Zambrotta: “Vi spiego perché i nazionali hanno un vantaggio. Se perdi…”

Zambrotta: “Vi spiego perché i nazionali hanno un vantaggio. Se perdi…”

Il campione del mondo è ottimista

di Redazione VN

Gianluca Zambrotta spiega alla Gazzetta dello Sport: “Chi ha giocato un Europeo o un Mondiale è avvantaggiato, perché sa cosa vuol dire non fermarsi e fare cinquanta giorni (se si va lontano) di ritiro non-stop”. L’ex calciatore del Milan sa che ci vuole almeno un mese per una preparazione ottimale. I giocatori, prosegue, dovranno stare attenti e rispettare le regole, ma è positivo il fatto di potersi subito riscattare dopo una sconfitta, con impegni così ravvicinati. Bene anche ripartire dopo tempo, con tutto l’entusiasmo che ne deriva. Unica nota molto stonata, senza il pubblico negli stadi non ci sono quelle sensazioni positive che il tifo genera.

Mercato: Fiorentina interessata a un attaccante del Chievo Primavera

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy