Nardella: “Situazione sanitaria critica, ecco i nuovi provvedimenti per Firenze”

Le parole del sindaco di Firenze

di Redazione VN

Dario Nardella, attraverso i propri canali social, ha diramato il seguente messaggio in merito ad alcuni provvedimenti adottati per contenere i contagi.

La situazione sanitaria è critica, soprattutto per i contagi tra i più giovani. Per questo, in accordo con il Ministero dell’Interno, abbiamo predisposto:

Il divieto di stazionamento, il venerdì e il sabato dalle 19 alle 2, in Piazza Strozzi, via Strozzi, via Sassetti, piazza della Repubblica, via Pellicceria, Sant’Ambrogio, via Pietrapiana, piazza dei Ciompi, Borgo La Croce (fino a Mattonaia) e Santo Spirito resta contingentata a 1000 persone. È consentito il passaggio per andare in case, locali e negozi. È garantita totalmente l’attività di controllo delle forze dell’ordine con l’ausilio della Polizia municipale. Sono previste sanzioni da 400 euro in su per ogni violazione delle regole su mascherine, assembramenti e stazionamento. Spero nella comprensione e nella collaborazione di tutti.

 

La difesa della Fiorentina non è più ermetica: si deve agire anche sul centrocampo

 

 

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 1 mese fa

    Che sia giusto rispettare le regole per tutti (nessuno escluso sul territorio) non lo metto certo in dubbio, però è ormai chiaro a chiunque che le nostre istituzioni locali e nazionali (in particolare i Comuni e il governo nazionale) cercano tutti i modi facili per far cassa a spese dei soliti cittadini che, guarda caso, il più delle volte, oltre ad essere incolpevoli e vittime predestinate di certe sanzioni (a dir poco pretestuose nei loro confronti), sono anche quelle categorie che sono state più penalizzate dal lockdown, spesso anche con la perdita dei loro posti di lavoro o di cassa integrazione non ricevuta da mesi.

    Allora io mi domando il perché (ad esempio) chi semina panico per risse nelle strade e nelle piazze, spaccio di droga ed altro (italiani o stranieri che siano) non vengono mai beccati in flagrante nelle loro azioni criminose.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy