Stadio: il punto sul mercato viola e le opzioni per il futuro di Babacar

Stadio: il punto sul mercato viola e le opzioni per il futuro di Babacar

Per l’attaccante non è ancora escluso un clamoroso rilancio con tanto di rinnovo: è solo un’ipotesi, ma sicuramente un tentativo verrà fatto

di Redazione VN

A seguire vi proponiamo un estratto dell’articolo di Alessandro Rialti su Stadio:

Pantaleo Corvino è a Milano. Libertà di movimento sul mercato risicatissima. Si compra solo se si cede, possibili prestiti con obbligo di riscatto ma solo se ritenuto indispensabile dal gruppo tecnico e a distanza di almeno dodici mesi. Sul tavolo del dt pugliese e del ds Carlos Freitas tre cessioni: quella di Hagi Junior (2 milioni di euro più diritto a una percentuale al momento della «rivendita»), di Sanchez (richiesta viola intorno ai 4-5 milioni di euro) corteggiato in Spagna, con il Deportivo La Coruña pronto a mettersi in moto, e di uno fra Cristoforo e Maxi Olivera, operazione questa che potrebbe portare intorno ai 2-3 milioni di euro.

Il tutto per «rastrellare» una cifra di almeno 8 milioni accontentando, di fatto, tutti e tre i giocatori. E poi? Qualcosa sarà fatto: se possibile un terzino sinistro, un’alternativa a Cristiano Biraghi, e un centrocampista, aspettando di affondare il colpo in estate con l’erede di Badelj (Obiang è in cima alla lista). Corvino è a Milano proprio per questo, verificare se ci sono i candidati e condizioni giuste, ma a zero spese. Poi c’è Babacar, la cui situazione rischia di penalizzare sia la Fiorentina, che il giocatore, stanco di questo stand by. La situazione si potrebbe sbloccare con un’offerta da 7-10 milioni di euro, ma non è ancora escluso un clamoroso rilancio con tanto di rinnovo: è solo un’ipotesi, ma sicuramente un tentativo verrà fatto.

Violanews consiglia

Ferrara scrive: “Babacar e le mosse di Raiola, un futuro tutto da scrivere”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy