Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

La Nazione

Sette scadenze da risolvere tra prestiti, svincoli e zavorre: ecco i piani viola

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 06: Lucas Sebastián Torreira Di Pascua of ACF Fiorentina in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and SS Lazio at Stadio Artemio Franchi on February 6, 2022 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

C'è del lavoro da fare anche dopo la chiusura dei battenti del calciomercato invernale

Redazione VN

La Nazione assicura che, una volta archiviato il mercato, la Fiorentina sfrutterà le prossime settimane per affrontare e risolvere le posizioni dei giocatori con un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Sette situazioni molto diverse fra loro, a cominciare dai prestiti, per i quali la Fiorentina ha già disegnato le proprie strategie. Per Torreira si punta all'accoppiata riscatto-rinnovo entro il mese di marzo a 15 milioni, stessa cifra che vale il riscatto di Piatek. Il massimo che si può ottenere dal Real Madrid per Odriozola è un rinnovo del prestito secco. Callejon è destinato a lasciare Firenze per tornare in Spagna; Rosati chiuderà la sua avventura viola salvo sorprese; Saponara è in odore di rinnovo, così come Bonaventura, che sta lavorando con la Fiorentina ad un accordo fino al 2024 dopo aver visto il contratto rinnovarsi automaticamente al 2023. Nel 2024 scadrà anche l'accordo con Kokorin, che la società gigliata vuole vendere a prezzo basso entro il 22 febbraio, data di chiusura del mercato in Russia. Altrimenti, rescissione e buonuscita.

tutte le notizie di