Rossi e la sfida appena iniziata

Rossi e la sfida appena iniziata

A Milano Pepito era deluso per non aver giocato, poi il gol in Europa League gli ha fatto tornare il sorriso. E l’Europeo…

di Redazione VN

Su La Gazzetta dello Sport si parla di Pepito Rossi: quando la squadra è tornata da Milano lui aveva un’aria strana, nascondeva a fatica la delusione per non essere entrato a San Siro. Uno stato d’animo che ha fatto subito scattare un campanello d’allarme e Sousa, da abile psicologo, lo ha fatto giocare contro il Belenenses. A Pepito è tornato il sorriso, anche per il gol fatto. Il tecnico portoghese continua a ripetergli di non aver fretta: non si cancella un anno senza pallone e forse ci vorrà ancora un mese per vedere un Pepito all’altezza della situazione. Sousa, partendo dal suo campione, sta lavorando su tre schemi offensivi: tre rifinitori dietro a una punta centrale, un classico 3-5-2 e l’albero di Natale. La nuova vita calcistica di Rossi è appena iniziata e l’obiettivo è anche l’Europeo: durante la sosta ci potrebbe essere un contatto con il c.t. Conte. Oggi per un saluto, domani per iniziare una nuova sfida.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy