Ordine Architetti: “Ora che c’è chiarezza sul restauro, il Comune intervenga sullo stadio”

Il comunicato

di Redazione VN

Vi proponiamo il comunicato ufficiale pubblicato dall’Ordine degli Architetti:

“Il Ministero dei beni culturali ha fatto chiarezza con una relazione precisa, non fraintendibile, per identificare quali siano gli elementi strutturali, architettonici o visuali necessari per il restauro del Franchi. Sono gli stessi che aveva individuato la Soprintendenza con l’aggiunta dell’anello strutturale originario. Il parere del Ministero definisce inoltre le opere che dovranno essere realizzate sia per la funzionalità ai fini della sicurezza, sia per l’adeguamento agli standard internazionali, che condividiamo.

Ci siamo da tempo espressi a favore di una soluzione che prevedesse la valorizzazione, il restauro e l’adeguamento alle nuove esigenze dello stadio Franchi, necessità dovuta anche allo stato in cui si trova attualmente l’impianto, e abbiamo sostenuto che il restauro di un manufatto come lo stadio potesse o dovesse prevedere interventi anche con un linguaggio architettonico nuovo e contemporaneo, come la creazione di una copertura o la possibilità di integrare le curve in modo da avvicinare gli spettatori al campo.

Ora auspichiamo che l’Amministrazione comunale metta in atto tutti gli strumenti per intervenire sullo stadio seguendo la strada indicata dal Ministero, avviando contemporaneamente un percorso di progettazione urbanistica dell’intera area del Campo di Marte attraverso un concorso di progettazione che possa integrare il restauro dello stadio, la rifunzionalizzazione delle aree che saranno libere in seguito all’apertura del nuovo centro sportivo di Bagno a Ripoli, le nuove infrastrutture della tramvia e le necessarie opere per l’organizzazione della viabilità e della sosta”.

Guetta non ci sta: “Arrabbiato con i comitati, è una sconfitta per tutti”

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bpaolo6_13576411 - 2 mesi fa

    signor “ordine degli architetti”, ma ci siete mai stato alla stadio e dintorni?
    Come pensa il signor “ordine degli architetti” di allargare i gradoni dello stadio? Oppure
    il signor “ordine degli architetti” ritiene che si deva stare sempre con le ginocchia attaccate al mento quando passa la gente per andare a sedersi?
    Ci faccia capire il signor “ordine degli architetti”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fox - 2 mesi fa

    Noi tifosi abbiamo una sola arma. Il voto. A casa questa classe politica che sa dire solo NO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 2 mesi fa

    Avete voluto mettere i bastoni fra le ruote? Ora tirate fuori i soldi voi e la nervisuperiperfoundarionabbestia… io spero sinceramente che non venga più data neanche l’agibilità per una partita di calcetto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. viola47 - 2 mesi fa

    La fine del FRANCHI e’ stata siglata con il comunicato del Ministero…..a questo punto anche in considerazione della crisi economica che rendera’ impossibile investire milioni su tale infrastruttura da parte del Comune il Franchi diventera’ sempre di piu’ obsoleto e destinato al degrado piu’ assoluto. Con grande rammarico e senso di pieta’ i nostri figli e nipoti potranno ricordare le gesta di Montuori,Antognoni,Baggio e Battistuta guardando vecchie foto o vecchi filmati perche’ il FRANCHI sara’ solo destinato a qualche mercatino rionale o festival del’Unita’a meno che possa essere adoperato da Amazon come deposito DEL CENTRO iTALIA PER LO smistamento dei pacchi………………I TIFOSI VIOLA PARTECIPARENNO ALL’ACQUISTO DI UNA LAPIDE IN MARMO DI CARRARA PER RICORDARE LE GESTE DEI PROPRI CAMPIONI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tagliagobbi - 2 mesi fa

      Sai ganzo vedere i pacchi che scendono dalle scale elicoidali? Sarebbe la giusta fine di questo cassone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. max688 - 2 mesi fa

    siamo su scherzi a parte? in tempi diversi da questi forse forse potevi sperare in un bando internazionale di raccolta fondi per i lavori sullo stadio e mettere a carico del pubblico la riqualificazione del quartiere ma oggi voglio vederlo l’amministratore che fa partire un progetto del genere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mario - 2 mesi fa

    Mi meraviglio di questo comunicato dell’Ordine degli Architetti. Loro che dovrebbero essere i difensori del patrimonio culturale auspicano un “adeguamento alle esigenze moderne” che sarebbe impossibile ottenere senza deturpare lo stadio originale di Nervi. Lo stadio va solo riportato allo stato originale, molto più bello ed elegante dello stato attuale (dovuto alla scriteriata ristrutturazione per Italia 90) e declassificato, cioè usato per eventi con minore afflusso di pubblico. Basta superfetazioni ed elementi estranei all’impianto originale, riportiamo lo stadio come era in origine e diventerà un impianto prestigioso e unico, perfettamente idoneo per eventi “minori”; calcio femminile, rugby, atletica (ricordo che sulla pista di atletica del Franchi originale sono stati battuti anche dei record del mondo), concerti. La Fiorentina ovviamente dovrà giocare in un nuovo stadio costruito altrove, dovunque nel raggio di 15 km da Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Claudio50 - 2 mesi fa

    I conti non tornano interventi che si contradicono. C’e’ un blocco politico e non faranno fare neanche il centro sportivo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Viola63 - 2 mesi fa

    Eccoli i soliti noti, pronti a chiedere interventi e soldi pubblici su cui lucrare ,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14898267 - 2 mesi fa

    Cari architetti, fate una colletta fra di voi e restaurate questo pachiderma!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. jackfi1 - 2 mesi fa

    Ah tutto questo ha del geniale. Non posso credere che chi lo ha scritto sia laureato. Hanno insieme alle tante letterine delle altre associazioni condannato il Franchi a diventare un rudere e si auspicano che adesso venga restaurato. L’unico modo che aveva il Franchi di continuare a vivere era quello di venire ammodernato dalla Fiorentina ricostruendo quelli che erano gli elementi di rilievo (ricordo che in Egitto spostano interi siti archeologici senza che nessuno si lamenti senza motivo) ma siccome le scale elicoidali avevano senso solo in quella esatta posizione e non 30 metri più avanti, ora si assiste a come una struttura in cemento armato si corrode lentamente dall’interno fino a crollare. Chi ancora crede alle favolette dei cambi d’uso o dei cambi di destinazione lo ammiro perchè ha la forza di continuare nella sua illusione anche davanti alle prove abbastanza evidenti. Viviamo in un paese dove sono anni che si deve adoperare delle misure per la mitigazione del rischio idraulico in stile olanda ma l’unica cosa che per ora abbiamo partorito è stata un vialetto con gli alberi a fare da spartitraffico. Andatevi a vedere cosa fanno in Olanda, in Germania e in Danimarca o in Giappone per mitifare il rischio da alluvione e ditemi se siamo un paese all’avanguardia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Gasgas - 2 mesi fa

    Più geometri e ingegneri ed avremo un paese migliore.
    Già a caccia di incarichi questi qui….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rudy - 2 mesi fa

    Diffido d’ora in poi tutti i Sindaci pro-tempore del Comune di Firenze ad utilizzare un solo euro da me versato a titolo di imposte e/o tasse per la sostenibilità di una struttura (Stadio Comunale Artemio Franchi) che, a questo punto, non riveste più alcun interesse per la collettività, essendo venuto meno lo scopo per il quale era stato edificato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Nicco - 2 mesi fa

    Cacciate i soldi oppure tacete e sparite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. underdog - 2 mesi fa

    Si chiama ordine perché sono abituati a comandare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Hap Collins - 2 mesi fa

    Totalmente fuori dalla realtà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Maurizio - 2 mesi fa

    Cari architetti mettetevi le mani in tasca e tirate fuori i “vostri soldi”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy