Verso Genova, Montella pensa a due cambi di formazione rispetto al Napoli

Verso Genova, Montella pensa a due cambi di formazione rispetto al Napoli

Dovrebbero partire dalla panchina sia Venuti che Vlahovic, secondo quanto riporta Stadio in edicola stamattina

di Redazione VN
Federico-chiesa

Due le novità di formazione che Vincenzo Montella sta passando al vaglio in vista della trasferta di Genova: in difesa partirà Dalbert al posto di Venuti e in attacco ci sarà Boateng tra Chiesa e Sottil, con Vlahovic che inizierà in panchina. Dunque Lirola, Milenkovic e Pezzella insieme appunto a Dalbert andranno a comporre la linea arretrata a protezione di Dragowski; a centrocampo via libera di nuovo a Pulgar, Badelj e Castrovilli. Occhio a Ribery che in allenamento sta regalando magìe, ma davanti il tridente titolare sarà quello succitato.

De Paul: la Fiorentina potrebbe rateizzare o inserire una contropartita tecnica

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rissofiorentino - 5 mesi fa

    Prade’ :”Non possiamo prendere un altro attaccante perché contiamo su Vlaovich”
    Vlaovich va in panchina. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lucame_2151828 - 5 mesi fa

    Finalmente non vedo Benassi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 5 mesi fa

    Assurdo far giocare vlahovic contro il napoli e non contro il genoa, spero che entri a partita in corso. Altrimenti non gli si dà mai un’opportunità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 5 mesi fa

      Gli allenatori italiani hanno questa mentalità e si rifugiano, con il consenso dei giornalisti, nel “si rischia di bruciarlo”. Se uno è forte è forte a 16/18 o 20 anni. Maradona, Pelè, e tantissimi altri a quell’età avevano vinto un mondiale. Per questo, in tutti i settori, i nostri giovani non emergono. Poi, se leggi i commenti su questo sito, con la gente che vorrebbe vincere (non si sa cosa, poi!) allora diventa tutto più difficile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 5 mesi fa

        maradona e pelè non avevano social e 200 trasmissioni sportive con opinionisti che devono sputare sentenze sui giocatori al loro primo sbaglio. e ci cadono in tanti. il nostro simeone non è mica un veterano ed è stato bruciato dalla piazza.
        son d’accordo che se meritano devono giocare ma è giusto tutelarli un po’

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy