Covid, la Toscana resta zona arancione. Giani non ci sta: “Ingiusto, il governo ci ripensi”

La protesta del presidente della regione: “E’ una decisione che indubbiamente non rende merito al lavoro che è stato fatto. I dati parlano chiaro”

di Redazione VN

“Voglio esprimere la mia opinione sul fatto che la Toscana rimane in zona arancione fino alla settimana prossima. Devo dire, mettendoci la faccia, che ritengo che questa decisione sia ingiusta e immotivata”. Così il presidente della Toscana, Eugenio Giani, nel corso di una diretta Facebook. “E’ una decisione che indubbiamente non rende merito al lavoro che è stato fatto, soprattutto dai toscani con i loro comportamenti, dalle istituzioni e, voglio segnalarlo, dai dati, perché le mie considerazioni nascono proprio dai dati che oggi abbiamo”, afferma Giani.

“Ho deciso di fare un appello al ministro della Sanità e al presidente del Consiglio dei ministri perché la cabina di regia si possa riunire non una volta la settimana ma possa riunirsi più spesso”, ha poi annunciato il presidente della Toscana. “Ad esempio – spiega Giani – nella prossima settimana la cabina di regia potrebbe riunirsi anche lunedì o martedì. Del resto lo dice il Dpcm del 3 dicembre, che parla di almeno una settimana, che quindi non vieta di riunirsi due volte. Questo ci consentirebbe il rientro in zona gialla anche a metà della prossima settimana. E’ l’atto formale che mi sento di fare perché sento, nella mia amarezza, anche la voglia di lottare rispetto a un’ingiustizia che avverto”.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo - 1 mese fa

    Er merenderooooo!!!!!!! Vaiavaiavaia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. curra - 1 mese fa

    Non c è che dire. A Roma hanno una grande considerazione del Giani. Sa proprio farsi rispettare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. L'Omino di Ferro - 1 mese fa

    Primi di novembre: Toscana 2700 contagi Veneto 2700 contagi. Risultato: Toscana zona rossa, Veneto zona gialla. Il motivo che ci dicono è perché il Veneto ha 1000 terapie intensive e la Toscana 600.

    Passano 45 giorni. Toscana 500 contagi, Veneto 5.000 contagi. Però il Veneto resta giallo e la Toscana arancione ancora per una settimana …

    Povera Italia, quanti incompetenti ai posti di comando … da oggi siamo di nuovo il paese con più morti in Europa. Un motivo ci sarà …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 1 mese fa

      il motivo è la popolazione più vecchia di Europa e il fatto che la popolazione italiana non è coperta con il vaccino bcg. Uno studio dell’Università di Mosca certifica che nei paesi dove il vaccino non è stato obbligatorio, dunque USA, Italia, Belgio, Olanda, la mortalità è superiore da 6 a 10 volte, colpendo anche la popolazione piú giovane. il governo ha sbagliato tante cose ma fanno benissimo a chiudere tutto. i morti giornalieri sarebbero almeno oltre 5000

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. L'Omino di Ferro - 1 mese fa

        Guarda, fosse stato per me avrei fatto come in Cina. Lockdown duro ma breve. Il governo ha qualche colpa ma non è il colpevole principale. Il mio post non è perché la Toscana diventi gialla, ma perché il Veneto avrebbe dovuto diventare rossa. Il problema è solo uno in Italia e in altri paesi: un parte (minoritaria) della popolazione che non rispetta le regole e basilari e di conseguenza, la vita del prossimo. In una parola: egoismo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 1 mese fa

          parole sante le tue. sembra che se non vanno a sciare o non fanno il cenone casca il mondo. qui si parla di aspettare un paio di mesi per proteggere le fasce più deboli

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. L'Omino di Ferro - 1 mese fa

            Ormai l’aperitivo conta più di 800 morti al giorno. Il trionfo del cinismo.

            Mi piace Non mi piace
  4. Gariboldi - 1 mese fa

    La protesta è fine a se stessa e non porta a nulla. Faccia come il collega presidente dell’Abruzzo e dichiari da DOMANI la Toscana zona gialla, i fanatici di Roma faranno ricorso, lo vinceranno, metteranno la zona Arancione sabato per un giorno e stop, si guadagna quasi una settimana. ma per farlo ci vuol coraggio ed il coraggio, come diceva Manzoni, se uno non ce l’ha….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dany66 - 1 mese fa

      Infatti sarebbe tanto semplice… Così anche i nostri poveri ristoratori potrebbero lavorare qualche giorno in più.. Ma purtroppo lui ha sempre detto che avrebbe rispettato le decisioni del cts il che poi non è vero perché tutte le decisioni le prendono Boccia e Speranza ahimè… In che mani siamo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo - 1 mese fa

    Un solo esempio banale: secondo i dati di ieri, l’indice “Rt” della Toscana era 0,76, mentre quello dell’Emilia Romagna era 0,81, però l’Emilia Romagna è rimasta zona gialla ormai da tempo, mentre la Toscana quelli del governo non intendono promuoverla in alcun modo da arancione a gialla.

    Chissà perché? Non sarà, forse, che Bonaccini (governatore dell’Emilia Romagna) gode di una maggiore considerazione rispetto ad Eugenio Giani nell’ambito nazionale del PD?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy