“Ultimi e felici”. La Fiorentina non vince, i tifosi restano sereni, ma Montella…

“Ultimi e felici”. La Fiorentina non vince, i tifosi restano sereni, ma Montella…

L’analisi de La Gazzetta dello Sport, che elogia la Fiorentina nonostante l’ultimo posto in classifica

di Redazione VN

I numeri sono da paura, perché l’ultima vittoria risale a oltre sette mesi fa. Quella casalinga è datata addirittura dicembre e Montella non ha ancora portato i tre punti da quando è tornato. Ma come scrive La Gazzetta dello Sport la Fiorentina è ultima ma serena, e nonostante la città ami dividersi su qualsiasi tema, le gente è schierata al fianco della proprietà e di Chiesa e compagni. Un atteggiamento dovuto certamente al cambio di proprietà, visto che Commisso e Barone hanno riportato entusiasmo e sono amati in maniera incondizionata a Firenze: hanno già vinto laddove i Della Valle avevano fallito.

E gli americani per ora sono stati di parola: non parliamo di obiettivi, ma intanto il monte ingaggi è cresciuto da 36 a 55 milioni, Chiesa non è stato ceduto e Joe Barone continua a lavorare ventiquattrore al giorno per far crescere la Fiorentina. Chi resta nel mirino della critica è Montella, reo di aver gestito male i cambi contro l’Atalanta. L’ultimo posto in classifica è figlio di un calendario assurdo e il tecnico qualche idea nuova l’ha lanciata (Chiesa-Ribery davanti) ma per la Rosea sarebbe assurdo non dare tempo all’Aeroplanino di dare la sua impronta definitiva.

Dir. Uffizi su stadio: “Non importa dove, conta solo vincere”

“Ribery rallenta il gioco, non è un caso che adesso militi in Italia”

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziomario - 2 mesi fa

    A me Montella piaceva come allenatore non come persona, per via dei suoi atteggiamenti e di come si era comportato per volere andare via ad ogni costo, ma questo non importa, contano i risultati non quello che sei. Ora però dopo queste partite comincio a pensare che quei fallimenti al Milan e in Spagna non siano frutto di casualità e situazioni di un momento magari negativo della squadra. Ok il calendario non era certo propizio per una buona partenza però
    abbiamo dovuto perdere subito due partite,quella di Genova grida vendetta, per capire che la difesa a 4 non funzionava e poi i cambi con l’Atalanta sono stati osceni da allenatore principiante. Sono disposto a dargli ancora credito perchè la squadra è giovane e bla bla bla ma dopo Sampdoria e Milan voglio essere a centro classifica. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. max688 - 2 mesi fa

    calendario assurdo solo sulla carta…non ricapiterà più di incontrare il napoli con una difesa tutta da registrare la juve cantiere aperto e l’atalanta in crisi….per il resto speriamo, prade non ha sicuramente portato a firenze il tipo di giocatori che montella voleva per 4-3-3 e montella è un rischio che si è preso comisso per ”risparmiare” 6 milioni (che potevano essere anche solo 3 se si fosse preso, per dirne uno bravino, andreazzoli)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ben hur - 2 mesi fa

      Andreazzoli?io pensavo a Malesani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. max688 - 2 mesi fa

        oggi fra andreazzoli e montella ci sono delle categorie di differenza e non a favore di montella che negli altimi anni non ne ha azzeccata una
        p.s. andreazzoli è un esempio fra quelli ”economici”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Manuel Rui Costa - 2 mesi fa

    Diamo tempo al tempo.
    Tutti uniti insieme avanzeremo verso un campionato tranquillo e sereno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy