VIDEO VN – Spalletti discute con i giornalisti: “Questo non è rigore! Se… se… se mio nonno aveva le ruote…”

Amareggiato e piuttosto acceso, Spalletti in sala stampa parla del rigore concesso alla Fiorentina al 100′

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Julinho - 3 settimane fa

    Caro Spalletti, brucia prenderlo in saccoccia. Brucia subire sviste o torti arbitrali. Brucia forte. Anche con il Var. Sappi che i tuoi atteggiamenti ti rendono odioso e fazioso.
    Premesso che il rigore per la Fiorentina al 100° non c’era c’è però da considerare che dalle immagini TV si vede anche che il difensore fa un movimento come se volesse andare con il braccio verso il pallone e che all’infuori di una sequenza presa di fronte altre immagini ti danno l’idea che abbia toccato di mano con il braccio e inducono anche a sbagliare; c’è da dire che nemmeno il rigore dato all’Inter c’era. Quello di Fernandez non era rigore vista anche la spinta subita da dietro di Vecino. Vogliamo poi parlare del rigore che vi hanno dato a favore per il mani di Hugo nella gara di andata? Quello era rigore? O è stato un regalo della Befana? E perché non usi la stessa veemenza per commentare tutti questi episodi a voi favorevoli che portano i favori goduti a 2 a 1 per l’Inter e accusi invece tutto e tutti di essere tifosi, di non essere lucidi, di essere forse in malafede? Sei un personaggio molto ambiguo, a serietà ridotta (il tuo collega Pioli nella sue dichiarazioni ti ha surclassato 20 volte per onestà intellettuale e correttezza), che non si pone nemmeno il problema se queste dichiarazioni fomentino in modo irrimediabile gli animi delle teste più calde del tifo (vogliamo parlare di ciò che è successo quale contorno dell’ultimo Inter Napoli?). Sei da censura, da non mettere in onda. Il solo augurio che ti si possa fare che nei tuoi spogliatoi scoppino 100, 200, 300 casi Icardi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 3 settimane fa

    Secondo me Abisso ha dato il rigore ai viola per compensare quello dato ai nerazzurri.Dal momento che è intercorso tra il primo rigore ed il secondo l’arbitro si deve essere convinto che aveva sbagliato a concedere il rigore all’Inter e,alla prima occasione,ha rimediato:secondo lui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 3 settimane fa

      vero quanto agghiacciante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. donkey - 3 settimane fa

    Ma perché tutti parlano di calcio tutto il giorno e non sanno le regole?
    Quello non è rigore.
    Ma nemmeno quello dell’Inter.

    Dal Regolamento:
    Il fallo di mano implica un atto intenzionale di un calciatore che con la mano o il braccio viene a contatto con il pallone.
    I seguenti criteri devono essere presi in considerazione:
    • il movimento della mano verso il pallone (non del pallone verso la mano)
    • la distanza tra l’avversario e il pallone (pallone inaspettato)
    • la posizione della mano non significa necessariamente che ci sia un’infrazione

    Dalla Guida Pratica AIA:
    1. A quali criteri deve attenersi l’arbitro per stabilire che un calciatore ha toccato il pallone con le braccia o con le mani intenzionalmente?
    Deve valutare se il contatto tra il pallone e la mano o il braccio è voluto dal calciatore o se questi allarga, alza, muove o, comunque, tiene le mani o le braccia con l’intenzione di costituire maggior ostacolo alla traiettoria del pallone.
    Non deve però essere considerato intenzionale il gesto istintivo di ripararsi il viso o il basso ventre dal pallone.

    Ma considerando il livello culturale di chi abbiamo mandato ad amministrarci… nessuna sorpresa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Xela - 3 settimane fa

    come non lo era quello all’andata dove hai visto una “evidente” deviazione del pallone col mezzo polpastrello di Hugo. almeno pioli ha ammesso che non era rigore anche questo. la differenza tra l’essere coerenti e no.

    per quanto mi riguarda, anche se sarò fazioso, non era nemmeno fallo quello di muriel sul gol di biraghi che non va certo a cercare lo stinco del difensore ma gli capita nel tentativo scoordinato di calciare. in pratica è un contrasto fortuito che non compromette nulla nell’azione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 3 settimane fa

      ti sbagli, il fallo a volte è “colposo” non deve essere volontario. il difensore è in anticipo. Siccome in più cade in seguito al contatto, libera pure lo spazio di tiro a Biraghi. Il rigore dell’Inter è inventato, tanto quanto quello “correttivo”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 3 settimane fa

        il tiro di biraghi non è sulla traiettoria del difensore ma almeno un metro sulla sinistra. non parlo solo del fatto fosse colposo o meno quanto non si trae vantaggio da quel contrasto fortuito in quanto il difensore aveva già liberato via malamente il pallone. gli episodi sono discrezionali nel calcio, per questo non mi straccio le vesti ma a mio avviso quello è un gol regolare. non puoi controbilanciare un gol annullato per un contrasto successivo all’azione di gioco già svolta. dovrebbe valere sempre questo concetto perchè altrimenti allora è rigore anche il polpastrello di hugo ma son rigori che danno i computer che non sanno valutare il peso degli eventi ed i vantaggi ottenuti attraverso una scorrettezza di gioco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. donkey - 3 settimane fa

          mi spiace, ma l’azione prosegue e il difensore non è più abilitato a frapporsi fra la palla di Biraghi e la porta, quindi subisce un danno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy