Un mercato simile al 2012: interpreti diversi ma stesse linee guida

Un mercato simile al 2012: interpreti diversi ma stesse linee guida

Rinasce la Fiorentina, come sette anni fa: dal calciomercato la nuova Viola

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

L’idea è la stessa ma gli interpreti saranno per forza diversi. Sono passati sette anni – scrive il Corriere Fiorentino – da quando per la prima volta Montella e Pradè costruirono insieme la squadra. Oggi, di nuovo insieme, eccoli al punto di partenza. La presenza di una nuova proprietà non cambia le indicazioni di massima su come creare la squadra. Per questo è lecito aspettarsi un mercato simile a sette anni fa, almeno nelle caratteristiche tecniche. Era l’estate delle pernici quando a Moena furono inseriti costantemente i tasselli che ruotavano attorno a un regista del calibro di Pizarro. Fino a oggi, la Fiorentina ha lavorato per sfoltire il centrocampo e per mettere nel mirino mediani di qualità.

Hutter (all. Eintracht): “Rebic pronto a salutarci, è in cerca di una nuova sfida”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy