Calamai: “Fiorentina ha tutte le potenzialità per vincere la c. Italia. Pioli non doveva accettare l’addio di Badelj”

L’opinione: “Potenzialmente i viola non sono inferiori ad Atalanta, Lazio e Milan. Squadra non modesta ma nata male, decisivo il flop di Pjaca”

di Redazione VN
Calamai

La firma de La Gazzetta dello Sport Luca Calamai è intervenuto nel corso del Pentasport, trasmissione in onda su Radio Bruno. Queste le sue parole: “La Fiorentina ha inanellato una serie inutile di pareggi, ma questo non è il momento dei processi. Dobbiamo concentrarci sulla semifinale di ritorno di coppa Italia, competizione che potrebbe trasformare questa stagione. Certo che se la squadra dovesse arrivare decima e senza soddisfazioni in coppa, sarebbero tutti responsabili, giocatori, tecnico e dirigenza. La sensazione, comunque, è che la Fiorentina non sia una squadra modesta e ha tutte le potenzialità per vincere la coppa Italia.

Potenzialmente non è inferiore ad Atalanta, Lazio e Milan. Pioli non dovrà ripetere quella serie di errori impressionante che ha commesso nella gara di campionato a Bergamo, ma sfruttare il fatto che l’Atalanta tiene molto anche al campionato. La squadra è nata male perché Pjaca ha deluso e Pioli ha accettato di rinunciare a Badelj, è stata la madre di tutti i suoi errori”. CARPANESI LA PENSA DIVERSAMENTE: “ATALANTA-FIORENTINA? SULLA CARTA NON C’E’ PARTITA”

Violanews consiglia

Pioli: “Troppo tempo che non vinciamo in casa. Futuro? Non è il momento. Sui giovani…”

Baroni avverte la Fiorentina: “Al Franchi per giocarcela, voglio punti e prestazione”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. unial5_10119788 - 2 anni fa

    L’avrebbero cacciato prima di iniziare. Ci vuol far credere che un allenatore conti in società? Dopo Prandelli, Montella, Sousa e oggi Pioli risulta chiaro anche ai non vedenti che chi mette bocca per suggerire qualche acquisto viene cacciato. Gli avversari della Fiorentina, non sono fuori la Società ma dentro. #StadioVuoto unica risposta del vero tifoso viola dopo 16 anni di nulla assoluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. emilio - 2 anni fa

    …. “LA FIORENTINA NON E’ INFERIORE A ATALANTA.. LAZIO E MILAN …” O S’E’ FATTO LITRI DI SUPERALCOLICI A STOMACO VUOTO O S’E’ IMPASTICCATO … O I DELLA VALLE GLI HANNO DATO GLI OTTO GIORNI:::!!!AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Unsenepoppiu - 2 anni fa

    Cala …..mai o No ….Cala…mai oppure Noooo.
    Se lui pronostica la vittoria della Coppa Italia allora bisogna toccassi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. violaebasta - 2 anni fa

    Calamai: “Fiorentina ha tutte le potenzialità per vincere la c. Italia”
    Si, quella della primavera! Ahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ghibellino viola - 2 anni fa

      Scusa ma per quale squadra tifi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ilRegistrato - 2 anni fa

    Questo fa veramente ridere. Se un allenatore si impunta l’allenatore è un piantagrane, se non si impunta è invece responsabile di scelte tecniche sbagliate. Quando io e diversi altri considerava o un errore madornale affrontare la stagione senza regista dove erano i vari Calamai? Ovviamente a scaricare fango su Badelj perché se un giocatore professionista ha mercato evuole essere pagato a prezzo di mercato non ha diritto a chiedere ciò che gli spetta. Caro Calamai rinunci lei a parte del suo stipendio per fare contento l’editore della gazzetta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user - 2 anni fa

    E sicchè se Badelj è andato via è colpa di Pioli…Sempre colpa di Pioli eh?Facile così…
    Come Sousa quando gli hanno seccato Savic..Anche in quel caso deve essere stata colpa di Sousa…
    Mai colpa di Corvino e della società vero Calamai?
    Sono sempre più basito dalle “intuizioni” di Calamai…
    Bravo Calamai….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 2 anni fa

      Per me hai ragione ma a quanto pare è più facile dare contro all’allenatore di turno (che le sue colpe le ha sia chiaro), che a tutto il resto, una volta è troppo egocentrico, una volta è troppo aziendalista; ci sono anche teoremi che vorrebbero questa squadra vincitrice del campionato se solo non avesse avuto Pioli come allenatore. A quel punto a Pjaca sarebbero riusciti tutti i doppi passi, a Simeone i gol da 20cm davanti alla porta, Gerson avrebbe saltato tutti gli uomini sguardo fisso alla porta e corsa in avanti, Norgaard avrebbe fatto dimenticare Pizarro, Gonzalo e Badelj, Saponara meglio di Borja, il centrocampo si sarebbe riempito di colpo di giocolieri amanti del tikitaka asfissiante, ecc…
      I risultati che abbiamo sono solo una lunga somma di errori purtroppo spesso ripetuti per anni e anni, Pioli è solo parte di questa serie; prendersela con lui è come nascondersi dietro a un dito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user - 2 anni fa

        Concordo ma dammi retta Pioli ne ha molto poche di colpe.Diamogli una squadra non dico eccezionale ma all’altezza di competere come fece quando portò la Lazio in champions e se non lotta con Samp Torino Lazio e Atalanta(aimhe’ l’Atalanta…,grazie DV) allora lo critichiamo a dovere.Senza queste condizioni cadono le premesse…Qualcuno potrebbe dire,ma come,non è all’altezza della Samp? Risposta facile facile:no.
        E ricordo che Muriel che ha alzato il tasso tecnico di TUTTO l’attacco è arrivato a gennaio!!!!!
        Ma di che si sta parlando?????

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy