Bruni: “Chiesa attaccante solo per esigenza. Castrovilli? Scoperta più bella della Serie A”

Bruni: “Chiesa attaccante solo per esigenza. Castrovilli? Scoperta più bella della Serie A”

Il doppio ex parla anche della gara di domani: “La qualità della Fiorentina è superiore, ma a volte si ottengono buoni risultati anche con l’umiltà ed il carattere”

di Redazione VN

Luciano Bruni, doppio ex della sfida di domani tra Hellas Verona e Fiorentina, ha parlato a Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni: “La Fiorentina troverà una squadra combattente, che rispecchia il carattere del suo allenatore. L’aspetto psicologico sarà importante per i viola dopo la batosta di Cagliari, ma in ogni caso non sarà una gara semplice. Il Verona è una squadra difficile da affrontare, la classifica dimostra che sta facendo bene. La qualità della Fiorentina è superiore, ma a volte si ottengono buoni risultati anche con l’umiltà ed il carattere.

Il ruolo Chiesa? E’ stato utilizzato fino ad ora come attaccante per esigenze, ma le sue caratteristiche sono quelle della punta esterna. Secondo me non sarebbe malvagio un 4-3-3 con Chiesa, Vlahovic e Ribery in attacco. Il francese è un leader e un campione. Castrovilli? E’ stata la scoperta più bella di questa Serie A. Ha bruciato le tappe, in questo momento è una stella lucente che davanti a sé ha un avvenire importantissimo. La Fiorentina, anche se non sarà facile, dovrà tenersi stretta più tempo possibile sia lui che Chiesa”.

Verso Verona: Montella sperimenta l’attacco pesante, possibile chance per Cristoforo

Verona-Fiorentina, i convocati di mister Montella: Chiesa c’è, due ritorni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy