Verso Bologna: Simeone davanti per tornare al gol, Pioli tra 4-3-3 e… 3-5-2

In entrambi i sistemi di gioco, in ogni caso, Simeone dovrebbe trovare il suo consueto spazio. Obiettivo: interrompere un digiuno di oltre 600 minuti

di Redazione VN

Su Stadio in edicola oggi si fa il punto su Simeone e più in generale sul reparto offensivo della Fiorentina che domenica affronterà il Bologna al Dall’Ara. Appena rientrato dall’Argentina Simeone si è subito aggregato ai compagni per la seduta pomeridiana al centro sportivo, seppure con un programma personalizzato, così da smaltire le tossine per il lungo viaggio e soprattutto per dimostrare di essere più che mai pronto ad interrompere un digiuno dal gol che dura ormai da 623 minuti.

Ci sarà lui davanti, quindi. Con Chiesa di sicuro, con Pjaca forse. Dipenderà da due fattori: dalle valutazioni di Pioli sul croato al rientro dalla Nazionale e dal modulo preferito per contrastare la squadra di Inzaghi. In caso di conferma del 4-3-3 (al momento lo scenario più probabile), le possibilità di una maglia da titolare per Pjaca aumentano verticalmente. Ma rimane in piedi l’ipotesi del 3-5-2 con Chiesa e Simeone là davanti.

Violanews consiglia

Milenkovic: “Penso solo a Firenze, dobbiamo tornare a sorridere con la città”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sbroz - 2 anni fa

    Borda con sta bischerata del 352 con Chiesa e Simeone davanti (e, immagino, Laurini sulla fascia destra). Giuro se Pioli schiera un 352 con Laurini e Biraghi esterni quest’anno non vedo più una partita. Fo sciopero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy