Vitale: “Con i giocatori serve il pugno duro. Errori sul mercato? Malinteso in attacco”

L’intervento del dirigente sportivo Pino Vitale

di Redazione VN
Pino Vitale

Il Direttore sportivo Pino Vitale è intervenuto ai microfoni di Lady Radio per commentare il presente della Fiorentina:

Parole di Pradè? Il fatto di metterci la faccia con chiarezza è un’ottima cosa. A volte il pugno duro con giocatori e procuratori è inevitabile, sbagliato farsi condizionare. Mercato Fiorentina? Del regista poteva farne a meno perché può far giocare Pulgar o affidarsi all’esperienza di Borja Valero. Onestamente però non ho compreso le scelte in attacco. Se non si punta su Cutrone per il riscatto, ritenuto troppo alto, mi sembra strano puntare su Kouamè. L’ex Genoa non è un uomo d’area. Forse si sarebbe dovuto prendere una punta importante. Commisso ci ha messo entusiasmo e tanti soldi, però ora si sente deluso perché non riesce a dare al popolo viola ciò che vorrebbe.

 

Il bilancio dei nuovi arrivati: da Amrabat a Quarta, pochi lampi. Si salva Borja

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 2 mesi fa

    La punta importante è il primo acquisto che il buonsenso ti può spingere a fare per evitare guai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. simo911 - 2 mesi fa

    <>
    basta con questa storia !! in estate,come detto da Pradè,è stato deciso di puntare sui tre attaccanti che abbiamo,sbagliando. Non ha senso continuare a dire che non si punta su Cutrone per non doverlo riscattare,è da bischeri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ziomario - 2 mesi fa

    Pradè non è all’altezza di una squadra come la Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy