Per ora avanti col 4-3-3: Fiorentina (e Montella) in cerca dell’equilibrio vincente

Per ora avanti col 4-3-3: Fiorentina (e Montella) in cerca dell’equilibrio vincente

Il tecnico viola lo ha detto chiaramente poco fa: al momento la sua squadra non può rinunciare ai tre centrocampisti

di Alessandro Bracali, @alebracali9

La formazione sarà molto simile a quella vista contro il Galatasaray” e “Per ora non possiamo permetterci di rinunciare ai tre centrocampisti“. Più chiaro di così: Vincenzo Montella in questa fase iniziale della stagione punterà tutto sul 4-3-3. Nella video-intervista rilasciata a ViolaChannel, il tecnico gigliato ha fatto capire chiaramente che per il momento non rinuncia ad una linea mediana composta da tre elementi. Se molti, allora, pensavano che con l’arrivo di Erick Pulgar la Fiorentina passasse subito al 4-2-3-1, dopo le parole di oggi quest’idea, per il momento, va sistemata e chiusa in un cassetto. La squadra gigliata, come era logico aspettarselo, è un vero e proprio cantiere aperto ed è in cerca di quegli equilibri fondamentali dal punto di vista tattico. Ok il gioco d’attacco, ok il voler imporre la propria idea di calcio, ok segnare un gol in più dell’avversario, ma per vincere le partite occorre anche difendere. Diversi sono gli elementi che spingono Montella verso questa scelta iniziale: l’indole offensiva degli esterni bassi viola (in attesa di capire chi sarà il padrone della corsia mancina), la non perfetta condizione fisica del cileno ex Bologna, l’interpretazione di Boateng del ruolo di centravanti. Per ora l’Aeroplanino non vuol rinunciare al ghanese in quella zona di campo ed in più con un centrocampo a tre punta a garantire maggiore copertura alle scorribande offensive di Lirola e Biraghi (o chi per lui). Domani, dunque, è probabile la conferma in mezzo del trio Benassi-Badelj-Castrovilli già visto con il Galatasaray, mentre in attacco ci saranno Sottil, Boateng e Chiesa. In attesa che l’evolversi del mercato e Daniele Pradè completino la squadra.

SONDAGGIO – Kalinic opzione per l’attacco, favorevoli o contrari al suo ritorno?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy