Amoruso: “D. Della Valle inadeguato per il calcio, riconsegni le chiavi al sindaco. Così è B garantita”

L’ex difensore: “Dire ai tifosi e alla città di trovare una soluzione sa di scarica barile. I soldi investiti sono stati ampiamente recuperati dalla proprietà”

di Redazione VN

L’ex viola Lorenzo Amoruso è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue parole: “Dalla lettera di Diego Della Valle emerge l’amarezza e l’inadeguatezza di un uomo che non se ne intende di calcio. Di sicuro quella lettera non fa il bene della Fiorentina e di Firenze. Dire ai tifosi e alla città di trovare una soluzione sa di scarica barile. Se non vogliono più avere a che fare con la Fiorentina consegnino le chiavi al sindaco e passino la mano. I soldi investiti sono stati ampiamente recuperati dalla proprietà. Le condizioni che impone la famiglia Della Valle per vendere sono troppo alte. Valore reale? Per me 150 mln bastano e avanzano.

Non hai una squadra competitiva, non hai uno stadio e tra poco non avrai anche i tifosi se continui così. Rischio retrocessione immediato? Sono abbastanza sereno, per me è impossibile se si considera tutti gli intrecci del calendario. Ma ho la sensazione che tanti giocatori chiederanno la cessione a fine campionato e che continuando così la prossima stagione la retrocessione sarebbe garantita”. E INTANTO CORVINO STA DIVENTANDO “L’INTOCCABILE”

Violanews consiglia

L’opinione di Venerato: “Fiorentina, la responsabilità è sempre della proprietà”

33 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 2 anni fa

    Ma è necessario proprio intervistarlo questo? Non mi sembra che dica cose memorabili anzi…la qualità dei commenti è a livello di mercato centrale.Riconsegnare le chiavi al sindaco, lo può dire il tifoso della strada che ragiona con tutto meno col cervello ma non uno conosciuto pubblicamente. Capisco che le sue competenze di amministrazione societaria possa essere zero ma sono commenti pietosi e insensati. ” Le condizioni che impone la famiglia sono troppo alte”…. Lui non ha idea di cosa sia il libero mercato ovviamente o forse si è calato troppo nella deriva da governo autoritario che sta permeando il nostro paese. Sta pensando ad un esproprio? Di solito il prezzo lo fa il venditore se non ha l’acqua alla gola. Già ci sono certi tifosi a fare commenti insensati, smettiamo di buttare benzina sul fuoco su una situazione che potrebbe peggiorare anche molto per i tifosi viola. Firenze si sta cercando il nemico sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsinee - 2 anni fa

    comunque Amoruso ha perfettamente ragione. Della Valle è inadeguato al calcio. Deve andarsene. Secondo me 150 milioni sono anche troppi … ma scherziamo? Secondo me il valore della Fiorentina è ZERO. ZERO EURO. COME L’HANNO PRESA. Ah ovviamente dopo aver venduto tutti i giocatori, dal primo all’ultimo, venduto le maglie, i palloni, chiuso tutti i contratti in essere, licenziati tutti i dipendenti inutili che fanno solo spese (a partire dai 12 dirigenti dell’erà Pradè ve li ricordate? e adesso qualcuno pensa che fosse tutta colpa di Corvino ahahahah). Via tutti. Locali sigillati. Mancata iscrizione al campionato e via. Chiavi al Sindaco A ZERO. Programma STUPENDO. OOOOEEEEEEOOOOOOO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 2 anni fa

      Scusami eh, ma sono giorni che ripeti questa pappardella, ma davvero pensi che una persona con un minimo di cervello possa anche solo pensare di fare una cosa del genere?… Ma ti rendi conto della figuradi m***a planetaria a cui andrebbe incontro la famiglia DV??? , seriamente, tu conosci un solo essere umano che farebbe di nuovo affari con un soggetto che, per capriccio, è disposto a far deflagrare una bomba così grande?? Hai idea delle ripercussioni che un caso del genere avrebbe sulle sue aziende che sono quotate in borsa?…
      Io capisco che ti piaccia flammare, però dai, c’è un limite a tutto… 😀

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 anni fa

        Si chiama smembramento di azienda. Scaravanger. Hai presente Pomigliano D’Arco? Vai a vedere cosa è successo e poi dimmi se nessuno lo fa mai. Vuoi altri esempi? Guarda cosa ha fatto la troika in Grecia e dimmi se non è la stessa cosa!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Barsineee - 2 anni fa

        Ah a proposito di Pomigliano e FCA ti risulta che le azioni siano impazzite quando hanno venduto un ramo secco ad una azienda terza dopo averne tolto tutto il valore? A me non risulta!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. I'Generale - 2 anni fa

          Scusami ma non riesco a trovare il nesso tra le due situazioni…..

          Pomigliano d’arco è ancora una proprietà della FCA, nonostante le varie ristrutturazioni societarie ecc ecc, faceva automobili, fa automibili ed è sempre controllata dallo stesso proprietario…

          Cosa c’entra con i DV, che tu sostieni dovrebbero vendere tutto e lasciarci in brache di tela??

          E ancora di più il nesso con la Grecia… come fai solo a paragonare il default di un sistema statale con la gestione di una società privata???

          Davvero, senza polemica, se ti va di parlarne io non ho pregiudizi…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Barsineee - 2 anni fa

            Hai ragione. Adesso sono in treno e non riesco a trovare la cessione che ha fatto Fiat a Pomigliano o a Melfi svuotando tutto e vendendo a terzi per poi chiudere tutto. Comunque quando hai un’azienda e non produce più utili e per motivi diversi non la puoi chiudere, la soluzione è svuotarla piano piano di tutte le ricchezze e facendola lentamente svanire. Chiudere un’azienda da 1000 dipendenti fa scalpore ma se inizi a dividere l’azienda in dieci pezzi e piano piano elimini un ramo alla volta nessuno fa casino. I Della Valle stanno aspettando l’ultimo verdetto sullo stadio che definisce di fatto il prezzo. Se è un si avranno il compratore americano che viene a Firenze se è un no non ci sarà alcun compratore. Siccome a loro interessa solo il business (diego ha detto “non so come faccia mio fratello a sopportare” facendo capire a tutti che per lui è un’azienda come altre) se non avranno il compratore, divideranno i 250 milioni in un tot di tranche di valore più basso, così da poter uscire recuperando il capitale e uscendo dal calcio. Noi si parla di passione. Loro di soldi! Per farti un paragone pesante, per un proprietario di una clinica privata un malato è un cliente, per noi è un malato. Noi pensiamo ai sentimenti, loro ai soldi!

            Mi piace Non mi piace
  3. Tiz973 - 2 anni fa

    Se la società fosse di Amoruso sono convinto che il buon Nicola la valuterebbe una cifra molto più alta di 150mln, ma sopratutto, se una nuova proprietà si pone problemi su un ipotetico prezzo di 200mln dove pensate che possa portarci? Chi non ha la disponibilità richiesta per acquistare la squadra, credo che avrà ancor meno soldi da spendere per migliorarla o costruire uno stadio.
    Qui siete tutti convinti della bontà dell’investimento dello stadio, del valore del brand Firenze, ma nonostante il casino mediatico degli ultimi2 anni nessuno si fa avanti. Faccio presente che i compratori per Inter e Milan sono stati trovati in pochi mesi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ad maiora semper - 2 anni fa

    Ecco tutti gli espertoni che hanno ancora il coraggio di difendere questa famiglia di ipocriti ed incapaci a gestire una squadra di calcio…
    La cifra che ha riportato Amoruso non è altro che il valore reale dato dai maggiori esperti di finanza sportiva.
    Il valore dei calciatori conta relativamente rispetto al valore commerciale della società, soprattutto quando la società è in vendita ed in condizioni pietose come è stata ridotta dai DV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsinee - 2 anni fa

      “Il valore dei calciatori conta relativamente rispetto al valore commerciale della società” effettivamente hai proprio ragione. Tu hai una catapecchia dal valore commerciale di 10mila euro. Dentro però hai cinque valigie che hanno al loro interno 50 milioni, 30 milioni, 40 milioni, 20 milioni, 10 milioni. Se vendi la catapecchia lasciando le valigie dentro a 10mila euro … SEI VERAMENTE UN COMMERCIANTE NATO!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Slipperman1967 - 2 anni fa

        Ci sono solo le valigie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Etrusco - 2 anni fa

    Una squadra di calcio non è come un’azienda che si può tenere per sempre, il calcio va a cicli e quello dei DV è finito da almeno 6 anni e cioe’ da quando hanno smesso di investire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. SPIRITO VIOLA - 2 anni fa

    Starò basso con i prezzi altrimenti i Pestuggini poi mi riprendono, e dicono che mi invento cifre esorbitanti senza capire il mio discorso di fondo.
    Chiesa a dire poco 70 Milioni, Milenkovic a dire poco 30 Milioni,Veretout a dire poco 20 Milioni, Benassi a dire poco 15 Milioni, Biraghi a dire poco 15 Milioni.
    Il totale di questi 5 giocatori è 150 Milioni di Euro cioè il prezzo che secondo il GENIO di Amoruso sarebbe il valore della Fiorentina.
    Delle due l’una, o io sono un coglione e non so fare i conti oppure qualcuno è in malafede.
    Se la vostra idea è che io sia coglione vi prego di spiegarmi come fa una società a valere come 5 suoi tesserati, e se pensate che posso aver scritto troppo come valore dei giocatori il discorso non cambia se ci aggiungiamo Simeone e/o Pezzella.
    Il costo di una società non potra mai essere inferiore al prezzo di 5,6 oppure 7 suoi tesserati.PUNTO.
    Per me chi non la pensa così può essere solo in malafede. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jacob Arjouni - 2 anni fa

      Io non concordo con queste analisi. mi sembrano un po’ troppo semplicistiche: è vero che il valore di 7 giocatori potrebbe raggiungere e superare l’importo che ha indicato Amoruso ma l’eventuale acquirente della società dovrebbe accollarsi onori e oneri con costi di gestione e debiti difficilmente quantificabili ( i 16 mln di buco ci sono o no?).
      Non si può pensare di valorizzare una società sommando solo il valore dei pezzi pregiati.
      Aggiungo che i 220-230 mln versati dalla famiglia Della Valle sono cifre enormi per me e credo per la maggior parte di questa comunità di tifosi, ma per il mondo del calcio? In sedici anni fanno 13-14 milioni l’anno, per una squadra di serie A con medie ambizioni non mi sembrano molti . . .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mario - 2 anni fa

      Anch’io non mi trovo d’accordo, non è un patrimonio immobiliare che puoi vendere e intascare per far pari con l’investimento fatto, se vendi i giocatori puoi solo ripianare deficit societari ma no metterti in tasca i soldi spesi per l’acquisto. Se poi i numeri riportati sono reali 220 ml investiti dei quali ho capito 70 in prestiti a tasso di favore penso recuperati la spesa reale dei DV sarebbe sui 150 ml, valore attuale della Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. I'Generale - 2 anni fa

        Non solo, a bilancio ci sono anche tutti i contratti da onorare, fino a scadenza, per tutta la paccottaglia che ha portato il nostro DS negli ultimi tre anni… poi ci sono i famosi bichi di bilancio che vanno ripianati e che quindi vanno e scalfire costo del club… non hai un contratto di main sponsor che garantisca entrate sicure ad ogni anno e, soprattutto, visti i risultati catastrofici, anche i tuoi incassi da diritti televisivi andranno a calare ulteriormente. direi non proprio una bellissima eredità da lasciare ad una ipotetica nuova proprietà…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SPIRITO VIOLA - 2 anni fa

        In base a quale norma un proprietario di una società non può avere utili che volendo si può anche intascare?
        Ma ammettendo che ci fosse questa norma se vendi giocatori per 150 Milioni questi soldi che non vengono reinvestiti vanno ad aumentare di 150 Milioni il valore della Società, oppure c’è un altra norma che dice che non puoi avere 150 MLN di attivo societario.
        Se non c’è questa norma e non c’è se una cosa che secondo te costava 150 MLN ( nome, proprietà immobiliari accordi comunali accordi con la televisione,Marketing, Pubblicità etc etc)visto che non conti le proprità dei cartellini dei giocatori con un attivo societario di 150 Mln dopo quanto costa?
        A casa mia 300 Mln e avevo anche poco in matematica. SFV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mario - 2 anni fa

          Ti ricordo che quello che prese utili dalla vendita dei calciatori è finito in tribunale VCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. SPIRITO VIOLA - 2 anni fa

            La norma che vieta di utilizzare gli utili esiste bisognerebbe dirlo alla famiglia Pozzo ma diciamo che non si possono prendere gli utili da una società di calcio.
            Potresti rispondermi sulla seconda parte del mio discorso?

            Mi piace Non mi piace
  7. fudo77 - 2 anni fa

    Chef Amoruso che “Cucina Astio” per ogni tavolo tendente al Viola ….!!!
    … brutta roba, gli Amori Respinti ….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Johan Ingvarson - 2 anni fa

    I giudizi di Amoruso non valgono una beata cippa. Da quando i DV lo hanno messo alla porta l’unico lavoro che ha trovato è stato sputare veleno sulla viola su radioline locali che di queste cose ci campano. Dire che i soldi sono stati ampiamente recuperati è una balla colossale, dato che le varie plusvalenze e diritti TV vanno in tasca alla società Fiorentina, non ai suoi azionisti. Altrimenti quello è un reato e va denunciato ai carabinieri (Della serie, che ora rischia pure una denuncia per diffamazione il Sig. Amoruso).
    Sul fatto tifosi io non la vedrei così brutta. Lotito è 10 anni che ha contro trequarti della tifoseria laziale, eppure dirige molto bene la sua società e qualche soddisfazione se l’è pure tolta. Trovo stucchevole minacciare l’addio dei tifosi perché a) oggigiorno nei bilanci societari i soldi di abbonamenti e biglietti valgono per percentuali infinitesimali e b) come ho già detto la Lazio è l’esempio che se si hanno persone competenti, dei tifosi una società può sbattersene i cosiddetti. Ovviamente a Firenze la società ha fatto tutto tranne che lavorare bene (altrimenti non si sarebbe in fondo alla classifica) ma credo che la cosa che roda di più al signor Amoruso sia che, a suo tempo, non considerarono lui ‘Competente’ e lo misero alla porta come l’incapace rosicone che è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zachini - 2 anni fa

      Tutto corretto e lo dico da sempre, però ad onor del vero va detto che i risultati ottenuti dai DDV sono superiori nel complesso a quelli ottenuti da Lotito, almeno le partecipazioni in Champions con onore e la semifinale in Europa League per me valgono 10 Coppette Italia
      Poi, preoccuparsi degli abbonamenti è l’ultima cosa, sono una parte poco rilevante degli introiti

      Vdz

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ale campi - 2 anni fa

        peccato che per come stanno gestendo la società negli ultimi anni (è appena il caso di ricordare che lo scorso campionato senza la “tragedia avremmo” totalizzato pochi più punti di questo anno) gli incassi per il piazzamento e quelli dai diritti televisivi saranno in crollo costante.

        Del resto come il core business dei ns. grandi imprenditori, v. fatturato e valore delle azioni quotate degli ultimi anni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. zachini - 2 anni fa

          peccato gli il 1926 criticava (offendendo) e lenzuolava anche quando si era in Champions prima e Europa poi…volendo di fatto arrivare a questa situazione

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. AlwaysSameBlaBlabla - 2 anni fa

        come no, nell’albo ci restano le “coppette” della lazio, delle tue partecipazioni non frega a nessuno. Se in paese c’è una bona, si diverte di più chi ci va insieme o avere il membro di dimensioni equine?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. zachini - 2 anni fa

          Io mi diverto più a una festa a NYC che a Brozzi, poi vedi tu…a giudicare dalle proteste ancora prima della partita con l’Atalanta non mi sembra contasse molto la Coppa per i tifosi…

          Vdz

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. carlo - 2 anni fa

    Anche il sig. Amoruso fa parte della cerchia di quelli che volevano mangiare in Fiorentina e che invece sono stati scaricati e oggi vomitano parole contro per ritorsione. Che capisca di calcio può darsi ma che sappia anche di economia mi viene qualche dubbio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. biongborg - 2 anni fa

      Tirava solo pedate altro che calcio ed ora rosica perché lo hanno scaricato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. zachini - 2 anni fa

    Roba da urlo, gente che non sa gestire nemmeno la spesa ell’Esselunga si permette di dare valutazioni sulle società quando vi sono Advisors che ci lavorano ed hanno competenze infinite.
    Amoruso, bocciato al tempo dalla proprietà che spara da sempre come tutti gli altri a cui la società ha dato filotto.
    Venite, questa è Firenze!!

    Vdz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mauro - 2 anni fa

      Si roba veramente da urlo, un imprenditore che fa la sparata come ha fatto DV può dimostrare tre cose,
      1) intende demolire tutto pur di danneggiare i tifosi e in particolare il Sindaco,
      2) è diventato matto e non sa fare i suoi interessi (perché il danno economico e di immagine è sostanziale)
      3) crea le condizioni affinché tutti i migliori chiedano di essere ceduti, incassare il più possibile e cedere la società .
      Io credo che la terza opzione sia quella reale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. zachini - 2 anni fa

        Ovvero quello che i tifosi chiedono urlanndo da sempre…
        di che vi lamentate?

        vdz

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Slipperman1967 - 2 anni fa

        Per me non la vuol cedere. Ricaverà dalle vendite dei giocatori eppoi applicherà un bilancio ancora più basso per farla giocare in una serie minore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. scocco32 - 2 anni fa

    Siamo allo sfascio completo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy