Iachini, come ha picchiato negli ultimi 3 anni? Avventure e media punti del tecnico

Iachini, come ha picchiato negli ultimi 3 anni? Avventure e media punti del tecnico

Le ultime esperienze professionali sulle panchine di Udinese, Sassuolo ed Empoli. La parentesi migliore in neroverde, con l’obiettivo salvezza centrato

di Redazione VN

A giro per l’Italia calcistica è conosciuto come “lo specialista delle promozioni” (quattro quelle dalla B alla A sulle panchine di Chievo, Brescia, Sampdoria e Palermo). Qualcun’altro lo chiama “cagnaccio”. A Firenze è semplicemente Beppe, quello che picchiava per noi. Ecco, Giuseppe Iachini è ancora oggi, da allenatore, quel lottatore duro e puro che non molla mai. Non è un fenomeno, ma la sua grinta potrebbe dare la scossa ad una squadra fragile ed impaurita. Cosa ci raccontano di lui le ultime esperienze professionali?

Negli ultimi tre anni Iachini è stato alla guida dell’Udinese da inizio stagione 2016/2017, mentre nel 2017/2018 e 2018/2019, anche se a campionato in corso, rispettivamente del Sassuolo (obiettivo salvezza centrato) e dell’Empoli (esonerato a marzo). Avventure non proprio esaltanti, come dimostra la media di 1,08 punti a gara calcolata su 50 partite complessive (8 in bianconero, 26 in neroverde e 16 in azzurro). Meglio dello 0,85 di Montella dall’inizio della sua seconda esperienza a Firenze, ma comunque numeri da salvezza risicata. Sul piatto, ovviamente, va messo anche il valore delle squadre allenate e, nei casi di Empoli e Sassuolo, il fatto di aver “ereditato” squadre progettate da altri. Il problema è che si tratta anche del caso della Fiorentina…

La Fiorentina ha il sì di Iachini, ma la decisione potrebbe arrivare dopo Natale

Toto allenatore: contatti con Di Biagio, tramonta il sogno Spalletti. E Prandelli…

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gio viola - 7 mesi fa

    Non vorrei sbagliare ma con Commisso si va in B diretti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. el_sup - 7 mesi fa

    comuneque voci di corridoio indicano come traghettatore il capitano Schettino.
    si tratta con la magistratura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. el_sup - 7 mesi fa

    Perdonatemi..
    ma il discorso ricorrente del “pensiamo a salvarci” secondo me cozza clamorosamente con la sete della testa di Vincienzino…io da questo cambio pretendo una seconda parte dignitosa e con piazzamento degno di firenze….o no? altirmenti si continuava con lo scugnizzo…non siamo in zona retrocessione e abbiamo perso col Cagliari, pareggiato con l’inter e perso con la roma … che sono tutte davanti a noi e giocano dimorto bene
    indi per cui se qualcuno pensa che siamo da salvezza…. non ci trovo niente di scandaloso …
    A parer mio, in questi casi appare tutta la fiorentinità, memorie corte e nessuna pietà.
    Ve lo può confermare Dante esiliato o Leonardo poco cacato a firenze, il Brunelleschi sbeffeggiato e poi esaltato, i Medici che ‘un vedevano l’ora di ammazzalli, tutti, ma proprio tutti i personaggi più illustri che hanno avuto la fortuna/sfortuna di vivere in questa grande città.
    Eppoi dice che la genetica non c’entra….
    non paragono certo vincenzo ai citati…ma il loro “dalle stelle alle stalle”…in un attimo… sì.
    Nascono amori folli e odi repentini, fan e fazioni, come per prandelli, come per il filosufo de nattri, o per Leroy Gomez che idolatrato come a Fatima, veniva fischiato 9 mesi dopo… o il povero Commisso adesso o i Della Valle ai su’ tempi….niente pazienza, niente memoria… ma questo è il mondo di adesso… tanta cattiveria e prosciutti nell’occhi … questa è firenze.
    Invocare con gioia l’esonero di montella e accettare con benevolenza l’arrivo di un “occhialutodasole ballardini” o di un “ringhio de’poveri jachini” (con tutto ‘rbene che li vollio)
    mi sembra una cagata.
    Da questo cambio io (tifoso) PRETENDO un cambio di passo clamoroso che ci riporti ai piani alti.
    Altro che ipocrisie.
    passo e chiudo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Labaroviola72 - 7 mesi fa

      Un po’ di memoria mi resta, e mi ricorda che non mi sono mai vergognato di essere Viola, apparte dopo il biscotto col Genoa, grazie Montella.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dallapadella - 7 mesi fa

    Un anno fa cercavamo Di Francesco che adesso è libero. Ogni tanto si vociferava di Giampaolo che adesso è libero. Guidolin è da 3 anni fermo ai box ma sarebbe felice di ripartire da qui. Dobbiamo ridurci a Iachini solo perchè è un cagnaccio e accetterebbe il contratto da 6 mesi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 7 mesi fa

      Giampaolo e Di Francesco hanno già allenato in Italia in questa stagione e non possono allenare un’altra squadra italiana. Questo per ribadire il concetto l’ennesima volta…possono essere assunti o allenatori disoccupati ad inizio campionato, tipo Iachini appunto, o Prandelli, Spalletti, Ballardini o allenatori esonerati in campionati esteri, tipo Emery. Ancelotti, esonerato dal Napoli, é infatti andato all’estero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lo spernacchiatore - 7 mesi fa

        Ma tanto è inutile ripeterglielo,unnentendano!!!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 7 mesi fa

    Vorrei proporre tre domande agli amici tifosi sul cosa dovrebbe essere fatto nel mese di Gennaio per il mercato supponendo che venga un così detto TRAGHETTATORE:

    1 – Non compreremo nessuno confidando nello shock psicologico del nuovo allenatore e rimandiamo tutto al mercato d’estate rischiando di retrocedere?

    2- Compreremo dei giocatori solo al fine di salvarsi quest’anno ed in linea con il traghettatore?

    3 – Compreremo giocatori funzionali anche al “presunto” rilancio che il prossimo anno si spera ci sia?

    Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 7 mesi fa

      Cosa dovrebbe essere fatto non lo so, io tenevo Montella e cercavo di tappare i buchi da lui stesso denunciati, poi a giugno lo salutavo insieme a Chiesa, Pezzella, Milenkovic, Benassi e iniziavo il mio vero ciclo con i
      giovani e i vecchi, per me quest’anno l’unico obiettivo era la salvezza veloce.
      La 3 avrebbe poco senso se non parti anche con l’allenatore del rilancio da subito, altrimenti rischieresti un acquisto inutile.
      Se fanno la 2 significherebbe stare ad ascoltare l’allenatore ma visto che non sono stati ad ascoltare il primo (vedi lettera di Montella) questa estate dubito ascolteranno il secondo.
      Temo quindi che opteranno per la 1 e l’anno prossimo il derby col Pisa, Empoli e Livorno (forse) non ce lo leva nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Labaroviola72 - 7 mesi fa

      Ci serve un AD esperto, tipo Gandini. Il resto viene di conseguenza. La dirigenza che abbiamo e’ la peggiore Mai Vista.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giovanni - 7 mesi fa

    ma basta con questa storia del traghetto ci vuole uno bravo subito che stia qui 4 o 5 anni. Mi cascano le braccia quando sento questi nomi: almeno Prandelli al minimo male male si rifa lo spareggio con il Genoa anche quest’anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Axel - 7 mesi fa

    Non che mi esalti Iachini ma quest’analisi è fatta in maniera maccheronica. Molto maccheronica. Come puoi fare un discorso medie mischiando squadre diverse? Senza fare un confronto con gli altri tecnici. Senza considerare anche il numero di gare fatte ogni singolo anno. Tra l’altro inserendo nella media anche le partite di coppa. Analizzando meglio si vede un Iachini che a Udine è andato male, ma dopo 7 partite di campionato è difficile dare un giudizio. Col Sassuolo ha fatto 32 punti in 24 gare, una media da 50 punti in campionato (1,33 punti a partita). Chi lo ha sostituito ha fatto 11 punti in 14 gare. Ad Empoli invece ha tenuto una media di 1 punto a partita, stessa media tenuta da Andreazzoli. Poi quello che farà a Firenze, se sarà lui l’allenatore, è da vedere. A me basterà fare qualche punto in più di Montella…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bottegaio - 7 mesi fa

    Vedete quanto siamo legati concettualmente a stereotipi del secolo scorso.
    Beppe il picchiatore!
    Troppe volte ho sentito di:Ci vuole il ritiro punitivo, uno che usa il bastone, attaccali al muro per dio!!! e via di schiaffoni discorrendo.
    Ma vi/ci rendiamo conto di cosa diciamo? Questi sistemi andavano bene con gente che è cresciuta in contesti da padre-padrone a pane e mappate sul coppino e pezze al culo. Appunto roba del secolo scorso.
    Ma dai! Ma non lo vedete che la proprietà non li mandano in visita ai club dei tifosi per non “guastare! il capitale! Figurati se la proprietà li mettono in mano a un dittatore manesco con il rischio di una vertenza per mobbing o peggio maltrattamenti.
    Dietro ognuno di questi bamboccetti ci sono giri milionari di euro, dollari, pound ecc. Ma figurati!!
    Ci vuole la testa con questa roba qua, no il padre-padrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Lo scatizzolagobbi - 7 mesi fa

    Servono i giocatori prima di tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. iG - 7 mesi fa

    Claudio Gentile
    Rocco Sorprendi Tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele Ponsacco - 7 mesi fa

    E io mi lamentavo di Corvino e Della Valle..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. curra. - 7 mesi fa

      Chi proporresti per traghettarci fino a fine campionato?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 7 mesi fa

        Blanc? Kovac? Funga? Pochettino? Il tutto accompagnato da 100 milioni di budget per costruire la squadra 20/21 a gennaio. Perché aspettare luglio?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele Ponsacco - 7 mesi fa

          Mi sarebbe bastato Ballardini o Prandelli ma abbiate pazienza Iachini mai anche se è una brava persona…ho visto giocare l Empoli quando c’era lui e mi è bastato…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 7 mesi fa

      Richiamiamoli di corsa, specie Corvino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 7 mesi fa

        Guarda Corvino ha fatto disastri ma perlomeno gli ci sono voluti anni per toccare il fondo ma questo li ha fatti subito senza pensarci tanto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. filippo999 - 7 mesi fa

    Ora , se si vuole scherzare , passi…però seriamente , Iachini
    non può fare l’allenatore della Fiorentina …a parte che è troppo emotivo ,
    bisogna rifletterci bene…non è questione di grinta , il problema è
    calcistico e poi a chi la chiediamo la grinta ? A Badelj che è
    già tanto se sta in piedi ? A Pulgar che non è mai stato nè
    carne nè pesce ? Prima che Iachini ci abbia capito qualcosa è già passato un mese…se volevi cambiare mister dovevi farlo un mese fa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Violaviola - 7 mesi fa

    Iachini l’è una iattura, speriamo di no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Lipilini (Sarzana) - 7 mesi fa

    Voglio ripetermi , se dovesse arrivare un allenatore come Iachini, al quale voglio bene , Ballardini , Di Biagio etc. Il problema non si risolve , il problema rimane e cioè che rimane una squadra mal costruita e se non si interviene pesantemente sul mercato temo che anche se venisse ad allenarci Guardiola il risultato non cambierebbe! Poi se questi sono i papabili e gli si è prospettato un contratto semestrale è ancora peggio ! Capisco che allenatori di grido a stagione in corso possano avere delle perplessità a subentrare ma se si dovesse garantire loro interventi mirati , ovviamente dispendiosi ma magari indicati dal mister in questione qualcuno di meglio di questi si trovano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. filippo999 - 7 mesi fa

    c’è da rabbrividire , davvero…ma immagino che la scelta
    l’abbia fatta Pradè…quindi…vorrò vedere i commenti di quelli
    che si sono lamentati della mancanza di gioco di Montella…
    non credo sia l’allenatore adatto Iachini…il guaio è che allenatori
    veramente convincenti adesso non ci sono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaBelugi - 7 mesi fa

      A forza di aspettare la scelta si è molto ristretta. Tra i tecnici esperti Guidolin e Prandelli, per me entrambi preferibili a Iachini. Nell’ambito “scommesse audaci” mi pare sia libero Devis Mangia di ritorno dalla Romania: è bravo e ha personalità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy