Basile: “Fiorentina da proteggere, adesso serve unità. Mezza Italia ci vuole in B”

Il corrispondente da New York analizza il presente della Fiorentina

di Redazione VN

Di seguito un estratto dell’intervento del giornalista Massimo Basile ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno:

Ieri abbiamo visto qualcosa di nuovo sotto l’aspetto tattico, ma anche applicazione ed impegno da parte di tutti. Mi è piaciuta l’idea di gioco accennata, con più velocità nel possesso palla. Sono tutti segnali positivi che aspettavamo da tempo. La storia dei fuochi d’artificio? Gesto molto bello, ha un valore simbolico. Spero possa diventare un segnale per cancellare il clima di negatività che persiste da mesi. Adesso la Fiorentina va protetta, mezza Italia sportiva ci vuole in Serie B. Dobbiamo stringerci tutti, uniti per il bene della squadra.

 

Di Marzio: “Sassuolo? Il pareggio contro la Fiorentina è un buon risultato”

GERMOGLI PH: 16 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SASSUOLO NELLA FOTO MISTER PRANDELLI
12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 4 settimane fa

    Ecco che la voce ufficiale torna finalmente a dichiarare il Commisso Pensiero dicendo a tutti che siamo perseguitati! Ci mancavano anche le manie di persecuzione dopo quelle di grandezza !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. simuan - 4 settimane fa

    …e questo che vive dall’altra parte del mondo cosa ne sa’ dei pensieri dell’Italia sportiva??…ha capacita’ telepatiche??…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Larry_Smith - 4 settimane fa

    Siamo già alla costruzione del nemico invisibile. Il vittimismo è l’anticamera della disfatta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dallapadella - 4 settimane fa

    Mezza Italia ci vuole in Serie B? Cos’è, mette le mani avanti in caso di retrocessione per dire che è colpa altrui?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eziogòl - 4 settimane fa

    Il male augurato prima o poi torna indietro a chi lo augura, (Bologna docet) ma anche pisa e siena..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele72 - 4 settimane fa

      Basile si riferice a poteri più grandi e non certo alle squadre e relative tifosere da te citate. Detto questo a me risulta che con bolognesi , pisani e senesi l antipatia è sempre stata reciproca quindi anche il male augurato , fa parte del calcio. Ti devi sempre distinguere con commenti contro noi tifosi , dubito che tu sia viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mannuccigabriele7_14377276 - 4 settimane fa

      Ma sai una sega te………

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Solo VIola - 4 settimane fa

    Secondo me più che l’Italia sportiva ci vuole in B l’Italia politica e tutti quelli de “il Franchi non si tocca”, con noi in serie B finirebbero tutte le polemiche sullo stadio nuovo o sul rifacimento del Franchi e noi continueremo a prendeere l’acqua e a non vedere un tubo dalle curve!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tato - 4 settimane fa

      Con la, Buongiorno, forse finirebbe anche il Franchi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. TintaUnita - 4 settimane fa

      Cercare di proteggere un’importante opera di Architettura del ‘900 non ha nulla a che vedere con la serie A o con la serie B o con il calcio in generale, quindi per favore, comunque la si pensi, facciamola finita con queste polemiche inutili che servono solamente a distogliere l’attenzione dai problemi reali, calcistici o no che siano.
      Chi ama l’Architettura pensi all’Architettura e chi ama il Calcio pensi al Calcio e si occupi di quello, che mi sembra che in questo periodo ce ne sia parecchio bisogno.
      Il Franchi così com’è non risponde certo agli attuali requisiti per un moderno e sicuro impianto sportivo ma, di contro, non è pensabile neppure un suo completo abbattimento. L’unica soluzione che abbia un senso è che la Fiorentina realizzi altrove la sua nuova casa e che la città di Firenze trovi le idee e le risorse per investire sulle dotazioni di impianti pubblici destinati allo spettacolo ed alle manifestazioni, perché anche queste sono attrezzature necessarie ad una moderna capitale europea della cultura. Le due cose non sono affatto in contrasto.
      E non dimentichiamo che i veri nemici della Fiorentina non si trovano ceerto nel mondo della cultura ma proprio nel mondo del calcio.
      E ora basta con le sterili polemiche e andiamo tutti a comprare un po’ di fuochi d’artificio per la prossima …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Paolo - 4 settimane fa

    Per tutti coloro che ci vorrebbero in B: speriamo che al posto nostro, prima o poi, ci finiscano le squadre per le quali tifano questi signori dell’Italia cosiddetta “sportiva” che, a quanto pare, nei fatti non sono poi così tanto sportivi, ma invidiosi della nostra storia, della nostra arte e della nostra magnifica Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 4 settimane fa

      Ma per favore…ma quale invidia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy