Voglia di Vlahovic. Montella può rilanciare il serbo accanto a Chiesa

Voglia di Vlahovic. Montella può rilanciare il serbo accanto a Chiesa

Boateng non in condizione, la scelta di Montella può ricadere su Vlahovic per battere il Parma

di Redazione VN

Con Ribery ancora in tribuna, Montella è di nuovo “costretto” a sfogliare la margherita. Quale formula? La scelta dell’Aeroplanino può ricadere sui due attaccanti leggeri (in questo caso Chiesa e Ghezzal), il falso nueve Boateng oppure quello vero Dusan Vlahovic, senza dimenticare gli zero minuti concessi finora a Pedro. Il peso dell’attacco anche domani sarà sulle spalle di Federico Chiesa, che non è mai stanco e non ha bisogno di rifiatare, nonostante non si risparmi mai. E accanto a lui stavolta potrebbe toccare davvero al serbo: come riporta il Corriere dello Sport – Stadio infatti Vlahovic è infatti il più in forma, il più fresco e quello che dà maggiore profondità al gioco viola. Anche se Boateng tatticamente può garantire qualcosa in più, la condizione dell’ex Milan non appare al top e potrebbe finire nuovamente in panchina dopo la chance dal 1′ a Sassuolo. Chi invece ancora non sembra pronto è Pedro: il brasiliano in campo sarebbe una sorpresa, visto il testa a testa tra gli altri due attaccanti.

Boateng e Vlahovic: sfida tra il vecchio e il bambino per sostituire Ribery

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. jordan - 3 mesi fa

    Uno che si sente dire che non è pronto fisicamente (Pedro) e vede scendere in campo uno che cammina (Boateng) non deve esser sicuro di capire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy