Laura Barriales a VN: “Ronaldo-Ribery? Non c’è partita! Fiorentina, occhio a Higuain”. Su Chiesa…

Laura Barriales a VN: “Ronaldo-Ribery? Non c’è partita! Fiorentina, occhio a Higuain”. Su Chiesa…

Le sensazioni della nota tifosa bianconera ai nostri microfoni

di Federico Gennarelli, @F_Genna88

Mancano ormai poche ore al fischio d’inizio di Fiorentina-Juventus, gara che aprirà il terzo turno di Serie A. Una trasferta insidiosa per i bianconeri, reduci da due vittorie nei primi 180′ ma con il Sarri pensiero ancora pienamente da metabolizzare. Di fronte un avversario agguerrito e voglioso di punti dopo due K.O. consecutivi. Un match che porta con sé tanti temi: dal Chiesa bianconero mancato, al duello fra Ronaldo e Ribery, passando per gli obiettivi di entrambe le formazioni. Violanews, in esclusiva, ha chiesto un pensiero a Laura Barriales, modella, attrice e volto noto dello spettacolo oltre che tifosissima bianconera.

Torna il campionato subito con una partita molto sentita: la trasferta di Firenze è da sempre un’insidia per molti club, Juve compresa. Chi temere di più fra i viola?

La Fiorentina non è partita bene in questo campionato e sicuramente scenderà in campo con spirito di rivalsa. Anche le dichiarazioni dei nuovi dirigenti viola testimoniano quanto sia sentita questa partita: la squadra è un giusto mix di gioventù ed esperienza. Sono molto curiosa di vedere cosa sapranno fare insieme Chiesa e Ribery.

Molti parlano di un mercato in uscita non proprio perfetto da parte dei bianconeri: tu che idea ti sei fatta? Sono davvero da bocciare le scelte societarie specie dopo le esternazioni di Emre Can?

Il mercato in uscita della Juve ha avuto qualche difficoltà, ma io voglio dare una lettura alla situazione in positivo: i giocatori dalla Juve non vogliono andare via perché ormai è un club al Top del calcio europeo e la struttura societaria permette di pensare di dover giocare solo a calcio con ingaggi al pari delle potenze continentali. I giocatori dati per partenti hanno rifiutato squadre come Manchester Utd, Arsenal, Bayern Monaco, Psg, Tottenham, poiché reputano la Juve un gradino sopra. Certo, si è creata sovrabbondanza e qualcuno doveva stare fuori dalla lista Champions, ma Sarri preferisce giocatori molto tecnici e disciplinati tatticamente, così la scelta è caduta su Emre Can che non ha queste tra le doti principali. Sono però sicura che nell’arco di tutta la stagione saprà ritagliarsi il suo spazio.

Sulla panchina della Juve ora siede Sarri, che dell’ultima trasferta a Firenze non ha proprio ricordi dolci. Secondo te si vede già la mano del tecnico?

Nei primi 60 minuti contro il Napoli sì: pressing alto di squadra, giocate di prima veloci e palla in orizzontale. Da registrare c’è la parte difensiva, ma per quella ci vogliono sicuramente tempo e pazienza.

I viola hanno portato a termine il mercato estivo in pochissimo tempo, anche visto il cambio di proprietà, riuscendo a trattenere Chiesa che forse si sentiva già bianconero. Lo avresti voluto alla Juve?

Chiesa è sicuramente un giocatore giovane e interessante e può essere in prospettiva un profilo di sicuro interesse per la Juventus. Deve ancora migliorare nel gioco con la squadra perché è un individualista, ma sicuramente l’allenarsi e il giocare con i campioni è un lato su cui può avere ampi margini di miglioramento.

Da CR7 (fresco recordman di reti in Nazionale) a un altro vincente come FR7: Ribery è arrivato a Firenze in punta di piedi ed è pronto a stupire anche a 36 anni. Quanto potrà spostare secondo te nella stagione della Fiorentina? Che confronto sarà con Ronaldo?

Ribery nella Fiorentina può portare tanta esperienza e qualità, ma il paragone con Ronaldo è un tantino esagerato. Sebbene entrambi partano dalla stessa zona di campo, i numeri dicono che non c’è partita a favore del portoghese in zona gol. Sicuramente, però, per i viola Ribery può essere davvero efficace come assist-man.

Dopo la gara con la Fiorentina arriverà la Champions, di nuovo contro l’Atletico: siamo all’anno buono per provare davvero ad arrivare in fondo a questa competizione (magari con un Dybala ritrovato)?

Ormai da diversi anni la Juventus gioca la Champions ad altissimo livello e ogni anno può essere quello buono. Con l’Atletico – per il modo di giocare dei Colchoneros – sono sempre state partite ostiche ma anche molto emozionanti e Dybala sicuramente può portare quell’estro e fantasia in più che in Europa possono fare la differenza.

In conclusione: ti posso chiedere come finirà secondo te Fiorentina-Juventus?

Per scaramanzia meglio non buttarsi in pronostici azzardati: spero sia una bella partita e visto l’ottimo inizio di campionato prevedo che fra i protagonisti del match ci sarà Higuain, che proprio contro la Fiorentina aveva segnato il suo primo gol con la Juventus.

E INTANTO LE QUOTE FAVORISCONO I BIANCONERI

Sarri: “Mia famiglia tifa viola, a Firenze tanti ricordi. Lo stop? Per i medici era necessario”

Montella: “Ribery gioca. Vogliamo scrivere la storia. Esonero? Sarebbe folle”. Su Chiesa e Pedro…

Recupera Password

accettazione privacy