L’idea tattica di Montella e la lista di Pradè: Fiorentina work in progress. Ma i nomi usciti finora…

L’idea tattica di Montella e la lista di Pradè: Fiorentina work in progress. Ma i nomi usciti finora…

Immaginare la Fiorentina attiva su tutti i giocatori usciti in appena sei giorni richiede molta fantasia. Forse un po’ troppa…

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

La pianificazione del mercato in entrata, partendo dalle idee tattiche di Montella e da una lista di giocatori appetibili. Poi il futuro di Chiesa, l’analisi della rosa – destinata a subire una drastica cura dimagrante – e la fase calda delle trattative. A grosse linee è questo lo schema d’azione buttato giù domenica scorsa da Barone, Pradè e Montella. Si ragiona in maniera fluida, anche perché sarebbe impossibile riassumere le complessità del mercato con uno rigido crono-programma, ma immaginare la Fiorentina attiva su tutti i nomi usciti in appena sei giorni richiede molta fantasia. Forse un po’ troppa. Bennacer a parte (Fiorentina ed Empoli ne hanno parlato), si tende troppo spesso a fare confusione tra obiettivi reali e giocatori proposti dagli agenti. Profili che magari possono trasformarsi in obiettivi veri e propri, ma senza banalizzare questo cambio di “status”.

Andiamo con ordine: da dove vuole ripartire la prima Fiorentina di Rocco Commisso? Da Chiesa, in primo luogo. Il proprietario viola è stato molto chiaro a riguardo, ma la partita è tutt’altro che chiusa e sarà necessario un confronto col giocatore ed il padre Enrico per avere la situazione più chiara. Il resto del parco calciatori è sotto i raggi x della nuova dirigenza. Per alcuni, come Laurini e Veretout, l’addio è vicino, mentre per altri la ricerca di una nuova sistemazione richiederà più tempo. Ovviamente non tutti saluteranno: Castrovilli ad esempio è già stato confermato, ma altri seguiranno la sua strada. E il modulo? Da quello che siamo riusciti a capire, Montella ripartirà dal 4-3-3 su cui aveva puntato anche Pioli. Si spiega anche così la rinuncia a Muriel, difficilmente collocabile in un contesto tattico del genere. La Fiorentina punterà su un attaccante diverso dal colombiano. I nomi sono già sul block notes di Pradè. Simeone è avvertito.

LOPES PEGNA: “TIFOSI VIOLA, NON ‘INGRULLITE’ DIETRO AI TANTI NOMI…”

Basile: “Annuncio-bomba lunedì? Non credo. I nomi usciti non sono veramente vicini alla Fiorentina”

Montella, Pradè e l’antica ricetta della qualità: servono i piedi buoni per rinascere

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 5 mesi fa

    Spero che giovani come Ranieri, Venuti, Castrovilli Montiel e Vlaovich facciano parte attiva della rosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy