L’indiscrezione: “Di Francesco-Fiorentina, c’è l’accordo”. E spuntano dettagli sullo staff

L’indiscrezione: “Di Francesco-Fiorentina, c’è l’accordo”. E spuntano dettagli sullo staff

Secondo Sportitalia sarebbe in dirittura d’arrivo l’accordo tra la Fiorentina ed Eusebio Di Francesco

di Redazione VN

Eusebio Di Francesco avrebbe raggiunto un accordo di massima con la Fiorentina. Lo sostiene il collega di Sportitalia Luca Cilli, “vicino” al tecnico pescarese di cui è concittadino. Il giornalista aggiunge anche qualche altro dettaglio sul fatto che l’ex tecnico di Roma e Samp ha sempre considerato la Fiorentina come sua prima scelta. E avrebbe deciso di rinnovare buona parte del suo staff. DA GIAMPAOLO A MARCELINO, LE ALTRE OPZIONI

28 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Valter - 2 mesi fa

    Complimenti, hai un futuro assicurato nel campo degli oroscopi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. batigol222 - 2 mesi fa

    Mmmmmm

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. luca1_156 - 2 mesi fa

    siete buoni per incartare il pesce…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lea - 2 mesi fa

    Certo son soddisfazioni professionali……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Michele1508 - 2 mesi fa

    Ci aveva preso oh!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. marco27 - 2 mesi fa

    certo… ufficiale la conferma di iachini….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. leo88 - 2 mesi fa

      forse fa parte dello staff XD

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mezio Fufezio - 2 mesi fa

    Nei commenti nei vari siti viola vedo troppo disfattismo e pessimismo. Di Francesco è un buon allenatore, così come lo è Giampaolo. Sono allenatori con un’idea di calcio ben precisa per cui hanno bisogno di un certo tipo di giocatori, se la società sarà in grado di prenderli sono sicuro che con entrambi potremmo avere buoni risultati. Bielsa è un allenatore che affascina, con una concezione del gioco molto divertente, ma c’è sempre il rischio che alla prima mezza incomprensione faccia saltare tutto e se ne vada. Marcelino pare voglia tanti soldi e totale potere decisionale sugli acquisti. L’idea di fare uno step intermedio, con un buon allenatore, provando a tornare in Europa così da riavere un certo appeal verso i giocatori, mi sembra giusta, anche perché non potremmo mai avere la certezza di tornare in champions anche se prendessimo Spalletti, Pochettino o chi per loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sblinda - 2 mesi fa

    Io sono molto contento della scelta. Giovane, con voglia di rilancio e con un bel gioco. Ci saranno alti e bassi, ma sicuramente è una scelta ottima. A Roma, con un clima infernale, ha rilanciato il progetto. Con qualche imbarcata ma ci sta.
    Forza viola e benvenuto, nel caso fosse vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Julinho - 2 mesi fa

    Ottimo allenatore, preparato, con idee sui moduli di gioco per un gioco veloce, divertente e redditizio in termini di punti e vittoria da incamerare. Un unico neo. Non è un allenatore che riesce ad adattarsi alla rosa che gli mettono a disposizione. Ha necessità di giocatori, possibilmente ottimi giocatori, che siano confacenti con i suoi schemi e idee. Ideale che lavori in un ambiente tranquillo, e la Fiorentina lo è, nel quale riesca a fare decollare al massimo cemento di squadra, ambizioni e motivazioni. La miglior rosa per lui è una rosa dove non ci siano tanti galli nel pollaio (il semi fallimento di Roma è dovuto a gente come Totti, De Rossi e altri senatori e al casino societario in essere tra Pallotta e i Dirigenti tutti a cominciare dallo staff tecnico). Per cui se la Fiorentina punterà su di lui mi auguro che abbia ben chiaro che non essendo un allenatore qualsiasi ma di livello medio alto ha necessità di giocatori e rosa giusti. Se non c’è questa possibilità meglio cercare altrove. Iachini docet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-2073653 - 2 mesi fa

    Poerannoi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. rudy - 2 mesi fa

    Visti i punti realizzati, visto il gruppo che ha creato, visti i concorrenti disponibili, vista l’impellente stagione che si avvicina io farei fare il traghettatore a Iachini in attesa che Spalletti si liberi dal contratto con l’Inter e opti fin d’ora di venire da noi a giugno del 2021.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 2 mesi fa

      Daccordissimo. Anno prossimo niente rischi, crescita come squadra e poi l’anno dopo magari salto di qualità. Vedendo com’è andato l’anno ovviamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-14380403 - 2 mesi fa

    Io sono x Iachini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nicco - 2 mesi fa

      Che senso ha tenere iachini un altro anno? Si crede in iachini? Bene rinnovo di tre anni e apri un ciclo con lui, siccome questa opzione mi pare inverosimile se devo cambiare tra un anno cambio adesso almeno guadagno tempo, nel calcio un anno equivale a 10 nella vita normale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. batigol222 - 2 mesi fa

        Se cambi devi essere sicuro che quello che viene non farà peggio di iachini, perchè significherebbe lottare per non retrocedere. Te mi puoi assicurare che con di francesco non ci sia questo rischio?
        Ti ricordo che la nostra squadra è giovane e le pressioni a firenze belle grosse –> facilissimo che un allenatore discreto faccia male se non ha mentalità. Dimmi te se di francesco a livello di mentalità ti dà sicurezza (non parlo di gioco ma di mentalità)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Dobbiamo ragionare con razionalità e, questa, ci dice che allenatori come Marcelino e Bielsa non avrebbero il tempo necessario per arrivare a conoscere gli aspetti del calcio Italiano che non è mai facile per chi arriva dall’estero ed abituati ad altri campionati.
    Di Francesco è certamente una buona scelta con la quale si può sperare di aprire un ciclo (vedi Sassuolo senza scomodare l’Atalanta che è anni luce da noi) con giocatori giovani e qualche vecchio che ci faccia crescere nel tempo.
    A me non dispiace e se partiamo già mugugnando allora non andremo lontano.
    L’importante sarebbe fare una campagna acquisti che possa mettere a disposizione del tecnico i giocatori consoni al suo gioco ed alle sue idee.
    Diamo fiducia a questa scelta, se è questa, e vediamo gli sviluppi della situazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Axel - 2 mesi fa

    Di Francesco ha fatto solo un anno bene a Sassuolo. Vi fate infinocchiare dal sentito dire. I numeri parlano chiaro. Analizzateli e poi se ne parla. Di Francesco ha fatto bene a Sassuolo solo l’anno del sesto posto, poi ha fatto due dodicesimi ed un diciassettesimo posto. Pensate che l’anno dopo all’addio di Di Francesco (con dodicesimo posto finale) il Sassuolo fu allenato da Iachini (subentrò a campionato in corso) e terminò undicesimo. Ma il dodicesimo di Di Francesco è migliore dell’undicesimo di Iachini, è ovvio. E di roma che diciamo? Lo vediamo che Di Francesco ha preso la roma che terminò il campionato precedete (con spalletti) a 87 punti ed in due anni l’ha lasciata a 66 punti? La samp è stata solo la ciliegina sulla torta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 mesi fa

      Dimentichi però di dire che Di Francesco ha portato la Roma alle semifinali di Champions, eliminando il Barcellona. E che comunque a Sassuolo spesso gli smontavano il giocattolo ogni anno, costringendolo a ripartire da zero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. batigol222 - 2 mesi fa

      Vedo che i numeri non li vedo solo io. Meno male. Di francesco è una mina vagante, debole di testa! Guardate il casino fatto alla samp quest’anno, per non parlare di tutte le altre cose scritte da Axel. Bene bene ha fatto solo, solo, quell’anno lì a sassuolo, e quelli successivi normali. Allenatore pericolosissimo, soprattutto per una squadra giovane e debole di mentalità come la nostra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Lallero - 2 mesi fa

    spero davvero non sia vero. marcelino o bielsa ci avrebbero acceso, sono due grandi tecnici e hanno le palle. ribery si sarebbe esaltato e tanti giocatori ci avrebbero considerato in modo diverso, ovviamente migliore. spero sia ancora possibile arrivare a uno dei due. parlado del resto: spalletti non capisco perché sia considerato così inarrivabile… ma tant’è. di francesco è il meglio degli italiani proposti (ovvero lui, giampaolo e maran) ma ha bisogno di giocatori adatti al modo che ha di giocare (gurdate il disastro samp). se prendi lui e dai via chiesa per il tipo dio gioco che predilige e come darsi la zappa sui piedi e una martellata. stimo pradè ma comincia ad infastidirmi questo andare a pescare gente con cuin ha già lavorato, e non sempre portando risultati. comunque poi i giocatori fanno la differenza. se dai via dalbert, ceccherini, biraghi, cutrone, badelj e prendi tonali, de paul, spinazzola, thiago silva e mandzukic vedi come cambia la faccenda…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 mesi fa

      Marcelino e Bielsa non arriveranno per il semplice motivo che la Fiorentina ora come ora non ha appeal. Puoi avere tutti i soldi del mondo, ma se non giochi certe competizioni, tecnici e giocatori di spessore non vengono (Bielsa 3 anni fa schifò la Lazio per lo stesso identico motivo). Spalletti è inarrivabile perché ha ancora un contratto di 1 anno pesantissimo con l’Inter, e perché senza la Champions anche lui ormai non si muove. I giocatori di cui ha parlato (Tonali, De Paul, Thiago Silva) sono tutta gente che punta a certe competizioni, e senza di quelle a Firenze non viene. L’unica è ripartire con un tecnico capace, e costruirgli una squadra adatta al suo gioco. Se Di Francesco ci portasse l’anno prossimo in Europa League, già le cose cambierebbero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mezio Fufezio - 2 mesi fa

        Sarà anche così, ma Bielsa sta allenando il Leeds nella seconda serie inglese.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Johan Ingvarson - 2 mesi fa

    Di Francesco è una buona scelta per tornare in Europa, il suo curriculum parla per sé: sia con Sassuolo che con la Roma è riuscito ad alternare buon gioco a risultati. Il punto è un altro: se scegli Di Francesco, devi dargli i giocatori adatti al suo gioco. Lui non è un Iachini o un Semplici, che si adattano a quello che hanno. O gli dai i giocatori che vuole, oppure finisce come alla Sampdoria. Il punto cruciale quindi sarà se Pradé e Barone saranno capaci o meno di accontentarlo, e mettergli a disposizione in poco tempo una squadra adatta a giocare il suo calcio, che non significa cercare di portare a Firenze il nome di grido, ma di prendere i giocatori adatti alla visione di gioco di Di Francesco, indipendentemente che siano mediatici o meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Nicco - 2 mesi fa

    Avrei fatto una follia per Marcelo Bielsa, tra quelli papabili Di Francesco può andar bene per cominciare un nuovo ciclo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Gummarith - 2 mesi fa

    Noooo e Marcellino?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Axel - 2 mesi fa

    Addio sogni di gloria. Si ritorna a sperare nell’ottavo posto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lukkka - 2 mesi fa

      Temo serva un passo intermedio.. stando così le cose difficile portare certi nomi a Firenze e credo l’abbiano sperimentato sulla loro pelle. Se il contratto sarà un biennale con opzione sul terzo l’idea potrebbe essere quella di rientrare in Europa e poi fare il salto odi qualità definitivo magari con i campini pronti ed un stadio in costruzione

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy