Fiorentina, le due squadre di Pioli: chi gioca e chi sta a guardare

Dopo undici partite appare evidente che Pioli si fidi solo di un gruppo ristretto di calciatori della Fiorentina

di Alessandro Nepi
Fiorentina

Dopo 11 partite di campionato sono 22 gli atleti che Pioli ha utilizzato, spesso insistendo sulla solita formazione tant’è che il grafico che vi mostriamo qui sotto è molto eloquente. Ci sono 10 calciatori che superano i 750 minuti di gioco che rappresentano il 71,5% del minutaggio complessivo. Poi troviamo Laurini e Gaspar che si dividono più o meno equamente i minuti anche se il francese ha preso il sopravvento e Dias che hanno un minutaggio medio e da Eysseric in giù gli altri 9 con meno di 283 minuti he rappresentano il 27% dell’impiego totale.

In definitiva sono 13 i calciatori di cui Pioli si fida e che vanno in campo con continuità con Sportiello e Astori che non hanno perso un solo minuto. Gli altri sono riserve e niente più. La scelta del tecnico è stata ripagata? Considerando le previsioni degli addetti ai lavori sì perché la Fiorentina è al settimo posto e difficilmente potrebbe ambire ad un piazzamento molto superiore. Un problema potrebbe forse avvenire nel prosieguo del campionato quando l’inverno e la fatica potrebbero giocare dei brutti scherzi a muscoli e articolazioni dei calciatori viola. Ma qui siamo nel campo delle ipotesi e per il momento ci limitiamo a registrare le scelte di Pioli.

minuti

Sportiello 1048
Astori 1048
Veretout 1014
Pezzella 952
Simeone 901
Biraghi 874
Chiesa 840
Badelj 827
Benassi 775
Thereau 749
Laurini 483
Dias 465
Gaspar 392
Eysseric 283
 Babacar 251
 Sanchez 228
 Olivera 174
Hugo 130
Cristoforo 59
Saponara 38
Lo Faso 24
Zechnini  14
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gaetano - 3 anni fa

    In base a quello che si è visto fino ad oggi, è meglio che la Fiorentina si disfa a gennaio di questi giocatori e li sostituisca con i primavera omologhi di ruolo: Biraghi, Oliviera, Sanchez, Cristoforo, Gaspar, Dias, Eysseric. Almeno se giocheranno male potremo sempre dire “son giovani…”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy