Via Simeone, ecco i soldi per De Paul. Ma attenzione a Politano

Via Simeone, ecco i soldi per De Paul. Ma attenzione a Politano

L’Udinese chiede 35 milioni per De Paul: Pradè è pronto a sferrare il blitz definitivo

di Redazione VN

La Fiorentina non si arrende per Rodrigo De Paul. Anzi, adesso il club viola ha 16 milioni in più in cassa (anche se arriveranno a fine stagione): quelli derivanti dalla cessione, sempre più probabile, di Simeone al Cagliari. Su di lui c’era anche la Sampdoria che offriva 15 milioni, ma alla fine la Fiorentina per la proposta del Cagliari, leggermente più ricca di quella della società ligure. Nel contratto del Cholito sarà inserita una clausola rescissoria.
Tornando a De Paul, la porta dell’Udinese è sempre aperta. C’è solo un modo per chiudere: investire 35 milioni di euro. Pradè – scrive La Nazione – è pronto a sferrare il blitz definitivo, è vero, ma punta anche a trattare il giocatore su una base meno pesante di quella ’sparata’ dal club bianconero. Da qui anche la scelta di riattivare soluzioni alternative che poi – sul piano della qualità – vogliono a Firenze un giocatore comunque all’altezza di De Paul. Da qui la decisione di richiamare l’Inter con l’obiettivo di riaprire la strada che porta a Politano. L’esterno nerazzurro ha una valutazione di circa 25 milioni di euro, ma in questo caso (a differenza dell’operazione De Paul), la Fiorentina potrebbe puntare sul prestito oneroso per poi riscattare e pagare tutto il cartellino del giocatore (nel 2020). Il club viola – mercoledì sera – aveva fatto un nuovo tentativo anche per Suso (Milan), ma la posizione del giocatore è rimasta quella di qualche settimana fa: niente Firenze. Raphinha dello Sporting Lisbona? Il profilo era giusto, ma dopo che il club portoghese l’ha tolto dal mercato, la pista Firenze potrà riprendere quota solo con uno sforzo molto pesante.
DE PAUL: LA RIVELAZIONE DI LUCA CALAMAI

Calciomercato – Cagliari scatenato: dopo Simeone arriva anche Olsen dalla Roma

Il Milan s’inserisce per De Paul: ecco l’offerta all’Udinese, ma i viola sono ottimisti

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fa_774 - 3 mesi fa

    Secondo me Montella vuole sopratutto una mezz ala con tecnica (De Paul) Non c’e bisogno di spendere +20M per uno esterno, abbiamo gia (Ribery Chiesa Sottil per 2 posti, e giochiamo solo una partita a settimana)

    De Paul sarebbe il nostro Aquilani in mezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. woyzeck - 3 mesi fa

    Adesso peró è il momento dei fatti, è il momento di fare sul serio, di dare corpo alle tante parole e di chiudere le trattative, altrimenti dovremo rivedere tante cose dette alla luce di un mercato in verità finora piuttosto sparagnino, ma sono fiducioso che le parole saranno mantenute… fiducioso ma vigile… W VIOLA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sempre Viola - 3 mesi fa

    È solo un sogno, però una formazione così sarebbe tanta roba:
    Dragowski
    Lirola-Milenkovic-Pezzella-Dalbert
    Badelj-Pulgar
    Chiesa-De Paul-Ribery
    Ibrahimovic

    De Paul farebbe da raccordo tra le due fasi, e insieme a Chiesa darebbe una mano in fase di non possesso. Squadra da Champions.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cosimo90-fi_492 - 3 mesi fa

      Il punto debole è in porta dai retta a un bischero..drago non è bono. Almeno non lo è abbastanza ne di piedi ne di sicurezza, in porta poi fa delle buone parate ma non basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BlandoTifoso - 3 mesi fa

        Non sono d’accordo è uno che deve trovare la sintonia, anche ad empoli le prime partite fece cagare poi ha quasi salvato l’empoli, riguardati la partita del girone di ritorno contro l’atalanta…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. cosimo90-fi_492 - 3 mesi fa

          Fidati, non è un portiere da fiorentina. All Empoli ti fanno 20 tiri in porta e luinijnporta non è malaccio quindi si è messo in mostra ma è carente con i piedi, non è sicuro al 100×100 e fa errori concettuali. Secondo me andava preso Perin che lascia fare la panca alla Juve al Genoa ha dimostrato di che pasta è fatto e cioè un gran portiere.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

            Date retta pensate a tifare e lasciate le valutazioni tecniche a chi competono perché loro sono quelli che li allenano e li giudicano noi suamo quelli che scrivono (parecchie bischerate a volte)

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy