Ribery & Co: l’attacco è in palla, ma non tramonta l’opzione dal mercato. Piatek, Keita… il punto

Ribery & Co: l’attacco è in palla, ma non tramonta l’opzione dal mercato. Piatek, Keita… il punto

La Fiorentina starebbe ancora lavorando sottotraccia per regalare a Iachini un’altra pedina per il reparto offensivo

di Redazione VN

Le ultime due amichevoli pre-campionato hanno regalato a Iachini qualche certezza in più sul proprio reparto offensivo. Gli attaccanti scesi in campo tra Grosseto (VIDEO) e Reggiana (GALLERY) hanno offerto delle prove convincenti, oltre ad aver trovato tutti la via della rete. Cutrone e Vlahovic, prima, Ribery, Kouame e Chiesa, poi. Nonostante la buona forma messa in luce dall’intero reparto, il Corriere dello Sport è convinto: la Fiorentina è ancora alla ricerca di un altro attaccante. Da Piatek a Milik che non rientra più nei piani del Napoli, da Keita a Thuram. La Fiorentina aspetterà gli ultimi giorni di trattative, quando il giro di attaccanti riguarderà tante squadre, per capire se c’è lo spiraglio per la giusta occasione. Per quanto riguarda il mercato in uscita, continuano i contatti con il Las Palmas per Boateng.

-> CALCIOMERCATO: TUTTE LE OPERAZIONI CONCLUSE IN SERIE A
-> Clicca qui per restare aggiornato su tutto il mercato della Fiorentina

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Clyde the glide - 2 settimane fa

    Via ma che ci prendete per i fondelli? Come si fa a parlare di prove convincenti con Grosseto e Reggiana.. Tull’ha fa essere anche poco convincenti.. Ci vuole un attaccante che la butti dentro, e non può essere (ancora) Vlahovic.. Se proprio s’è finito i quattrini, prendiamo Ciccio Caputo,lui almeno 15gol l’anno lì ha sempre fatti..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. FrancoH - 2 settimane fa

    Potremmo acquistare Cutrone o Vlahovic, sono ottimi attaccanti, certo sono osservati da altre società, però la Fiorentina ci prova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lallero - 2 settimane fa

    il punto è che giocatori forti ai prezzi di quest’estate non capitano più. Torreira, De Paul, Milik sono giocatori forti che non potremo più permetterci, a meno che non si vada in Champions presto e con una certa regolarità. Se siamo una società così solida come tutti dicono e con una proprietà evidentemente ricca credo che sia intelligente spendere un po’ più oggi per spendere meno domani. Milenkovic e Chiesa e i loro procuratori con una squadra forte davvero farebbero meno bizze, firmerebbero prolungamenti più volentieri e tutto sarebbe più semplice…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy