Stadio, no all’offerta condizionata. “Commisso rispetti il bando”

Stadio, no all’offerta condizionata. “Commisso rispetti il bando”

Il Comune di Firenze fa sapere che non è possibile trattare sull’area Mercafir

di Redazione VN

Il patron della Fiorentina Rocco Commisso non ha ancora preso una decisione netta sul bando per l’acquisto dell’area sud della Mercafir quello lanciato da Palazzo Vecchio che scadrà il 7 aprile. Ma se Commisso esita chi non arretra di un passo è Palazzo Vecchio. I tecnici comunali – scrive La Nazione – hanno studiato l’operazione e ora quello che filtra dal Palazzo è che non è tecnicamente e legalmente possibile presentare un’offerta condizionata al bando pubblico. Sarebbe esclusa e non potrebbe essere oggetto di valutazione da parte della commissione incaricata. Quello che filtra dal palazzo comunale quindi è un messaggio chiaro al presidente della Fiorentina: se vuole partecipare al bando deve farlo alle condizioni pubblicate e rese note. Non esistono scorciatoie o strade alternative. Le carte sono chiare: un bando pubblico prevede il rispetto delle condizioni del bando stesso da parte di chi vuole partecipare alla gara.

Fossi: “Stadio a Campi? Sarebbe comunque di Firenze. Con Commisso siamo d’accordo su tutto ma…”

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VIKINGO - 3 mesi fa

    Voglio fare una considerazione a latere….
    che dovrebbe essere in realta un punto importante per qualsiasi considerazione .
    Firenze , contrariamente a molti grandi comuni di italia ( Milano Roma Genova … ma anche penso a Torino e forse napoli.
    hanno inglobato all interno dell area strettamente comunale i Comuni limitrofi , espandendo considerevolmente la propria superficie e disponibilità territoriale.
    Per intenderci e’ come se Sesto , Campi e Scandicci , per esempio fossero quartieri di Firenze e non comuni autonomi .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. El Gringo - 3 mesi fa

    Ce ne faremo una ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. batigol222 - 3 mesi fa

    Benissimo, vai con la seconda scelta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gibstudi_9758289 - 3 mesi fa

    E’ scontato che chi partecipa ad un bando pubblico non lo può fare alle proprie condizioni, quindi tutto ciò serve a Rocco per dire che non partecipa al bando e che troverà altre soluzioni più vantaggiose economicamente e sulla carta più veloci.
    Ma fin dall’inizio, da quando lanciò l’idea Renzi, sembrava un’operazione tirata per i capelli.
    Passi spostare il mercato che può anche essere un’operazione che ha senso, renderlo più moderno e su un’area più accessibile e dedicata.
    Quello che non tornava era il legare le operazioni “sposto il mercato e ci faccio lo stadio”. Troppo lunga, complicata e costosa.
    Solo che per fini elettorali e di cassa (leggasi IMU), si farebbe di tutto.
    Ora spero che Nardella si metta l’animo in pace e non ponga ostacoli sul cammino di Rocco se andrà in un altro comune della piana a costruire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tagliagobbi - 3 mesi fa

    Allora… BONAAAAAAA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Enzo2 - 3 mesi fa

    Bene, “comprensibile”. A R R I V E D E C C I!! Avanti Violaaa!! Avanti a Campi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tato - 3 mesi fa

    La Fiorentina intesa come AC è una società privata per molti aspetti, e il proprietario sceglierà le opzioni più favorevoli, per reperire le risorse necessarie. La Mercafir ,il Franchi, lo stadio sul territorio comunale….sono discorsi che credo interessino fino ad un certo punto, a chi chiamato a spendere qualche centinaio di milioni,di tasca propria. E’ vero che per i bandi pubblici mettono paletti dettati dalla legge, ma se a fronte di un esborso importante, non ho riscontri positivi, posso anche decidere di desistere. Mica si può pensare di piegare alla propria idea,quando chi mette i capitali, è un’altra persona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CippoViola - 3 mesi fa

    Tanto vogliono che resti al Franchi.. di per se nemmeno il bando stesso a quelle condizioni ha un senso: spendereste voi 20mln per un terreno ancora da liberare, poi da bonificare senza sapere che schifezze ci sono sotto e se ci trovano un osso di millemila anni fa fermano tutto e non ci potete nemmeno costruire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Bobbe.. - 3 mesi fa

    Ma farà un po’ come ca77o gli pare.. no? Preoccupatevi di trovarvi un impiego per dopo le prossime elezioni.. fenomeni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ben hur - 3 mesi fa

    Ve c’hanno mai mandato a quel paese,sapete quanta gente che ce sta …..
    Questi son difori cone vale a poppa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. biancorossoviola - 3 mesi fa

    È ovvio che un’offerta difforme dal bando verrà scartata ma questo serve a Commisso per dire ufficialmente che lui c’è ma non a quelle condizioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Slipperman1967 - 3 mesi fa

    Articolo inutile,perfino un bambino sa che non si può fare niente col bando in atto e tanto più lo sa chi si occupa delle questioni legali della Fiorentina. Quindi perché gettare discredito?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. violaebasta - 3 mesi fa

      Ma poi avete fatto caso che questo genere di articoli escono fuori quando Rocco è tornato in America. Finché sta qua sono tutti li a leccare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-2073653 - 3 mesi fa

    Rocco, vai a Campi e tanti saluti a questi pescecani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ricky - 3 mesi fa

    cosa ci farà il comune con lo stadio Franchi? i costi di manutenzione per una struttura fatiscente e inutilizzata? e se il bando delll’area Mercafir rimane deserto ? beh di questo dovrà rispondere il Comune! perche costerà al portafogli dei fiorentini … bravi .. “ottima amministrazione”, come il marito che per far dispetto alla moglie si tagliò i coglioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonino - 3 mesi fa

      Scusi, ma lei conosce le leggi Italiane?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ricky - 3 mesi fa

        le leggi italiane? ci sono modi e modi per fare un bando ad esempio per l’impatto economico che genererebbe sul piano lavorativo o di sviluppo.. sicuramente meglio di adesso.. interesse pubblico che questo accada a condizioni di sviluppo… oppure per lo stadio Franchi che normalmente la sovraintendenza dovrebbe intervenire per lo stato pietoso e secondo me a rischio sicurezza.. invece si preoccupa di di conservare una struttura che andrà a morire o a costare.. se lei parla di conoscere le leggi. . beh la politica interpreta come vuole a seconda del suo interesse…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Antonino - 3 mesi fa

          Mi spieghi quale sarebbe il vantaggio dell’amministrazione di tagliare fuori Commisso.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Massy82 - 3 mesi fa

            NARDELLA smetti di entrare con al nick per commentare a pro tuo ti s è beccato

            Mi piace Non mi piace
          2. Ricky - 3 mesi fa

            il problema purtroppo che il comune non ha un fine.. se non quello di essere autolesionista. Se il comune avesse delle scelte alternative a Commisso potrebbe avere un un’utile ovvero Tizio offre più di commisso ecc .. ma non è
            cosipoppure al franchi se non gioca la fiore ci gioca la Rindinella e ci paga un affitto maggiore.. ma il comune di Firenze ritroverà con il cerino in mano. con costi per la collettività.. sarà così bravo da sapere che in politica italiana la logica ed il buon senso non c’e .. esiste il non fare anche se ci sono le risorse e fintanto sarà così saremo l’ultimo paese d’Europa!

            Mi piace Non mi piace
          3. Antonino - 3 mesi fa

            Ricky: lei sui bandi di concorso ha idee ben confuse…

            Mi piace Non mi piace
  15. andrea - 3 mesi fa

    …sfiorivano le viole…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Lore97 - 3 mesi fa

    “Commisso vada a Campi” cit.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy