Agroppi a VN: “Prandelli non dormirà più la notte, non era il momento di tornare. Commisso è troppo lontano”

L’ex allenatore viola commenta in esclusiva per noi il difficile periodo che sta attraversando la Fiorentina

di Vincenzo Pennisi

Il momento nero della Fiorentina prosegue e la classifica fa seriamente paura. Un mercato insufficiente e un cambio di allenatore che non ha apportato nell’immediato dei grandi cambiamenti. Aldo Agroppi, storico ex allenatore della Fiorentina nel 1985-1986 e poi con un secondo mandato nel tragico 1992-93, ha analizzato in esclusiva per ViolaNews la preoccupante situazione di casa gigliata:

Mister, quale pensa che sia la principale causa di questo duro momento?

La Fiorentina è in difficoltà perché non ha un attaccante, il reparto offensivo è il più importante ed è stato sottovalutato, non è possibile che il capocannoniere sia Castrovilli. Senza gol non si vincono le partite Inoltre la società paga l’assenza di Commisso, un club va gestito da vicino e l’America non lo è…

Anche il ritorno di Prandelli non sembra aver cambiato la situazione…

L’allenatore non può fare magie e miracoli, cambia poco avere Iachini (l’opinione di Agroppi su Beppe) o Prandelli. Quando Cesare ha accettato ha dato retta al cuore ma probabilmente neanche lui si aspettava di incontrare questa difficoltà. Mi sono chiesto più volte perché sia tornato, adesso non ci dorme più la notte. Questa squadra non è quella che Prandelli allenava 10 anni fa, è una rosa modesta che a gennaio deve essere rinforzata con almeno 2-3 giocatori.

Quanto è grande il rischio di retrocedere?

Non si può ancora quantificare, aspettiamo di vedere come la società andrà ad operare sul mercato. Mettiamo anche che Prandelli sia nettamente meglio di Iachini, i risultati però sono dettati dai giocatori e certi problemi non sono risolvibili se non con degli acquisti importanti. Per Cesare non era il momento di tornare, il suo è stato un gesto di amore e passione.

Chiesa è stato sostituito degnamente secondo lei?

Non era più il caso di tenerlo, quando c’è un grande club che ti corteggia rimani condizionato. Ha fatto bene ad andare alla Juventus ed è inutile contestarlo, non capisco certi tifosi.

Questa Fiorentina ha delle somiglianze con la sua…

Anche io arrivai in un momento non facile e non avevo attaccanti, un po’ come la Fiorentina di oggi. Alla fine, nonostante mille problemi, siamo arrivati quarti che oggi vorrebbe dire andare in Champions. Nassi aveva anche acquistato Van Basten, poi non se ne fece più niente. Nella mia seconda esperienza sulla panchina viola ho fatto lo stesso errore che ha fatto ora Prandelli, ritornare a Firenze. C’erano dei problemi che non potevo risolvere da solo. Nella prima versione avevo Nassi, Pontello e una grande squadra, tutto era più facile.

Adesso cosa si può fare per tentare di aggiustare la situazione?

Prandelli dovrà essere convincente nel farsi acquistare alcuni giocatori, altrimenti la situazione potrebbe degenerare ulteriormente. 

 

BERGAMO, ITALY – DECEMBER 13: Cesare Prandelli, Head Coach of ACF Fiorentina looks on prior to the Serie A match between Atalanta BC and ACF Fiorentina at Gewiss Stadium on December 13, 2020 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

 

 

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gianni - 1 mese fa

    Dai Prade’ è arrivato il momento di fare l’amplain compra subito Gomez e Caichedo.cosi ne facciamo 7 di ultratrentenni. Ma forse questi sarebbero quelli buoni per levarsi dalle peste. Il fatto è che non vorranno venire a Firenze , in questa Amarcord di vecchie glorie , pero potrebbero far cambiare le cose in questa banda di sopraffatti dalla piena . Ormai completa il tuo capolavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Wolfgang - 1 mese fa

    Agroppi a me è simpatico, ma dice cose scontate. Prandelli è un grande allenatore e riuscirà a tirar fuori la Fiorentina da questa situazione. A settembre, comunque, non ho sentito nessuno affermare che questa squadra era modesta. Basterebbe una vittoria per ritrovare fiducia. Uno come Llorente farebbe comodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ottone - 1 mese fa

    Via s’è ruzzato per un mesetto perché noi siamo fatti così, ci piace giocare con la vita…Emozionarsi, emozionare, burlare, drammatizzare…Ora si richiama Iachini, a Prandelli si dice che lo scherzo è finito, si fanno 3 o 4 acquisti bomboloni a gennaio. E ci si salva anche quest’anno…Ho fatto questo sogno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mannuccigabriele7_14377276 - 1 mese fa

    Eccoli ora mettono il naso tutti fuori…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Violapersempre - 1 mese fa

    Se il problema è l’attaccante come mai il Torino sta messo peggio di noi??se il problema è il presidente lontano come mai il Torino sta peggio di noi??? E ho detto tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mazinga z - 1 mese fa

    Lui retrocedendo con Batistuta,Laudrup,Effemberg,Baiano e compagnia è entrato nella storia del calcio e verrà ricordato praticamente solo per quello.manco si retrocedesse davvero si arriverebbe ai suoi livelli.e apre pure bocca???????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CavalierediDenari - 1 mese fa

      Volevo mettere un like e per sbaglio ho invece cliccato sul “non mi piace”; che non si può più cambiare dopo che l’hai messo… Quindi ce ne è uno in meno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Ma dov’è Glover?
    O Burlamacchi?
    Marco 2?

    Spariti come le puzzette al vento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

      Non c’è da farsi belli, attualmente. A criticare siamo tutti bravi ed a costruire che ci sono difficoltà. Tu hai sempre criticato, quindi hai sempre ragione. Io vorrei avere sempre torto e vedere la Viola ad alti livelli. Non farti bello, non è il momento! FV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 mese fa

        Quando si dice che uno è prevenuto si prende il tuo nick. Ora ti posto cosa dicevo di rocco qualche tempo fa. Dammi retta stai zitto prima di aprire bocca e sparare cazzate:
        Mi sembra che sei tu che ti vuoi far bello dopo aver difeso insieme au tuoi compagni di merende Pradè e compagnia ed aver dato del leccavalle a chi diceva il contrario.
        Sciacquati la bocca prima dai retta.

        Leggi!!!!

        Rocco è una brava persona, ha messo tutto se stesso per voler far grande la Fiorentina e riportarla in alto. Io ci credo, penso che sia un “genuino” ma, purtroppo si porta dietro quel senso di “rivincita sul mondo” che attanaglia sempre tutte quelle persone che per farsi da sole (grandissimo pregio) hanno sofferto e si sono fidate del proprio intuito che, in alcuni campi può aver dato grandissimi risultati mentre in altri non ne danno assolutamente.
        Rocco ha pensato che se era riuscito a creare dal niente un impero economico con l’aiuto del solo se stesso, far girare una squadra di calcio sarebbe stata una barzelletta. Poi, però, si è scontrato con la dura realtà del calcio italiano, nonché della politica italiana.Ha pensato che le cose funzionassero come in USA (quante volte abbiamo sentito dire “In America sarebbe stato……In America avrebbero fatto…… In America avrebbero detto…….) ed è andato avanti con le sue convinzioni. Ha pensato che un allenatore di calcio fosse come un suo manager che avendolo responsabilizzato e protetto avrebbe prodotto il risultato desiderato. Ha pensato che esistesse riconoscenza come gli hanno dimostrato quei dipendenti che, nonostante il covid19, non ha licenziato ma incentivato.
        Questo è stato l’errore di Rocco, solo questo.
        Adesso deve cospargersi il capo di ceneri e fare il Mea Culpa e ricominciare tutto di nuovo.
        Adesso siamo tutti arrabbiati ma non per questo dobbiamo buttare tutto a mare, critichiamolo (anche se lui le critiche non le accetta, altro sintomo di debolezza mentale) e incentiviamolo a prendere quelle decisioni che non ha il coraggio (o l’umiltà?) di prendere.
        Devono fargli capire che occorre ricominciare tutto, con altre persone che sappiano gestire questo mondo e non dilettanti e ribolliti portati dentro una situazione in cui non sanno che pesci pigliare.
        Forza CAPA TOSTA che se vuoi ce la fai!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 1 mese fa

          perchè non la finisci di essere aggressivo con gli altri utenti del sito? non capisco come ti permettono certi post

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 1 mese fa

            Se magari tu avessi la capacità di leggere vedresti che di aggressivo non c’è niente. Anzi leggiti il post indirizzato a me e vedi chi è aggressivo. Ma che te lo dico a fare.

            Mi piace Non mi piace
        2. Tagliagobbi - 1 mese fa

          29, per prima cosa stai molto calmo. Secondo, nessuno adesso ti ha aggredito. Terzo, ma davvero tieni in archivio tutto quello che scrivi? Quarto. Se Commisso non ti piace è un problema tuo. È innegabile che gli investimenti li abbia fatti e che siano stati comprati giocatori, vedi Amrabat, che fino alla stagione scorsa erano stati cercati da squadre ben più forti della Fiorentina. Poi che ora non stiano rendendo è un altro discorso. Tra l’altro abbiamo 13-15 Nazionali, tanto scarsi o almeno così scarsi non dovremmo essere. Il problema è dentro lo spogliatoio. Ps: occhio a come rispondi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 1 mese fa

            Occhio a come rispondi? Hai ragione l: aggressivo non sono io, su questo ti fo ragione. Poi è semplice. Pensa quello che vuoi e scrivi quello che vuoi io certe cose non le leggo. Ciao

            Mi piace Non mi piace
  8. bura_2831690 - 1 mese fa

    Agroppi dice che non aveva attaccanti: Batistuta, Baiano, Laudrup, Flachi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jermyn st. - 1 mese fa

      Si riferisce alla prima esperienza alla Fiorentina, quella del 1984-85….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Viola-Purple - 1 mese fa

    Calma calma, casomai Iachini è sempre sotto contratto…
    Io spero in un veloce cambio di rotta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Zosima - 1 mese fa

    Certo che retrocedere col settimo monte ingaggi, ripercorrendo esattamente la follia che fece Cecchi Gori di esonerare un allenatore che bene o male faceva punti prendendone uno bollito da anni come lo era Agroppi a suo tempo, solo nella speranza assurda di ripercorrere magicamente i fasti di un lontano passato, sarebbe una cosa di cui ci riderebbero dietro per secoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 mese fa

      Radice faceva punti e bel gioco, certo la rosa era più solida ma aveva creato un centrocampo muscoli e fantasia con Laudrup, Orlando, Effenberg e Di Mauro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Nicco - 1 mese fa

    Se il problema fosse solo l’attaccante sarebbe anche di facile soluzione , a gennaio Rocco tira fuori i soldi ( e penso che pur di nn retrocedere sia disposto a farlo) si va sul mercato e si compra l’attaccante ammesso che qualcuno voglia venire, ma purtroppo penso che l’attaccante nn sia il problema maggiore o l’unico problema, mi meraviglio come certe state nel calcio tanti anni come agroppi e anche Ciccio Graziani la facciano così semplice, per me ci sono altri problemi, perché io vedo giocare il Verona giocare senza attaccanti ed essere sesto in classifica vedo l’udinese giocare senza attaccanti e fare del buon calcio, vedo il Sassuolo che gli manca Caputo da 4 giornate e vince , siamo in difficoltà psicologica sicuramente e secondo me l’unica cosa per guarire è fare in risultato eclatante che ti darebbe entusiasmo, poi l’altro problema evidente sono i ritmi della squadra e l’aggressività che nn abbiamo, questi sono due dati di fatto, ci sarà sicuramente dell’altro che nessuno a questo punto è riuscito a capire, ebbene che lo capiscono alla svelta loro e ci tirino fuori da questa situazione perché retrocedere sarebbe veramente clamoroso e doloroso per tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 mese fa

      La penso uguale, il 9 è solo parte del problema. Aggiungi anche l’Atalanta dove Zapata fa molte sponde ma pochi gol.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hatuey - 1 mese fa

      Io sono basito dalla situazione.
      Penso che ci siano colpe in tutte le componenti: Prade ha fatto un cattivo mercato, Iachini aveva limiti evidenti e Prandelli non pare aver trovato la formula per risorgere, i calciatori non sembrano motivati.
      In ogni caso non mi pare che tutto questo spieghi lo schifo che si vede ogni partita.
      Non mi pare che le partite si perdano per motivi tattici o per scarsa condizione atletica, ma perchè non si vincono contrasti, non si arriva sulle seconde palle, non c’è intensità e corsa.
      Non capisco come Ribery si sia rincretinito in poche settimane. Giocare con Ribery come era prima dell’estate e come è ora fa grande differenza. La famiglia lontana, va bene, ma devono esserci problemi fisici, di reattività muscolare perchè va a 10 all’ora e la velocità era il suo forte.
      Anche Castrovilli è la controfigura di se stesso e Amrabat pure.
      Sembra incredibile.
      Magari ci saranno problemi nello spogliatoio, ma anche qui è sufficiente a spiegare le prestazioni? Tante squadre hanno spogliatoi con contrasti, ma perdono con più onore.
      Il mercato ha fatto schifo? ok, ma come uomini non possiamo essere sotto Spezia, Parma, Verona, Cagliari, Benevento,etc.
      Veramente non capisco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mannuccigabriele7_14377276 - 1 mese fa

        Il problema è che questa squadra in 2 anni ha cambiato 3 allenatori, quindi 3 visioni di allenare e giocare tutte differenti. I giocatori sono assortiti male tra di loro alcuni addirittura non sembrano neanche più giocatori di calcio( pulgar per fare un esempio) e quelli che ti dovevano fare la differenza uno lo hai venduto alla juve a l’altro (ribery) non gliene importa più una sega di stare qua. Mettici poi tutti gli errori commessi dalla società (tutta la difesa in scadenza di contratto, il permesso a chiesa di indossare la fascia di capitano, juric preso poi non preso per confermare iachini, etc.etc.) , ed eccoci qua con una squadra imbarazzante da vergognarsi. Complimenti a tutti

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy