Tanta voglia di Fiorentina dopo la sosta, nella partita di Davide

Il pensiero di Benedetto Ferrara sulle colonne de La Repubblica: Fiorentina-Cagliari è una partita speciale

di Redazione VN

Tanta voglia di Fiorentina. Dopo la sosta funziona così, sempre. O quasi. Ma di sicuro – scrive La Repubblica – stavolta ci sono tante buone ragioni per reagire con entusiasmo all’astinenza. Perché si torna al Franchi in un autunno che sembra estate e per una partita che dovrà raccontarci molte storie, a cominciare dalle due tifoserie, quelle unite dal ricordo del loro capitano, quelle che non avranno più una maglia col tredici in campo perché quella maglia sarà per sempre di Davide, il ragazzo che ha guidato due spogliatoi, tanti compagni, mille amici, moltissimi tifosi e, soprattutto, due squadre, quelle a cui ha legato per sempre il cuore.

I cori, gli applausi, i fratelli in tribuna, una targa che gli verrà consegnata dalla Fiesole, i capitani con le fasce speciali al braccio. Il calcio è anche questo – continua il quotidiano – è il ricordo che resta vivo, è la gratitudine che non si sbiadisce col tempo. Fiorentina-Cagliari è una partita piena di sentimenti, e anche per questo tanti vorranno esserci. Come ha detto Vitor Hugo in una recente intervista: « Noi non giochiamo per qualcosa, ma per qualcuno». E così è, e anche per questa ragione in tanti si sono riavvicinati alla Fiorentina, gruppo giovane che mette insieme entusiasmo e ingenuità. Ma anche testardaggine, quella che le ha consentito di ridare al Franchi l’indentità perduta nel tempo: quella di uno stadio inviolabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy