Pescare dalle retrocesse, perché no? Sei nomi che potrebbero tornare utili alla Fiorentina

Pescare dalle retrocesse, perché no? Sei nomi che potrebbero tornare utili alla Fiorentina

Il club viola nel corso degli anni ha spesso acquistato calciatori che, nella stagione precedente, erano retrocessi con le rispettive squadre

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Nelle ultime stagioni la Fiorentina ha pescato spesso e volentieri dalle retrocesse di vari campionati. È capitato con la Liga, da cui sono arrivati Rodriguez e Valero, con la Premier nel caso di Sanchez e con la Serie A per Laurini e Biraghi. Rimanendo al campionato italiano, ecco alcuni profili di Crotone, Verona e Benevento che potrebbero tornare utili ai viola nella prossima stagione.

In difesa, per completare il pacchetto dei centrali il nome di Federico Ceccherini (’92) del Crotone calzerebbe a pennello: affidabile e lineare nel rendimento, qualche gol che non fa mai male, capace di giocare anche a destra. Può giocare anche difensore centrale, ma è un mediano basso Rolando Mandragora (’97), che tornerà alla Juventus per fine prestito dai calabresi, ma forse per ripartire ancora (LEGGI QUI).

Davanti alla difesa ci gioca anche il brasiliano Sandro (’89), che ha disputato la seconda parte di stagione in prestito al Benevento dai turchi dell’Osmanlıspor, dimostrando grande personalità e senso tattico, ma soprattutto di essersi messo alle spalle gli infortuni che lo avevano colpito nelle ultime stagioni. Percorso identico anche per Cheick Diabatè (’88), centravanti boa che ha segnato otto gol in dieci presenze, frutto anche di ben tre doppiette consecutive. Nel suo caso il cartellino appartiene all’Antalyaspor, con scadenza 2019.

In attacco, invece, due giovani esterni che sarebbero ideali per nuovo 4-3-3 di Pioli. Enrico Brignola (’99) da tempo è accostato ai viola, forte dei 3 gol al primo anno in A. Ha trovato continuità e buon rendimento medio anche Daniele Verde (’96), di rientro alla Roma dopo la stagione trascorsa al Verona.

 

Violanews consiglia

Pezzella dopo il riscatto: “Un onore vestire la maglia del Betis, sempre con me”

Jankto rompe con l’Udinese: anche la Fiorentina in corsa. La cifra per trattare…

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. frigo - 1 anno fa

    Erano tutti in prestito, conta poco fossero in squadre retrocesse, infatti sono della Roma, Juve, squadre turche…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 1 anno fa

    Infatti, perché no??? Per Corvino la retrocessione è un titolo di merito per un giocatore, fa punteggio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tonipilat_732 - 1 anno fa

    diabatè non sarebbe male, ceccherini lo seguivo da quando era al livorno, secondo me non sarebbe male. più che verde del verona sarebbe stato ottimo verdi del bologna, se davvero si vuole crescere. più staccati vedrei anche bene berardi, iago falque e similari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ELROND - 1 anno fa

    I bidoni ormai si pigliano tutti noi! Quadrifoglio scansati proprio! Perché non compriamo anche il Karius visto che ci siamo? Ma vaia vaia vaia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alexmerano - 1 anno fa

    Sandro potrebbe far comodo, mentre se non ricordo male Mati Fernandez non arrivò dal Villareal retrocesso bensì dallo Sporting Lisbona, mentre proprio da quel Villareal oltre a Gonzalo e Borja quell’anno, a gennaio, arrivò Pepito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 1 anno fa

      Vero, Mati arrivò dallo Sporting, la memoria ha fatto cilecca stavolta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13664476 - 1 anno fa

    Brignola è buono ma con Marotta l’affare è difficile
    Per gli altri no grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. STEFANO - 1 anno fa

    Ma….valorizzare una buona volta i nostri primavera…no? Gori, Ranieri, Sottil, Valencic, Hristov, crediamoci!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IGGALLO - 1 anno fa

      Concordo pienamente… anche se Diabate e’ una bestia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alexmerano - 1 anno fa

        Sempre che non si riveli un fuoco di paglia come Emeghara al Siena (7 gol in metà stagione) mentre l’anno dopo al Livorno fece pena

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. IGGALLO - 1 anno fa

          Potrebbe… ma se guardi le statistiche su wikipedia ha sempre segnato 1 gol ogni 2 partite circa

          Squadre di club1
          2008-2009 → Ajaccio 30 (14)
          2009-2010 → Nancy 2 (0)
          2010-2016 Bordeaux 127 (50)
          2015-2016 Bordeaux 2 1 (1)
          2016-2017 Osmanlıspor 8 (0)
          2017 → Metz 14 (8)
          2017-2018 Osmanlıspor 0 (0)
          2018- → Benevento 10 (8)
          Nazionale
          2008- Mali 39 (15)

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy