Fiorentina, adesso fuori gli attributi

Il girone di ritorno deve portare ad un cambio di marcia anche come atteggiamento mentale

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia
Lucas-martinez-quarta

La sconfitta contro l’Inter era prevedibile, considerando le assenze importanti lamentate dalla Fiorentina. Questo però non deve essere un alibi sotto cui nascondere la testa come gli struzzi. La squadra ha mostrato dei notevoli limiti caratteriali e non solo. I più ottimisti si attaccano ad un primo tempo giocato in maniera discreta con una traversa colpita da Bonaventura e successivo bel tiro di Biraghi. Tutto vero, ma la reazione dei viola finisce lì. Soprattutto è l’atteggiamento tenuto nel secondo tempo a lasciarmi perplesso e che, a mio avviso, deve essere corretto subito, o come avrebbe detto un mio caro amico ‘prima di subito’.

Dopo il raddoppio di Perisic la Fiorentina si è sciolta e non ha mai più dati segnali di una seppur minima voglia di tentare la difficile rimonta. Se andiamo a contare i falli commessi dagli uomini di Prandelli sono stati solamente 9 in 95 minuti di gioco. Certamente non è commettendo scorrettezze che si vincono le partite, ma questo dato è certamente esemplificativo del poco ardore agonistico messo in campo nella ripresa. Una squadra imbambolata che ha preferito giochicchiare pensando a non subire il terzo gol piuttosto che provare a segnarne uno.

Cesare Prandelli nell’analisi del post partita in sala stampa ha detto che la squadra era più equilibrata con una punta piuttosto che con due. Secondo me non è il problema delle due punte, ma proprio dell’atteggiamento remissivo mostrato dopo il 2-0. Una volta veniva data la colpa alla giovane età della squadra, ma adesso quest’alibi non è più valido ed è proprio una caratteristica negativa che questo gruppo si porta dietro da qualche anno. Se le cose vanno bene tutto ok, alla prima contrarietà si affloscia.

La classifica non ci dà tranquillità, ieri i risultati sono stati tutti sfavorevoli, ma deve essere la squadra a scrollarsi di dosso  questa mancanza di grinta magari prendendo spunto da un Martinez Quarta che sta crescendo partita dopo partita. Adesso il calendario ci porta a Genova sponda Sampdoria per poi ospitare uno Spezia che alterna ottime prestazioni a altre mediocri. Anche a seguire i viola troveranno squadre abbordabili che dovranno servire ad aggiustare classifica e atteggiamento mentale visto che per il gioco espresso nelle ultime partite si inizia a vedere la mano di Prandelli con una maggiore fluidità che ancora però non si concretizza troppo in fase offensiva.

GERMOGLI PH: 5 FEBBRAIO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS INTER NELLA FOTO MISTER PRANDELLI E PEZZELLA
42 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Violaceo - 3 settimane fa

    San Cesare? Ma se il gioco fa pena e la media punti è da retrocessione…vabbe la colpa sarà dei giocatori ma squadre molto peggio di noi fanno meglio cm molti allenatori subentrati fanno meglio.
    Non giudico la persona prandelli ma i risultati e il gioco…quando prendi un gol su angolo come con l Inter si vede che non eravamo preparati alla situazione ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Tato - 3 settimane fa

    Come scriveva qualcuno nella pomeriggio:”Si, si, possibilità vittorie esterne di Crotone e Cagliari “.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lopong - 3 settimane fa

    Ho seri dubbi che questa società possa dare stimoli e motivare la squadra. Che sono poco competenti e per niente motivati dalle vicende sportive lo hanno ormai ampiamente dimostrato, purtroppo. Possiamo solo sperare in San Cesare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sinistro viola - 3 settimane fa

    scaricare le colpe sui giocatori con divari tecnici infiniti rispetto agli avversari, peraltro in partita fino al due a zero..semmai è l’assemblaggio che non funziona e i motivi sono sempre gli stessi..manca chi segna, chi salta l’uomo, chi muove il gioco, chi crede nel progetto..in pratica quello che c’era e non c’è più (i Toni, gli Jovetic, i Pizarro, gli Atzori)..per Rocco, da buon calabrese, prima viene la casa poi chi ci abita..noi però siamo tifosi e toscani e prima viene il bel gioco e i sogni..ed al di là di chi sia la colpa di questo incubo qualcuno che apra gli occhi e dica a Rocco che la Fiorentina non è solo una bistecca buona da mangiare ci sarà da qualche parte? Fabula docet..FVS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea333 - 3 settimane fa

    Sono 3 anni che giocano male .Mi sono veramente rotto di vederli giocare così. Il problema è che sono scarsi. Può capitare di giocare male un anno, ma 3 anni di fila ,no. Spero che a Giugno Commisso faccia piazza pulita. Dirigenti nuovi, giocatori migliori e ricominciare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. MASO72 - 3 settimane fa

    La squadra è quella che è. Impegnare si impegna ma è mediocre. Bisognava non essere arroganti, non sottovalutare il concreto rischio di essere coinvolti nella lotta per non retrocedere e prendere giocatori pronti subito, soprattutto da metà campo in su. Invece niente. Solo scommesse che chissà quando e se renderanno bene. E invece è adesso che abbiamo partite un po’ più abbordabili dove potevamo fare punti pesanti. Ci rendiamo conto che, a differenza dell’anno scorso oggi terzultimi sono Torino e Cagliari? Guardate le loro rose e ditemi sinceramente : noi siamo così superiori a loro due? Spero solo che il Cagliari mantenga in eterno Di Francesco, questa sarebbe l’unica buona notizia per noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Zosima - 3 settimane fa

    Condivido appieno: i giocatori devono dare tutto in campo fino all’ultimo perchè l’ottanta per cento del risultato dipende da loro, tuttavia occorre che Prandelli inizi a dare un vero contributo perché fino ad ora ha fatto male, i numeri parlano chiaro. Ha avuto il merito di migliorare Vlahovic ma per il resto la media punti è inferiore a Iachini e così non può andar bene.
    Fondamentali sono le prossime tre partite se non facciamo almeno 5 punti sarei per l’esonero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Inutile scrivere cose già dette e ridette. Da rilevare che si tirano in ballo gli attributi dei giocatori e dell’allenatore (indirettamente) senza citare minimamente il VERO RESPONSABILE DI TUTTO i cui attributi si limitano a piantare, nei prossimi giorno, qualche altro olivo al CS che sorgerà (speriamo di non essere la squadra di Serie B con il più bel centro sportivo d’Europa!) mentre di prendere uomini di calcio non se ne parla nemmeno.
    Come fatto rilevare da altri Pestuggia si limita al comporta tecnico senza citare la proprietà forse per paura dei cartellini rossi e degli ingressi futuri al CS, chi lo sa?
    La verità vera è che non solo il pesce puzza dalla testa ma tra poco sarà da buttare via interamente.
    Facciamo finta di niente e come disse il vigile ai Necchi “si farà finta di passà da bischeri”.
    Bischeri si ma non al punto di vedere che si DEVE FARE TABULA RASA e Rocco si salvo solo per i quattrini che, speriamo, deve mettere! E’ l’ora non degli attributi ma della COMPETENZA CARO PESTUGGIA!
    Ah! parlando di competenza caro Pestuggia, quando avremo un sito che non dia problemi? Tirali fuori anche te gli attributi e sistemalo che sono 6 anni che non funziona!!!!!!11

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. MolisanoViola - 3 settimane fa

    Bella classifica si prospetta stasera, 15°, grazie Pradé, mille volte grazie! Ah un enorme grazie anche a Commisso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Valdemaro - 3 settimane fa

    Questo sito pullula di gobbi di merxa che godono nel vedere la Fiorentina perdere.
    Ma Saverio perchè non banni questi nick provocatori?
    Certo che Rocco ha le sue colpe, soprattutto se persevera nel far gestire la parte tecnica al duo disastro Barone-Pradè.
    Ma qualcuno vuole solo il male della Fiorentina, ci gode proprio.
    Queste topi da tastiera hanno tutto il mio disprezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 settimane fa

      Vanno bannati solo i maleducati e i violenti, poi chi provoca va solamente isolato e lasciato cuocere nel suo brodo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Barsineee - 3 settimane fa

    ma soloviola sololaviola sololaviolasempre glover glover785 glover123 glover123stella … non si è visto? Di solito commenta tutti i post … oggi è uscito visto che siamo in zona gialla? Sarà andato ad Empoli e al ritorno è passato ad innaffiare l’alberello viola?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Para73 - 3 settimane fa

    Hakimi mai raddoppiato da biraghi e nessuno dice nulla? Il problema non è il modulo con le due punte o una…il problema sono le punte. Uno fa un gol sulla linea di porta e si parla già di rinnovo milionario, l’altro per controllare il pallone gli servono 20 metri. Inguaribile. È da settimane che dico che si lotterà con Benevento Spezia e Parma perché le altre sono superiori per organizzazione e piglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Barsineee - 3 settimane fa

    i cuoricini del post del Social Media Manager di Fiorentina oggi dicono tutto quello che l’umore del tifoso medio viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Eziogòl - 3 settimane fa

    Rocco era ad empoli a vedere la primavera. 3-1, umiliati, schiaffeggiati, bastonati anche lì. Vai, continuate a leccarvelo, il vostro presidentino vincente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Una stampa indipendente e credibile deve sapere inchiodare al palo delle proprie responsabilità il presidente, il direttore sportivo, l’allenatore e i giocatori. Sono tutti responsabili dell’osceno spettacolo cui siamo costretti a sorbirci in TV poiché non possiamo entrare allo stadio. Sarebbe un’altra musica con gli spalti pieni. Ecco perché è vitale la presenza di una stampa indipendente e non sottomessa a un presidente chiacchierone che racconta solo fandonie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Egregio Direttore non condivido la tua analisi perché si sofferma a parlare dei giocatori, si elogia l’allenatore e non si parla assolutamente del presidente, del direttore sportvo e dei consiglieri del presidente. E tutto il gruppo che ha grandisdime responsabilita’ per i risultati scadenti ckseguiti dalla Fiorentina gestita dall’ialoamericano. Uno che cambia tre allenatori non più in sintonia con il mondo del calcio che cosa avrebbero potuto fare con gli organici modesti messiva disposizione dal signor Prade? Nulla. E difatti cio’ che abbiamo visto con Montella e Iachini abbiamo visto zero gioco e tante sconfitte e analogo spettacolo stiamo vedendo con Prandelli, allenatore inconcludente, presuntuoso e antiquato che ci portera’ in serie B perché sbaglia sistematicamente formazione e sostituzioni. Mi spiace leggere il tuo apprezzamento al lavoro di Pranello che da quando allena la Viola ha incamerato più sconfitte che vittoriè. Presidenti più competenti licenziano allenatori perdenti e la stampa li massacrerebbe. Invece a Firenze si arriva a elogiare Prandelli. Che pena!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 3 settimane fa

      Caro Pino la mia analisi era solo e soltanto sulla mancanza di grinta dei giocatori e non voleva essere a largo raggio. Ho voluto scrivere che i giocatori devono avere un comportamento più aggressivo e non devono essere così molli. Non ho volutamente preso in considerazione altre componenti salvo scrivere, e credo sia un dato di fatto, che il gioco con Prandelli è migliorato. Non si tratta di un elogio come dice lei, ma di una constatazione perché il bel gioco spesso non basta a portare punti. Detto questo il non essere d’accordo con la mia analisi non mi crea problemi, ci mancherebbe. Non sono e non pretendo di essere il portatore del verbo. saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dallapadella - 3 settimane fa

        Però se c’è una perdurante mancanza di grinta questa chiama in causa allenatore e gestione tecnica.
        Prandelli ha ottenuto di mandare via gli “scontenti”, ha benedetto due arrivi “non pronti” ora se la squadra non dimostra grinta dopo che lui la allena ormai da 16 partite beh non è fuori dal discorso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Violaceo - 3 settimane fa

        Sinceramente non capisco su quali basi si possa dire che il gioco sia migliorato certo se si prende a paragone partite tipo benevento verona e Sassuolo peggiorare era matematicamente impossibile

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Eziogòl - 3 settimane fa

    Non meravigliatevi dell’atteggiamento della stampa. Apprezziamo (se no non saremmo qua) Saverio Pestuggia. La stampa deve anche fare da moderatrice, non può solo accendere gli animi. A quello dovremmo pensarci noi tifosi. A stadi e curve chiuse tutto ciò è impossibile. Commisso ha soltanto questa fortuna. Ma non gli durerà in eterno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Barsineee - 3 settimane fa

    trovo abbastanza disperato questo tentativo da parte della stampa fiorentina di difendere l’operato non solo del Direttore Sportivo (che ha le sue lacune) ma anche e soprattutto di una proprietà che sempre più si sta dimostrando completamente distaccata dal mondo sportivo. Mille chiacchiere sulle infrastrutture ma dopo l’ennesima sconfitta umiliante tra le mura amiche del venerdì sera ad oggi, domenica pomeriggio non c’è alcuna traccia di commento oltre ai deliranti farfuggliamenti del nostro allenatore. Ogni volta che si prende una sonora lezione di calcio i signori Commisso e Barone spariscono come se fosse un dettaglio banale, per poi tornare dopo qualche giorno a parlare di nuovo di mura, fossi, ulivi e quant’altro. La squadra è scarsa, le risorse sono scarse e l’unica cosa su cui dobbiamo assolutamente contare è che quelli dietro facciano meno punti di noi. Io personalmente non credo che faremo un girone di ritorno migliore di quello dell’andata, siamo tornati a giocare un filo bene ma reggiamo solamente 20 minuti a partita. Ricordiamoci che se il Cagliari non avesse sbagliato il rigore nel primo tempo, oggi eravamo in piena lotta retrocessione. Di se e di ma è lastricato la strada per l’inferno ma … noi ce ne stiamo mettendo un tot di pietre su quella strada!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 3 settimane fa

      Scusa ma dei commenti sulla classifica di Rocco forse è meglio fare a meno visto che si sa già cosa direbbe, sta diventando ripetitivo.
      E’ meglio che parli coi fatti tipo ingaggiare un DG o DS più energico degi attuali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 3 settimane fa

        tu hai perfettamente ragione ma questo silenzio e poi vedere il post che sono tutti felici con i cuoricini a guardare la primavera come se non fosse successo nulla venerdì mi fa girare veramente le palle. Ma che cosa siamo diventati? Un piccolo show per un miliardario che vede tanti ragazzini correre in viola e lui si diverte? … mi sa di sì

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Eziogòl - 3 settimane fa

          primavera?: 3-1 sconfitta ad Empoli.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. dallapadella - 3 settimane fa

    Abbismo fatto pochi falli perchè quelli correvano il doppio. E’ una battuta ma onestamente vorrei vedere crescere il gioco non altro.
    E nel finale, per far contento il presidente, ci siamo beccati tre ammonizioni evitabili di cui due su Gagliardini ho detto tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Eroe - 3 settimane fa

    Siamo per numero di gol fatti la peggior squadra di Serie A partita già vista poche ammonizioni si resta in partita mezz’ora Vedi Napoli Bergamo Roma eccecc Le sostituzioni non danno nulla la rosa è scarsa abbiamo dato via Chiesa Duncan Lirola Saponara ,il sostituto di Ribéry che gioca in media 20 partite su 38 è Esseryc che credo in tre anni ha fatto mezzo gol e non ricordo assist. Voglio bene a Prandelli ma ci vuole qualcosa di diverso anche se un anno di B per ripartire non sarebbe un dramma.La rosa e’ impoverita sono anni che non riusciamo a liberarci di Olivera.Abbiamo 5/6 di categoria il resto potrebbe giocare anche nelle serie inferiori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Zibo - 3 settimane fa

    Un articolo senza senso, siamo alla seconda di campionato la squadra è questa. difficile riesca a vincere due partite di fila. Sono passati tre allenatori, media punta pessima per tutti. Inutile chiedere cose che la squadra non può fare. Cosa ci si aspettava poteva nascere da Bareca e Venuti sulle fasce? Da Vlahovic e Kuame, rispetto a Alexis Sánchez, Martinez e Lukaku?
    Questa è, e questi sono gli attributi. Una squadra modesta tranne un paio di elementi di cui uno è il portiere, indebolita questa estate dalla cessione dell’unico giocatore che creava superiorità numerica quando era in giornata. Inoltre aprendo una voragine sulla fascia destra perchè non è stato rimpiazzato, in più è stato venduto lirola e non Venuti…, la sinistra si affida a quando è in giornata Biraghi. Il centrocampo indebolito in questa sessione di mercato: via Duncan, si è tentato di vendere anche Pulgar. Evitato il costoso riscatto di Cutrone. Non è arrivato nessuno di progettuale. Non è un segnale positivo per i prossimi anni e sull’intenzione della proprietà. Centrocampo, fasce e attacco andrebbero profondamente ristrutturati in qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Massy73 - 3 settimane fa

    Averceli gli attributi…
    Stiamo a debita distanza dalla zona caldissima, perché se ne rimaniamo coinvolti con questi si va di sotto.
    Non vedo mai uno un po’ incazzato in campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. LoZioCane - 3 settimane fa

    Pradè vattene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Gasgas - 3 settimane fa

    Fuori gli attributi. Poi fuori gli incapaci. Quelli a cui nelle conferenze stampa andrebbero fatte domande scomode. Che poi consistono nel riportare la realtà invece che doverci sorbire le loro fandonie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Ilgiusto - 3 settimane fa

    Pestuggia servivano i giocatori..ma che avete paura a fare le domande? Un attacco con vlahovic kouame e kokorin è il peggiore della serie a, numericamente e tecnicamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. dottgerardobregli_13904243 - 3 settimane fa

    L’analisi fatta non fa difetto, é giusta. In tutto questo io metà della colpa la darei all’allenatore non sotto l’aspetto tecnico che é discreto ma piuttosto caratteriale. Quando si deve randellare si deve farlo, quando si deve correre di più si deve farlo ,quando si deve cacciare fuori l’ira bisogna essere disposti. Queste “doti” ai nostri baldi ragazzi fanno difetto e non credo che nella vita reale debbano considerarsi tanti “fighetti”; avranno o no il loro carattere e se ce l’hanno perché in campo sono diversi ? Bisogna essere furbi, cattivi e spregiudicati, Belotti docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Eziogòl - 3 settimane fa

    Non sarei per niente sorpreso che Crotone e Cagliari oggi vincano. Il primo perchè il campionato italiano, da 10 anni e per i prossimi 22, è come un film intitolato “Titanic”: la trama è scontata: alla fine affonda. Campionato: alla fine lo vince la juve. Le variabili sono nello svolgersi degli episodi (le singole giornate del campionato). La seconda perchè è una discreta squadra, ha giocatori buoni, non merita la classifica che ha. La lazio è spesso fortunata, prima o poi le finisce. Si, si, possibile: vittorie esterne Crotone e Cagliari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 3 settimane fa

      Ti piacerebbe eh?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Eziogòl - 3 settimane fa

    Ad oggi siamo la principale candidata alle 3 posizioni che coNferiscono il prestigioso accesso alla Cadetteria. CHIUNQUE – DALL’INIZIO DEL CAMPIONATO – HA CAMBIATO PASSO. NOI NO. Anche il Crotone ha iniziato a fare pu ti da dicembre. Noi: ENCEFALOGRAMMA PIATTO. Fate un pò voi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tato - 3 settimane fa

      Quanti punti ha fatto il Crotone?. Tutto può essere, ma ad oggi, il Cagliari mi sembra stia peggio di noi e il Torino non è messo meglio. Sennò sembra che la, Fiorentina abbia problemi, mentre gli altri stiano competendo per
      L’Europa. A me sembra voler vedere negativo per forza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 3 settimane fa

        Da dicembre ne ha fatti più di noi. Spiace ma è così. Noi si è inziato facendo schifo, si seguita facendo schifo,si finirà facendo schifo..anno prossimo sarà la stessa trama: sia in A che in B. A calcio si giòa a pallone: in quelle du’ore vietata la.foca, vietato l’àlcole, vietato mangiare/abbuffarsi, vietato tappeti rossi/viola/bianchi, no fair play, no plastici, vietata attenzione all’urbanistica, vietato parlare di bilanci. Si giòa a pallone e bisogna fà un gò più di vell’àntri. Fine dei discòrzi. E durante ll’anno bisogna organizzà perchè in que’100 menuti si giòi a pallone. Ir resto è roba estranea ar carcio; sò segate o affari. Che chi li fa li faccia in silenzio, altrove, in altre sedi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Tato - 3 settimane fa

          Riguarda il tabellino delle partite.Da inizio Dicembre ad oggi il Crotone ha fatto 10 punti, la Fiorentina 14.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Caro signor Pestuggia, giusto responsabilizzare i calciatori come fa lei nell’articolo e come diverse salve di fischi di noi tifosi avrebbero fatto se gli stadi fossero stati aperti. Certamente questa presa di responsabilità da parte dei calciatori serve a chiudere la stagione senza eccessivi patemi d’animo (si spera). Se allarghiamo un po’ l’orizzonte però appare chiaro che il punto di fondo è che non si può cavare sangue da una rapa. La rosa calciatori della Fiorentina per la stagione ventura deve essere completamente rifondata e poiché la fondazione di una squadra si fa a marzo la palla ora è nelle mani di Commisso. Purtroppo ad oggi non sono pervenuti segnali su un eventuale cambio di direzione tecnica e sugli obiettivi sportivi della stagione ventura. Commisso ha fatto un paio d’anni di noviziato che direi sono sufficienti. Ora sta a Commisso mettere testa ed energia sull’organizzazione sportiva e dunque servirà un richiamo anche alle responsabilità di Commisso che da ora in avanti non possono più essere considerate marginali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. jackfi1 - 3 settimane fa

    Dobbiamo sperare nella sconfitta del cagliari oggi. è la cosa più antisportiva di questo mondo ma per questa stagione siamo ridotti a questo. Cerchiamo di fare risultato sia contro la samp che contro lo spezia per mettere del margine tra noi e loro sperando non ci siano cambi di allenatore proficui come quello di Ballardini che ha trasformato il Genoa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 3 settimane fa

      Sì è una cosa triste dover gufare contro le squadre di bassa classifica (tra l’altro il Cagliari mi sta simpatico, speravo tanto si impantanassero il Genoa e l’Udinese)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy