Vlahovic fra rinnovo e partenza. L’ultima parola alla Fiorentina

Situazione in continua evoluzione quella di Vlahovic. Rinnoverà o andrà via?

di Redazione VN
Vlahovic

Dalla colonne di Tuttomercatoweb viene fatto il punto sulla situazione Vlahovic. L’attaccante serbo ha rilasciato un’intervista la settimana scorsa in cui dichiara di essere molto felice a Firenze. Tuttavia, Vlahovic non ha intenzione di firmare il prolungamento del suo contratto in scadenza nel 2023. Il numero 9 percepisce ad oggi uno stipendio di circa 400mila Euro, pochi per un ragazzo che è già andato a segno 12 volte.

La Fiorentina rimandò al mittente un’offerta di 25 milioni da parte del Lipsia lo scorso anno. Vlahovic, dal canto suo, sta man mano aumentando le proprie richieste. L’attaccante vorrebbe oggi uno stipendio da 2,5 milioni annui. L’agente del serbo chiede inoltre una commissione per il suo lavoro di mediazione. Rocco Commisso non gradisce questa situazione.

Il Lipsia nel frattempo non molla la presa. La Fiorentina oggi chiede 40 milioni. La Roma ha tentato di sondare la volontà del calciatore attraverso il suo entourage. Anche il Milan è sulle tracce del serbo già dallo scorso anno. Da registrare, invece, il non interesse del Real Madrid in controtendenza con alcune voci circolate negli ultimi giorni. Tutto è quindi in mano alla Fiorentina. Deciderà di fare cassa o accontenterà le richieste economiche del suo bomber?

Vlahovic
Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images

 

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rick Hollass - 3 settimane fa

    Vendere subito sto scarpone. Il saldo punti che ci ha fatto perdere é ancora parecchio in rosso. Aria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 3 settimane fa

    Se è vero deve farlo firmare il prima possibile. Se ne da 4 a Ribery e 2,2 a Callejon. Liberiamoci di questi stipendi se si vogliono risparmiare vaini. Poi che cosa vuole dire che non gradisce? Il mondo del calcio è questo, con giocatori che vogliono sempre più soldi e procuratori che vogliono mettere le mani nel piatto e deve essere lui ad adattarsi al calcio perché non sarà il calcio ad adattarsi a Commisso. Poi io ho i miei dubbi che la situazione sia quella che dicono nell’articolo, secondo me qualche tentennamento l’agente di Commisso ce l’ha.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 3 settimane fa

      *l’agente di Vlahovic

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Rocco Commisso non gradisce? Rocco Commisso farebbe bene a piantarla lì con le sciocchezzate e cominciare a capire che il calcio professionistico ha le sue regole. Un attaccante che segna ha il coltello dalla parte del manico, mandare Barone a urlare al giocatore in faccia come fece con Chiesa serve solo a fare del male alla squadra. Ammesso che quest’anno ci si salvi, per me non è così scontato come certi commentatori pensano, un’altra campagna acquisti cessioni come le ultime quattro a giugno e si ha la squadra per andare dritti dritti in B. Ora Commisso deve dimostrare di tenere alla squadra e segare Pradé e Barone. La prima contestazione alla riapertura degli stadi farà capire anche a Commisso in che pianeta è atterrato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violaviola - 3 settimane fa

      Ti straquoto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ottone - 3 settimane fa

      Non voglio scoraggiare nessuno, ma Commisso è quello che fra tutti ne capisce meno.
      Come cognizioni calcistiche è rimasto a livello adolescenziale, non so se lo avete presente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Baker - 3 settimane fa

      Purtroppo per me ha ragione que*** Valcareggi. Pradè è un fedele di Barone, che è un fedelissimo e braccio destro di Commisso. Quindi il * rimarrà e continuerà a fare acquisti senza senso. Se così fosse, siamo rovinati del tutto. Spero di sbagliarmi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy