Atalanta, nervi tesi tra Gasperini e Ilicic: “Basta lamentarsi, fai qualcosa”

Il dialogo andato in scena durante i minuti finali di Atalanta-Real Madrid

di Redazione VN

Oltre alla sconfitta, pervenuta negli ultimi minuti della gara di andata degli ottavi di Champions League, per l’Atalanta è necessario fare i conti con un’altra nota stonata. Come riportato da il Corriere della Sera, si tratta dei 30 minuti giocati da Ilicic. Lo sloveno infatti è entrato ed uscito dal campo nel corso del secondo tempo. La causa? Certamente alcune incomprensioni tattiche con Gasperini. «Basta lamentarsi, fai qualcosa», questo l’urlo rivolto al fantasista sentito chiaramente attraverso i microfoni ambientali dopo l’ennesimo pallone perso (29 palloni toccati, 12 persi). L’ex Viola, visibilmente nervoso, è andato diretto verso gli spogliatoi. Pochi istanti dopo il gol vittoria del madrileno Mendy.

Merlo consiglia Commisso: “Basta minestre riscaldate. Lippi farebbe comodo” 

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

    Ecco finalmente il vero Ilicic. Che si prendano anche loro, le solenni incazzature che ci ha fatto prendere.
    FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 mese fa

      Prima di diventare quello che chiami il “vero Ilicic” però li ha fatti godere, sia negli anni scorsi che nella scorsa Champions.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. I' Mastica - 1 mese fa

        A punto… godere è rigodere per stagioni intere. Altro che “vero ilicic”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. france - 1 mese fa

      Concordo con te.Lo volevo scrivere anch’io.
      Questo è il vero Ilicic.Grande talento ma indolente fino all’inverosimile.E naturalmente anche Gasperini ora si è incazzato.Ma lo sbaglio è di Gasperini.Ha tolto Muriel che era l’unico che poteva partire in contropiede anche se era cotto!Quelle non sono partite da Ilicic.C’è troppa battaglia e in più doveva fare il difensore.Grave errore Gasperini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsineee - 1 mese fa

    anche le belle favole a volte si rompono. Come già visto a Firenze, a Napoli, a Roma, anche a Bergamo i giocatori quando si rendono conto che non avere la maglia giust non vinci e soprattutto che lo scarto dello scarto del tuo avversario guadagna 10 volte quello che guadagni tu, casualmente iniziano a giocare male e ad essere svogliati! Dejavu!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I' Mastica - 1 mese fa

      Ma come vi piacerà trasformare in regola un singolo fatto… sono 4 anni che è a Bergamo: si sarà reso conto della dimensione?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. batigol222 - 1 mese fa

        Secondo me ha ragione, è durata fino a un certo punto, un miracolo tenere giocatori che tutti vogliono a massimo 2 milioni di ingaggio, e vederli anche correre come draghi. Difficile duri in etrno.
        Il problema è che la maggior parte di questi sono forti e li vogliono tutti proprio perchè vanno come draghi, non sono campioni veri. Quando vanno in altre realtà e si adeguano ai ritmi “normali” dei compagni spariscono

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy