficoltà di questo lavoro, specialmente ora con il Covid, non ho dubbi. Ci sta che non essendoci dentro non lo capisca fino in fondo però è proprio il concetto alla base che non capisco. Raggiungere allenatori o persone legate alla Fiorentina è difficile e quindi, giustamente, essendo dei giornalisti/opinionisti è giusto che riportiate la vostra opinione anche senza la possibilità di replica. Però allora seguendo questo ragionamento mi immagino che oggi o al massimo domani vi sia un articolo “replica” dei due interessati perchè altrimenti quella parte di intervista a Rocco è stata tagliata perchè se è difficile parlare anche con quei due giornalisti per completezza della notizia andava riportato anche quel pezzo.

            Mi piace Non mi piace
      3. jackfi1 - 2 settimane fa

        Se valesse questo criterio temo che ci ridurremmo a riportare solo la cronaca delle partite. Tante volte sono state riportati articoli o interviste ad opinionisti o giornalisti riguardo qualcuno senza che il diretto interessato potesse replicare direttamente.
        Sarebbe interessante chiamare i due interessati per vedere se hanno qualcosa da dire.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dallapadella - 2 settimane fa

      L’attacco personale ai giornalisti non l’ho capito, secondo me qualcuno riporta a Rocco cose esagerate o non le riporta per intero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 settimane fa

        Ascolta i programmi radio o leggi le notizie di alcuni giornali citati da lui e vedrai che ciò che dice corrisponde al vero. É una decadenza che non inizia ora ma che è lentamente iniziata 15-20 anni fa. La sostanziale differenza è che fino a qualche anno fa questi termini, magari un po’ meno duri, venivano usati per descrivere i della valle e di conseguenza dato l’odio che gran parte della tifoseria provsva per loro finivano per essere quasi accettati. Ora che la situazione si è ribaltata vengono criticate. La verità è che sono sbagliate ora e lo erano anche prima e non sono altro che la testimonianza di un giornalismo dove tanti si professano giornalisti senza nemmeno aver studiato e quindi avere le proprietà linguistiche per farlo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. dallapadella - 2 settimane fa

          Nessuno di noi riesce ad ascoltare/leggere tutto ma ad esempio se Rocco se la prende perchè Bucchioni – persona che leggo assiduamente – lo chiama “lo zio d’America” è fuori strada.
          E ricordo che all’inizio tutti sono stati dalla parte di Rocco, non ricordo pezzi giornalistici che sollevassero grossi dubbi sulle sue intenzioni e capacità.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. paolohendri_11578369 - 2 settimane fa

    Personalmente non amo la stampa di oggi. Ma è solo una proiezione della società . Ci sono giornalisti professionisti e ci sono giornalisti prezzolati compiacenti di parte e quelli che quando il “padrone” gli vomita addosso le peggio offese gli rispondono con la risatina o la battutina sviante.
    Se a Rocco viene dato di mafioso o viene offeso (come ha fatto lui stesso peraltro dando dello stupido a Niccolò Pontello) ha tutte le ragioni per arrabbiarsi.
    Ma se ti arrabbi perché la gente (giornalisti e non) ti muove critiche sulla gestione sportiva di una squadra quart’ultim e ti accusa di entrare troppo su fattori tecnici o sull’efficacia di certe pedine (dirigenziali o giocatori ) non puoi arrabbiarti e soprattutto pretendere che tutti stiano zitti e dalla tua parte è roba da ventennio !!!!!

    Io capisco la paura del presidente che fa un investimento in una terra che ha lasciato 60 anni fa dal profondo sud. Ma qui è convinto che tutti vogliono fregarlo che tutti sono pronti a raggirarlo, che noi (italiani e fiorentini) siamo un popolo di ladri furbacchioni e poco intelligenti. Ogni volta ha la necessità di sottolineare i suoi studi la sua bravura le sue competenze, quasi a rimarcare che “io sono io e voi non siete un c..”.
    Questo atteggiamento non mi piace per niente!!! Gli portò rispetto (quello che non porta lui a molte persone ) e lo stimo perché mette soldi nella Fiorentina ma io voglio lamentarmi se poi lotto per non retrocedere!!

    A un certo punto a detto “ma i fiorentini lo sanno che io ho vissuto 70 anni senza Fiorentina ?” se c’era uno con le bollas rispondeva “e tu lo sai che la Fiorentina ha vissuto 90 anni senza di te?”

    Non voglio stare con un ricatto fisso. O parli bene di me o me ne vado. Se mi fai una critica me ne vado. Se la stampa critica me ne vado. Ricorda uomo che vive di comunicazione che tutti ricevono critiche …ma questo lo dovresti sapere visto che hai fondato un impero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Etrusco - 2 settimane fa

      Il problema è che il presidente ha palesemente fatto nomi di “giornalisti” che anche al tifoso qualsiasi spesso da fastidio le loro uscite sempre negative e distruttive e mai propositive….uscite che accadono con questa società ma non per es. con quella precedente che un Centro Sportivo non ha mai neppure pensato di farlo! Poi che il boss se ne sia uscito con frasi tipo quella che è campato 70 anni senza la squadra, dimostrano un disagio non indifferente che va letto come tale (perché venir qua con la voglia di investire e vedersi sbattere le porte in faccia o ricevere prese in giro non è facile) e non come un’uscita da sbruffoni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jackfi1 - 2 settimane fa

      Sul discorso finale hai ragione ma sul fatto che la stampa è il riflesso della società non credo. La stampa è in decadenza ormai da 20 anni perchè l’avvento delle versioni online dei giornali ha portato quella che prima era la ricerca e la costruzione di una notizia in una gara a chi pubblica per primo una notizia anche se data incompleta. Con la gestione di Rocco questo salta più all’occhio perchè i giornalisti vorrebbero rispondere con sarcasmo agli attacchi di Rocco ma per usare il sarcasmo come arma pungente senza sfociare in offese bisogna fare uso di una dialettica che la metà dei giornalisti odierni non possiede (in quanto ci vorrebbero studi filosofici per farne un uso eccellente ma tanti ormai si improvvisano giornalisti) e di conseguenza si finisce nel ramo delle offese. Per farti un esempio, Brovarone che non è un giornalista ma è uno di quelli citati da Rocco, quando si presenta in radio e ti dice “padre padrone” sta facendo esattamente questo. Sorvoliamo poi sulla vicenda Basile che spero di non rileggere più su questo sito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paolohendri_11578369 - 2 settimane fa

        Hai ragione , mi sono spiegato male. Intendevo dire che la stampa è come ogni ambiente. C’è chi fa professionalmente il proprio lavoro e c’è chi lo fa in maniera approssimativa o addirittura mosso da interessi. Ma questo è nella stampa, nel lavoro e in qualsiasi ambiente!!!!
        Ma un ultrasettantenne che ha fondato un impero in comunicazione questo dovrebbe saperlo!

        Anche io dalla stampa mi aspetterei altro . Mi aspettavo domanda del tipo ” lei voleva prendere altre squadre prima della Viola come Roma , Milan ,ecc. pensa che se avesse preso queste società e se avesse avuto dei risultati come questi di Firenze sarebbe stato trattato meglio , dalla stampa e dai tifosi di queste squadre?”

        Quanti giornalisti avrebbero avuto il coraggio di farla ? Sono sicuro Mongatti !! Gli altri avrebbero chiesto se gli piace più il Prosciutto o la Patanegra ……chi vuol intendere intenda !!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Finalmente UNO che ha capito l’intervento ed il succo dell’intervento del DUE VOLTE LAUREATOROCCO CIMMISDO. BTAVO. APPLAUSI

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsineee - 2 settimane fa

    Grazie Rocco per questa intervista fiume. Un po’ come “il grande remix 2020 del Rocco Pensiero”. Non ha detto niente di nuovo salvo che “lo stadio so deve muovere fisicamente, quindi loro pensano ad un abbattimento totale per ricostruirlo in posizione differente”; “l”opzione a campi ha una scadenza oltre la quale nisba” ma soprattutto “il centro sportivo non l’ha costruito ma solo progettato”.

    In tutto questo delirio di chiacchiere nessuno che gli chieda i 300 milioni e Ve stanno. Mediacom ha una sponsorizzazione di 10 o di 25 milioni? A bilancio risulta di 10 e non ho mai visto altre voci. Dei soldi del Centro Sportivo quanti sono stati spesi? Non esiste l’autorizzazione al cantiere e non è stata fatta l’assegnazione dell’appalto. Tra un mese cosa costruiscono? Quali sono gli obiettivi sportivi 20/21? Il budget del mercato prossimo e di quello estivo? Bla bla bla … Si va benea qualcosa di nuovo cena racconta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. cla - 2 settimane fa

    Comunque Rocco, il video di auguri di Natale girato allo stadio rende grazia allo stesso, è proprio bello! Si fa pe’ dire Rocco, non prendere tutto troppo sul serio altrimenti noi cosa dovremmo fare???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. gerrone - 2 settimane fa

    i tifosi fiorentini di un tempo erano sempre uniti alla squadra da gli anni settanta fino alla fine dei 90! poi ci siamo imborghesiti si è cominciato a volere il nome la bacheca piena gni gni gni….
    tutti si vorrebbe vincere , ma la mia generazione andava la domenica allo stadio e in trasferta come se si andasse a vedere giocare i figlioli , cioè che si perdeva o vinceva ci si andava .
    poi dopo il primo periodo dei dv bellissimo le champions i campioni i 3/4 posti , il tifoso ha cominciato a essere esigente voleva vincere ed è cominciata la menata ,se eri pro o contro dv .
    fino ad arrivare alle pagliacciate finali , oggi siamo con rocco , la situazione non è cambiata in meglio e non penso che cambierà ed è questione di poco che la gente ricomincerà a dire :
    che si merita di più ecc…poi ogni volta si fischia ilicic simeone vlahovic kuame biraghi ecc….
    il tifoso torni ad essere quello che deve essere e non pretenda perché i figlioli e si vanno a sostenere pure se perdono o vincono ci si va perché gli si vuole bene ed è questo il concetto che deve tornare al centro della essere tifoso viola …volere bene alla maglia e a chi la porta con rispetto se uno da tutto può pure sbagliare ma va sostenuto ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 settimane fa

      Bravissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13889043 - 2 settimane fa

    Bla bla bla bla che pa**e, ho paura che Rocco si scontrerà con una realtà che non è sua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-2073653 - 2 settimane fa

    Il problema Rocco, non è se i tifosi sono con te. Il problema è che non lo sono i politici…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Violaviola - 2 settimane fa

    Si tutto vero e tutto giusto…. Ma vogluamo parlare anche dei giocatiri da prendere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Tato - 2 settimane fa

    È un bene che siano messe in evidenza, certe falle della politica. Stanno distruggendo l’Italia con la loro miopia. Non hanno i soldi per Restaurarlo, sanno che con i paletti imposti, un privato non spenderà niente, ma continuano un tira e molla stucchevole facendo perdere la pazienza a chi ti porta investimenti e posti di lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. BVLGARO - 2 settimane fa

    grazie Rocco, ma ora i tifosi sognano Torreira e Jovic. Apri il borsello e facci questo regalo dentro la calza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Kewell - 2 settimane fa

    Io penso che Rocco abbia ragione da vendere quando parla di stadio e di politica… lo sappiamo tutti come funziona in Italia e se lui spera di cambiare il sistema ci rimarrà solo molto male, però come non essere d’accordo.
    Sulle critiche della stampa, quando sfociano nell’offesa esiste la querela, per le altre bisogna fare spalluccia, il calcio è materia dove tutti, dal Papa al sottoscritto, mettono bocca, ognuno con la propria ragione. A tratti su questo punto ha vanigliato. Se si offende per questo allora penso abbia sbagliato campo di investimento.
    Sui soldi, visto che rammenta sempre quanto ha speso, quando mette la Mediacom, io lo ringrazio ma lo invito anche a vedere come sono stati spesi (male) finora dai suoi dirigenti. Visto che ha due mani come dice lui, con la destra continui con lo stadio, con la sinistra faccia un po più attenzione a chi sperpera i suoi soldi. Poi se vuole far sparire le critiche si impegni a raggiungere delle posizioni di classifica decenti, la cosa è semplice.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Mauro65 - 2 settimane fa

    Rocco sei il mio presidente…sempre con te! Tanti auguri di uno splendido 2021 per te, famiglia e tutta la viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Marcoviola - 2 settimane fa

    Bamba già il tuo nome dice tutto! Gobbo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Horsenoname - 2 settimane fa

    Io non voglio stare a dare ragione a nessuno , ho ascoltato l’intervista a Radio Bruno d David Guetta , Rocco Commisso è sicuramente permaloso ce l’ha con alcuni giornalisti che lo hanno appellato a dir suo come “poco intelligente” lui ha usato un’altro termine e anche “mafioso” , ha fatto anche i nomi di queste persone , che comunque non giudico perchè non conosco i fatti . Guetta però da ottimo professionista qual’è h date dei numeri sulle varie gestioni e quelli sono dati di fatto , Pontello acquistò la viola per circa 2 miliardi all’epoca , Mario Cecchi Gori per molto di più , I Della Valle dopo il fallimento ad un euro simbolico , Commisso sappiamo tutti che l’ha pagata 173 milioni , è il presidente che ha speso di più in acquisto , dovuto al fatto anche che la società a differenza di altre situazioni era in pari o addirittura in attivo , il dato che comunque salta agli occhi sono gli investimenti dell’ultima proprietà (molto amata da tanti ma mai vincente) 250 milioni circa di investimenti totali in 18 anni che con il conto della serva (senza tirar fuori valenze ecc) sono circa 14 milioni l’anno ; per cui credo che sia la stampa che chiunque altro dovrebbe criticare Rocco Commisso quando farà di peggio che degli altri presidenti non solo dei Della Valle ; ha anche dichiarato David Guetta di aver chiesto a diversi imprenditori fiorentini e anche toscani di comprare (uso le sue parole) per favore la Fiorentina ; risultato come buttare acqua sul muro , però a certa styampa piace solo criticare e a certi politici provare a ordinare opere da fgare con i soldi altrui , mi sembraq che stiano davvero esagerando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 settimane fa

      Manca un piccolo tassello al tuo ragionamento: Commisso ha pagato 173 milioni una società che aveva un parco giocatori del valore di 250 milioni di euro. E senza debiti come hai detto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Horsenoname - 2 settimane fa

        L’ho detto subito che evitavole valenze , ovvio che c’erano i giocatori dentro anche perchè avresti dovuto trovare veramente uno con l’anello al naso per pagare tutti quei soldi la società nuda e cruda , e comunque se analizzi onestamente la situazione s psrte Federico Chiesa non mi pare che avessimo la fila per comprare tutti questi campioni che pare abbiano lasciato in dote a Commisso i Della Valle , ma non era quello di cui parlavamo , comunque va bene lo stesso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. dallapadella - 2 settimane fa

          Veretout e Simeone li ha venduti Commisso, non cambiate la realtà…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tato - 2 settimane fa

        Forse qualcosa mi son perso. Quali sarebbero i giocatori da 250 milioni?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. dallapadella - 2 settimane fa

          Abbiamo venduto Veretout, Simeone e Chiesa e volendo sono monetizzabili bene Milenkovic, Vlahovic e Dragowski. Il valore di 250 milioni viene da transfermarkt.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Horsenoname - 2 settimane fa

            Stiamo parlando d investimenti non di giocatori venduti o quanta plusvalenza sia stata fatta , per precisare poi , Veretout e Simeone son stati venduti dai Della Valle , secondo me stai facendo confusione , il concetto non era quello ma quanti investimenti sono stati fatti negli anni dalle varie proprietà , tuttavia sia i Della Valle che i Pontello rispetto a Cecchi Gori pagarono poco la società , i Della Valle poi la presero senza debiti dato che veniva dal fallimento , intendevamo denaro investito nella società non valore dei giocatori , per precisare ancora , non credere che i della Valle abbiano regalato niente a Commisso , in 18 anni non solo non ci hanno rimesso un solo centesimo , ma con la cessione ci hanno guadagnato un sacco di soldi , da come la dici tu la fai sembrare una beneficenza , non è così !!

            Mi piace Non mi piace
      3. Viola-Purple - 2 settimane fa

        Se ha fatto un buon affare potevi tentare di anticiparlo, magari con una “cordata della crusca”.
        Non fate i filosofi che dopo Rocco non c’è troppa per gatti…in un momento così mms c’ho di butta nel calcio (a Firenze poi).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Riassumendo l’intervista di potrebbe dire più semplicemente.
    Sono permaloso, non potete criticare quello che faccio e se i tifosi mi contestano lascio la Fiorentina. Ah! Dimenticavo
    Ha ragione Bamba.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Viola da Cremona - 2 settimane fa

    Oggi rocco ci è andato pesante. Leggere e ascoltare l’intervista è completamente diverso, si sentiva che era veramente ma veramente arrabbiato. Mi è dispiaciuto molto per lui perché ha riportato delle parole molto pesanti e gravi. Non è che se sei famoso allora non te la devi prendere. Forza rocco non mollare!! Spero che almeno tutti noi tifosi possiamo metterci dalla tua parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Fran 80 - 2 settimane fa

    Aiaiai…Grande Rocco asfaltali tutti…e giá che ci sei anche un po’di isteriche frustrati da tastiera…FORZA ROCCO asfaltali tutti questi irriconoscenti e maleducati… E come sempre FORZA ROCCO E FORZA FIRENZE(QUELLA VERA!!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Hatuey - 2 settimane fa

    Viene da un altro mondo ed è ricco, agli occhi di gente come te (ce ne sono diversi a Firenze) questa è una colpa. L’invidia traspare chiara nel tuo post.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cosimo90-fi_492 - 2 settimane fa

      Ma quale invidia ..ritardo umano. Se c ha i soldi e li spende il farcelo presente fa di lui un omino. L altro mondo è riferito al fatto che fa mille paragoni co gli usa.totalmente fuori luogo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Mister100 - 2 settimane fa

    Cisimon90 è un gobbo che entra nella discussione per metterci contro Commisso! Non ascoltatelo è in delirio!! Probabilmente il lockdown lo sente molto…!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hatuey - 2 settimane fa

      Macché gobbo, è solo che gli rode che Rocco abbia fatto un monte di soldi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Bamba - 2 settimane fa

    Quello che sta dicendo e ha detto è da tso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele72 - 2 settimane fa

      Vai a letto che per te è già tardi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bamba - 2 settimane fa

        Gobbo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Sono d’accordo PER LA PRIMA VOLTA con te. Ma i buonisti ci castigheranno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. la sorella del tata - 2 settimane fa

      Questo ha l’idee chiare sta bono…!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Forza Rocco!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. cosimo90-fi_492 - 2 settimane fa

    I non mi piace cosa li mettete a fare?? Ce le avete le orecchie e jn cervello?? Lo sentite come parla??? E guetta zitto perche ha paura che si offenda.. roba da chiodi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      Guetta è fin troppo bravo a fare il suo “compitino”. Siamo ad un’ora e un quarto di intervista e ancora non ha chiesto nulla di mercato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ibucci_8144846 - 2 settimane fa

      Stai muto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Hap Collins - 2 settimane fa

      Mettono pollice verso perché sono come lui. Eeeee diane immediato!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Mi diverto come un matto. Meglio di Amici Miei.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Joe Barone n. 1 - 2 settimane fa

    Prova te a mettere tutti quei milioni e poi vediamo quando ti intervistano cosa rispondi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cosimo90-fi_492 - 2 settimane fa

      Ascolta Joe..intanto lui ci tiene a sottolineare quanto è il più ricco il più laureato e tutto allora li metta e non rompa il c…. è come se fai un regalo e poi vai a rinfacciare quanto hai speso. Roba da gente misera dentro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Joe Barone n. 1 - 2 settimane fa

        Un po’ esagera nell’esaltare la sua persona questo è vero, ma i soldi li ha messi e parecchi. È che noi non siamo mai contenti e ci sentiamo sempre superiori e tutto ci è dovuto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Daniele72 - 2 settimane fa

        Invece di criticare comprala te la Fiorentina o trova qui a Firenze o in Toscana un toscano nato ricco e non permaloso che compri la nostra amata viola .

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Horsenoname - 2 settimane fa

          A farla comprare a qualche imprenditore fiorentino o toscano ci provò anche Davide Guetta , ma fecero tutti orecchi da mercante , ciò nonostante son sicuro che siano tutti bravissimi a criticare l’operato di Rocco Commisso , niente mi pare sia più appropriato per descriverli che le parole della canzone Bocca di rosa di De Andrè
          “Si sa che la gente dà buoni consigli
          Sentendosi come Gesù nel tempio
          Si sa che la gente dà buoni consigli
          Se non può più dare cattivo esempio”

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Violaviola - 2 settimane fa

      Ma veramente hai questo nick???????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. alex9000 - 2 settimane fa

    Ma perché Guetta continua a trascinarlo sulla polemica giornalistica che non frega a nessuno salvo che alla classe dei media ?
    Ma che senso ha ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. jackfi1 - 2 settimane fa

    Una cosa non capisco e non so se il direttore può rispondere. Siamo nel XXI secolo e social come fb e Twitter censurano apertamente notizie non verificate e fake news, come mai la casta dei giornalisti tende a proteggersi a vicenda piuttosto che emarginare chi questi articoli li scrive. Io penso che questi individui oltre che a loro stessi facciano male anche a voi che fate il vostro lavoro in modo professionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Io credo che violanews cerchi di tralasciare fake news ma ovviamente possiamo anche sbagliare. Certo bisogna capire cosa si intende per fake news e non certo notizie di calciomercato che è impossiibile verificare fino a quando c’è la chiusura delle trattative.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 settimane fa

        Sisi ma infatti sul vostro sito non avevo dubbi. Chiaramente il calcio mercato é introvabile una fake news. Io mi riferivo ad esempio alle dichiarazioni di qualche mese fa di Commisso sui cartellini per il viola park a cui sono seguiti articoli, che ritengo giusti, sui modi sopra le righe del presidente ma nessun articolo sul fatto che si sia arrivato a quella reazione per colpa di articoli di altri vostri colleghi. Sicuramente il problema si combatte meglio dall’interno. Il tifoso semplice può fare poco

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. jackfi1 - 2 settimane fa

        Un altro metodo potrebbe essere di estromettere dal sito gli articoli o i commenti a firma Basile perché se la vicenda raccontata è vera la credibilità di questa persona è nulla

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Conte Uguccione - 2 settimane fa

          Hai ragione al 100%. Tutto questo è sotto gli occhi di tutti e mi dispiace davvero che un giornalista bravo ed onesto veda screditare la propria categoria per colpa di pochi elementi. Fare il giornalista è difficile ma come ogni mestiere è svolto da uomini, c’è chi lo fa bene e chi male. Spero che prima o poi certi energumeni vengano isolati, e sarebbe bello se a farlo fossero i loro colleghi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Viola-Purple - 2 settimane fa

    Piano piano riusciranno a stancare questo vulcanico e appassionato Presidente-Tifoso
    Poi la Firenze sapientona di leccherà il dito.
    Non ho parole per definire tanta supponenza, meno male che la maggioranza dei tifosi è falla sua parte, ma non so se basterà.
    Nessuno ha il coraggio di chiedergli se si è pentito di aver preso la Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 settimane fa

      Guetta gliel’ha chiesto in realtà, e lui ha risposto diplomaticamente. Per me lui s’è già rotto abbondantemente. Fare contenti noi fiorentini è come andare a piedi sulla Lunga. Tecnicamente impossibile. La nostra supponenza rasenta davvero il cosmo. Quando se ne sarà andato ce ne ricorderemo eccome. Ma tanto che parliamo a fare. Invece di sostenere un uomo di quasi settanta anni che è venuto a logorarsi qua lo facciamo morire giorno dopo giorno. Senza parole. Forza Rocco!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Il Viola di Gallipoli - 2 settimane fa

    Ma avete sentito cosa ha detto di Basile?

    Li ha chiamati Sopranos in messaggio privato.

    Se confermato, e da come si è incavolato non credo abbia detto una cavolata, sarebbe estremamente grave.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 settimane fa

      Boh strano, Basile (che non sapevo nemmeno chi fosse) l’anno scorso scriveva spesso in modo favorevole a Commisso non so se è successo qualcosa ma sembra una bolla d’aria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. jackfi1 - 2 settimane fa

    I metodi che sta usando sono molto duri e abbastanza scordinati, ma sta esponendo l’inadeguatezza della stampa fiorentina. Come detto qualche mese fa le sue accuse non erano rivolte a tutti i giornalisti ma solo a quelli che deliberatamente scrivono falsità. Per quanto riguarda l’articolo del corriere fiorentino ha confermato quello che scrissi appena uscito. Il nome Benito, pur essendo il suo nome, era dispregiativo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy